Anche a seguito di alcune segnalazioni pervenute dall'utenza che frequenta solitamente la spiaggia libera della Lecciona, precisamente nella parte compresa tra Viareggio e Torre del Lago, questa mattina Capitaneria di porto e Polizia Municipale di Viareggio hanno organizzato una attività congiunta di polizia demaniale marittima.

Durante il sopralluogo sono stati rinvenuti una serie di bivacchi abusivi, costituiti da pali, cannicci, teli e tende ombreggianti. In 3 di questi accampamenti le forze dell'ordine hanno sequestrato diverse attrezzature utilizzate per il commercio abusivo (pancali in legno, frigoriferi portatili con all'interno 120 bottiglie di bevande di vario genere, thermos e contenitori per alimenti in polistirolo).

In altro bivacco poco distante sono stati identificati ed accompagnati al locale Comando di Polizia Municipale per ulteriori accertamenti due ragazzi di nazionalità marocchina, entrambi con precedenti penali. Uno dei ragazzi, inoltre, è stato trovato in possesso di un cellulare poi risultato rubato. Tra gli oggetti rinvenuti anche una bicicletta, anch'essa presumibilmente oggetto di furto.

Di tutta l'attività posta in essere è stata informata l'Autorità Giudiziaria competente.

I bivacchi sono stati quindi smantellati e la spiaggia restituita al pubblico uso.

Alle complesse operazioni ha partecipato anche personale di Sea Ambiente, per lo smaltimento dei rifiuti raccolti e la definitiva pulizia dell'arenile. 


29/08/2017 Viareggio

Anche a seguito di alcune segnalazioni pervenute dall'utenza che frequenta solitamente la spiaggia libera della Lecciona, precisamente nella parte compresa tra Viareggio e Torre del Lago, questa mattina Capitaneria di porto e Polizia Municipale di Viareggio hanno organizzato una attività congiunta di polizia demaniale marittima.

Durante il sopralluogo sono stati rinvenuti una serie di bivacchi abusivi, costituiti da pali, cannicci, teli e tende ombreggianti. In 3 di questi accampamenti le forze dell'ordine hanno sequestrato diverse attrezzature utilizzate per il commercio abusivo (pancali in legno, frigoriferi portatili con all'interno 120 bottiglie di bevande di vario genere, thermos e contenitori per alimenti in polistirolo).

In altro bivacco poco distante sono stati identificati ed accompagnati al locale Comando di Polizia Municipale per ulteriori accertamenti due ragazzi di nazionalità marocchina, entrambi con precedenti penali. Uno dei ragazzi, inoltre, è stato trovato in possesso di un cellulare poi risultato rubato. Tra gli oggetti rinvenuti anche una bicicletta, anch'essa presumibilmente oggetto di furto.

Di tutta l'attività posta in essere è stata informata l'Autorità Giudiziaria competente.

I bivacchi sono stati quindi smantellati e la spiaggia restituita al pubblico uso.

Alle complesse operazioni ha partecipato anche personale di Sea Ambiente, per lo smaltimento dei rifiuti raccolti e la definitiva pulizia dell'arenile. 


Viareggio

Immagine segnaposto

Capitaneria di porto di Viareggio, settimana di cultura del mare ed educazione ambientale.

Immagine segnaposto

Capitaneria di porto di Viareggio a Vagli di Sopra per l’educazione ambientale

Immagine segnaposto

“VIAREGGIO, TRONCO D’ALBERO ALLA DERIVA IN PORTO, INTERVENTO DELLA GUARDIA COSTIERA”

Immagine segnaposto

A gonfie vele il progetto alternanza scuola lavoro tra Capitaneria di porto ed Istituto Nautico di Viareggio