​Il maltempo sta colpendo da questa notte le coste della Versilia, con raffiche di libeccio fino a 50 nodi e violenti mareggiate. Anche il porto di Viareggio è stato messo a dura prova.

Per questo motivo, gli uomini della Guardia Costiera hanno incrementato nelle ultime ore il livello di vigilanza; i militari impegnati in sala operativa sono passati in assetto di massima allerta per assicurare prontezza ed efficacia di intervento.

Numerose chiamate sono pervenute nell'arco della notte e della prima mattinata, segnalando imbarcazioni che avevano pericolosamente mollato gli ormeggi, in particolare lungo il Canale Burlamacca ed in avamporto.

I militari, prontamente intervenuti, hanno coadiuvato le operazioni di messa in sicurezza di 2 unità navali ormai disormeggiate e, tramite l'aggiornata banca dati in dotazione, hanno allertato i proprietari nonché i responsabili dei vari approdi turistici sollecitando il monitoraggio e l'eventuale rinforzo di tutti gli ormeggi.

Un piccolo natante di 4,5 metri è invece semi-affondato nei pressi della passerella pedonale, senza danni di rilievo per l'ambiente marino: anche in questo caso il proprietario, allertato dalla Guardia Costiera, sta procedendo al recupero dell'unità.

In diversi punti delle banchine, il mare in burrasca  ha accumulato notevoli quantità di materiale vegetale, che sarà rimosso e smaltito nelle prossime ore da ditte specializzate con il miglioramento delle condizioni meteo-marine.      

 Presso i pontili dell'area in concessione alla Viareggio Porto Spa, "La Madonnina", si sono verificati danni alle passerelle di collegamento pedonale ed al modulo di un pontile galleggiante: il personale della Capitaneria di porto, al fine di tutelare la sicurezza della navigazione e la pubblica incolumità, ha immediatamente richiesto al personale dipendente della società concessionaria di segnalare/interdire opportunamente le aree pericolose in attesa dell'adozione delle prime urgenti misure di messa in sicurezza, già in corso a mezzo gru di una ditta locale.

Infine, da segnalare che la sabbia portata del vento ha quasi interamente ricoperto la carreggiata del Lungomolo Marinai d'Italia: d'intesa con l'Autorità Portuale Regionale,  il traffico veicolare è stato temporaneamente deviato sulla banchina Lenci - angolo banchina Natino per assicurare il regolare svolgimento delle operazioni marittimo-portuali.     

La Capitaneria di porto coglie l'occasione per sensibilizzare tutti i diportisti alla massima prudenza nell'intraprendere la navigazione, consultando attentamente i bollettini meteomarini e contattando la Guardia Costiera al numero blu gratuito 1530 per ogni emergenza in mare.

12/01/2016 Viareggio

​Il maltempo sta colpendo da questa notte le coste della Versilia, con raffiche di libeccio fino a 50 nodi e violenti mareggiate. Anche il porto di Viareggio è stato messo a dura prova.

Per questo motivo, gli uomini della Guardia Costiera hanno incrementato nelle ultime ore il livello di vigilanza; i militari impegnati in sala operativa sono passati in assetto di massima allerta per assicurare prontezza ed efficacia di intervento.

Numerose chiamate sono pervenute nell'arco della notte e della prima mattinata, segnalando imbarcazioni che avevano pericolosamente mollato gli ormeggi, in particolare lungo il Canale Burlamacca ed in avamporto.

I militari, prontamente intervenuti, hanno coadiuvato le operazioni di messa in sicurezza di 2 unità navali ormai disormeggiate e, tramite l'aggiornata banca dati in dotazione, hanno allertato i proprietari nonché i responsabili dei vari approdi turistici sollecitando il monitoraggio e l'eventuale rinforzo di tutti gli ormeggi.

Un piccolo natante di 4,5 metri è invece semi-affondato nei pressi della passerella pedonale, senza danni di rilievo per l'ambiente marino: anche in questo caso il proprietario, allertato dalla Guardia Costiera, sta procedendo al recupero dell'unità.

In diversi punti delle banchine, il mare in burrasca  ha accumulato notevoli quantità di materiale vegetale, che sarà rimosso e smaltito nelle prossime ore da ditte specializzate con il miglioramento delle condizioni meteo-marine.      

 Presso i pontili dell'area in concessione alla Viareggio Porto Spa, "La Madonnina", si sono verificati danni alle passerelle di collegamento pedonale ed al modulo di un pontile galleggiante: il personale della Capitaneria di porto, al fine di tutelare la sicurezza della navigazione e la pubblica incolumità, ha immediatamente richiesto al personale dipendente della società concessionaria di segnalare/interdire opportunamente le aree pericolose in attesa dell'adozione delle prime urgenti misure di messa in sicurezza, già in corso a mezzo gru di una ditta locale.

Infine, da segnalare che la sabbia portata del vento ha quasi interamente ricoperto la carreggiata del Lungomolo Marinai d'Italia: d'intesa con l'Autorità Portuale Regionale,  il traffico veicolare è stato temporaneamente deviato sulla banchina Lenci - angolo banchina Natino per assicurare il regolare svolgimento delle operazioni marittimo-portuali.     

La Capitaneria di porto coglie l'occasione per sensibilizzare tutti i diportisti alla massima prudenza nell'intraprendere la navigazione, consultando attentamente i bollettini meteomarini e contattando la Guardia Costiera al numero blu gratuito 1530 per ogni emergenza in mare.

Viareggio

Immagine segnaposto

Capitaneria di porto di Viareggio, settimana di cultura del mare ed educazione ambientale.

Immagine segnaposto

Capitaneria di porto di Viareggio a Vagli di Sopra per l’educazione ambientale

Immagine segnaposto

“VIAREGGIO, TRONCO D’ALBERO ALLA DERIVA IN PORTO, INTERVENTO DELLA GUARDIA COSTIERA”

Immagine segnaposto

A gonfie vele il progetto alternanza scuola lavoro tra Capitaneria di porto ed Istituto Nautico di Viareggio