Nell'ambito degli incontri con le principali istituzioni e con gli operatori del settore marittimo-portuale che il Comandante Giovanni CALVELLI sta effettuando a pochi giorni dal suo insediamento al Comando della Capitaneria di porto di Viareggio, ieri è stata la volta dei referenti delle Cooperative della pesca operanti in Versilia.

Il Comandante Calvelli ed i suoi collaboratori dell'Ufficio Gente di Mare e Pesca della Capitaneria, hanno ricevuto Alessandra Malfatti, in qualità di presidente della "Cittadella della Pesca", Maurizio Acampora come rappresentante della cooperativa "Mare Nostrum", Gianfranco Parisi per l'Associazione "Liberi Pescatori della Versilia", Michela Piccioli per la Cooperativa "Luna Rossa", Raffaella Di Scala e Roberta Pieraccini per la COPAV.

L'incontro, informale ma denso di contenuti, ha affrontato innanzitutto il tema del fermo pesca biologico dei pescherecci a strascico, iniziato da pochi giorni e che durerà per tutto il mese di ottobre.

Tra gli argomenti toccati, anche la cosiddetta "filiera corta", recentemente oggetto di modifica normativa, ossia la possibilità della vendita diretta, da parte delle imbarcazioni da pesca, dei proventi della loro attività giornaliera direttamente ai consumatori finali.

Il Comandante Calvelli, al termine dell'incontro, ha inteso ribadire la propria vicinanza e quella dell'Istituzione che rappresenta alla categoria dei pescatori, auspicando che prosegua la proficua collaborazione instaurata fino ad oggi per affrontare e risolvere insieme le eventuali problematiche del settore. 


06/10/2017 Viareggio

Nell'ambito degli incontri con le principali istituzioni e con gli operatori del settore marittimo-portuale che il Comandante Giovanni CALVELLI sta effettuando a pochi giorni dal suo insediamento al Comando della Capitaneria di porto di Viareggio, ieri è stata la volta dei referenti delle Cooperative della pesca operanti in Versilia.

Il Comandante Calvelli ed i suoi collaboratori dell'Ufficio Gente di Mare e Pesca della Capitaneria, hanno ricevuto Alessandra Malfatti, in qualità di presidente della "Cittadella della Pesca", Maurizio Acampora come rappresentante della cooperativa "Mare Nostrum", Gianfranco Parisi per l'Associazione "Liberi Pescatori della Versilia", Michela Piccioli per la Cooperativa "Luna Rossa", Raffaella Di Scala e Roberta Pieraccini per la COPAV.

L'incontro, informale ma denso di contenuti, ha affrontato innanzitutto il tema del fermo pesca biologico dei pescherecci a strascico, iniziato da pochi giorni e che durerà per tutto il mese di ottobre.

Tra gli argomenti toccati, anche la cosiddetta "filiera corta", recentemente oggetto di modifica normativa, ossia la possibilità della vendita diretta, da parte delle imbarcazioni da pesca, dei proventi della loro attività giornaliera direttamente ai consumatori finali.

Il Comandante Calvelli, al termine dell'incontro, ha inteso ribadire la propria vicinanza e quella dell'Istituzione che rappresenta alla categoria dei pescatori, auspicando che prosegua la proficua collaborazione instaurata fino ad oggi per affrontare e risolvere insieme le eventuali problematiche del settore. 


Viareggio

Immagine segnaposto

Capitaneria di porto di Viareggio, settimana di cultura del mare ed educazione ambientale.

Immagine segnaposto

Capitaneria di porto di Viareggio a Vagli di Sopra per l’educazione ambientale

Immagine segnaposto

“VIAREGGIO, TRONCO D’ALBERO ALLA DERIVA IN PORTO, INTERVENTO DELLA GUARDIA COSTIERA”

Immagine segnaposto

A gonfie vele il progetto alternanza scuola lavoro tra Capitaneria di porto ed Istituto Nautico di Viareggio