Procede a gonfie vele il progetto alternanza scuola lavoro che coinvolge la Capitaneria di porto di Viareggio e l'Istituto di Istruzione Superiore "Galilei-Artiglio".

Si è conclusa oggi la seconda settimana di attività, che ha visto la partecipazione di altri 11 studenti delle classi terze, indirizzo Capitani.

Anna Gemignani, Gabriele Accordino, Sergio Bagnoli, Salvatore Fusco, Francesco Giussani, Leonardo Grottino, Francesco Masini, Fabio Mencucci, Lorenzo Vittorio Pollacchi, Alessandro Susini, Leonardo Massimo Vedele: questi i nomi dei giovani che hanno aderito al progetto.

I ragazzi, accolti dal Comandante Giovanni Calvelli e da altri Ufficiali e Sottufficiali della sede Viareggina, hanno potuto conoscere sul campo funzioni e compiti primari della Guardia Costiera, soprattutto in materia di salvaguardia della vita umana in mare e tutela dell'ambiente marino e del patrimonio ittico.

Seguendo un articolato calendario predisposto dai docenti e dai militari accompagnatori, gli studenti hanno partecipato con entusiasmo alla vita degli uffici nonché ad alcune attività esterne dal carattere più operativo, presso il mercato ittico ed una pescheria di Viareggio, a bordo di un peschereccio locale, infine all'interno di un cantiere navale, dove peraltro hanno potuto ammirare una moderna motovedetta classe 300 attualmente in manutenzione.

La collaborazione tra Guardia Costiera ed Istituti Scolastici, che nasce da uno specifico accordo tra il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Scientifica con il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, mira ad avvicinare i giovani al mondo del lavoro in maniera concreta e coinvolgente, accrescendo allo stesso tempo la loro cultura del mare.

29/03/2019 Viareggio

Procede a gonfie vele il progetto alternanza scuola lavoro che coinvolge la Capitaneria di porto di Viareggio e l'Istituto di Istruzione Superiore "Galilei-Artiglio".

Si è conclusa oggi la seconda settimana di attività, che ha visto la partecipazione di altri 11 studenti delle classi terze, indirizzo Capitani.

Anna Gemignani, Gabriele Accordino, Sergio Bagnoli, Salvatore Fusco, Francesco Giussani, Leonardo Grottino, Francesco Masini, Fabio Mencucci, Lorenzo Vittorio Pollacchi, Alessandro Susini, Leonardo Massimo Vedele: questi i nomi dei giovani che hanno aderito al progetto.

I ragazzi, accolti dal Comandante Giovanni Calvelli e da altri Ufficiali e Sottufficiali della sede Viareggina, hanno potuto conoscere sul campo funzioni e compiti primari della Guardia Costiera, soprattutto in materia di salvaguardia della vita umana in mare e tutela dell'ambiente marino e del patrimonio ittico.

Seguendo un articolato calendario predisposto dai docenti e dai militari accompagnatori, gli studenti hanno partecipato con entusiasmo alla vita degli uffici nonché ad alcune attività esterne dal carattere più operativo, presso il mercato ittico ed una pescheria di Viareggio, a bordo di un peschereccio locale, infine all'interno di un cantiere navale, dove peraltro hanno potuto ammirare una moderna motovedetta classe 300 attualmente in manutenzione.

La collaborazione tra Guardia Costiera ed Istituti Scolastici, che nasce da uno specifico accordo tra il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Scientifica con il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, mira ad avvicinare i giovani al mondo del lavoro in maniera concreta e coinvolgente, accrescendo allo stesso tempo la loro cultura del mare.

Viareggio

Immagine segnaposto

Capitaneria di porto di Viareggio, settimana di cultura del mare ed educazione ambientale.

Immagine segnaposto

Capitaneria di porto di Viareggio a Vagli di Sopra per l’educazione ambientale

Immagine segnaposto

“VIAREGGIO, TRONCO D’ALBERO ALLA DERIVA IN PORTO, INTERVENTO DELLA GUARDIA COSTIERA”