Il mare agitato, l'intensa pioggia ed i forti venti di libeccio delle ultime ore hanno messo a dura prova le aree portuali ed alcuni operatori, al lavoro anche nel fine settimana.  I militari della Capitaneria di porto di Viareggio hanno effettuato diversi sopralluoghi per monitorare gli ormeggi e la situazione sulle banchine e lungo il Canale Burlamacca, nonché per verificare e risolvere alcune criticità segnalate dall'utenza marittima.  

Ieri  notte, intorno alle 23, è stato segnalato un natante di circa 6 metri semiaffondato mentre era all'ormeggio sul Canale Burlamacca, all'altezza della Passerella Pedonale. Grazie alla banca dati conservata presso l'Ufficio Nostromi, si è risaliti in poco tempo al proprietario, affinché provvedesse quanto prima alla messa in sicurezza del natante per evitare danni od inquinamenti. Sul posto personale dei Vigili del Fuoco, della Capitaneria di porto e di sommozzatori locali, per le delicate operazioni di recupero, concluse positivamente ma complicate dall'orario notturno e dal forte maltempo in atto.

Questa mattina, poi, a causa delle abbondanti piogge si è in parte allagato il Lungo Molo Marinai d'Italia, rendendo difficoltoso il transito delle autovetture degli operatori portuali, in particolare del settore della pesca. I militari della Guarda Costiera, in collaborazione con l'Autorità Portuale Regionale, hanno quindi provveduto ad aprire i varchi ed i cancelli interni alla Banchina Lenci, in modo da agevolare la sicurezza del traffico veicolare nell'area interessata.

Nelle prossime ore è prevista una progressiva attenuazione dei fenomeni meteorologici. La Capitaneria di porto invita comunque a segnalare prontamente ogni situazione di emergenza in mare o nelle aree portuali, anche tramite il numero blu 1530.    

06/11/2016 Viareggio

Il mare agitato, l'intensa pioggia ed i forti venti di libeccio delle ultime ore hanno messo a dura prova le aree portuali ed alcuni operatori, al lavoro anche nel fine settimana.  I militari della Capitaneria di porto di Viareggio hanno effettuato diversi sopralluoghi per monitorare gli ormeggi e la situazione sulle banchine e lungo il Canale Burlamacca, nonché per verificare e risolvere alcune criticità segnalate dall'utenza marittima.  

Ieri  notte, intorno alle 23, è stato segnalato un natante di circa 6 metri semiaffondato mentre era all'ormeggio sul Canale Burlamacca, all'altezza della Passerella Pedonale. Grazie alla banca dati conservata presso l'Ufficio Nostromi, si è risaliti in poco tempo al proprietario, affinché provvedesse quanto prima alla messa in sicurezza del natante per evitare danni od inquinamenti. Sul posto personale dei Vigili del Fuoco, della Capitaneria di porto e di sommozzatori locali, per le delicate operazioni di recupero, concluse positivamente ma complicate dall'orario notturno e dal forte maltempo in atto.

Questa mattina, poi, a causa delle abbondanti piogge si è in parte allagato il Lungo Molo Marinai d'Italia, rendendo difficoltoso il transito delle autovetture degli operatori portuali, in particolare del settore della pesca. I militari della Guarda Costiera, in collaborazione con l'Autorità Portuale Regionale, hanno quindi provveduto ad aprire i varchi ed i cancelli interni alla Banchina Lenci, in modo da agevolare la sicurezza del traffico veicolare nell'area interessata.

Nelle prossime ore è prevista una progressiva attenuazione dei fenomeni meteorologici. La Capitaneria di porto invita comunque a segnalare prontamente ogni situazione di emergenza in mare o nelle aree portuali, anche tramite il numero blu 1530.    

Viareggio

Immagine segnaposto

Capitaneria di porto di Viareggio, settimana di cultura del mare ed educazione ambientale.

Immagine segnaposto

Capitaneria di porto di Viareggio a Vagli di Sopra per l’educazione ambientale

Immagine segnaposto

“VIAREGGIO, TRONCO D’ALBERO ALLA DERIVA IN PORTO, INTERVENTO DELLA GUARDIA COSTIERA”

Immagine segnaposto

A gonfie vele il progetto alternanza scuola lavoro tra Capitaneria di porto ed Istituto Nautico di Viareggio