Nella tarda serata di ieri, presso la Chiesa di Sant'Andrea in Viareggio, il personale militare e civile della Capitaneria di porto di Viareggio e dell'Ufficio Locale Marittimo di Forte dei Marmi ha ricordato, come ogni anno, la figura coraggiosa di Santa Barbara, Patrona della Marina Militare.

Alla solenne cerimonia, officiata dall'Arcivescovo della Diocesi di Lucca Mons. Benvenuto Italo Castellani, hanno partecipato il Prefetto di Lucca Giovanna Cagliostro, il Prefetto di Pistoia Angelo Ciuni, la Senatrice Manuela Granaiola, il Questore di Lucca Vincenzo Ciarambino, i rappresentanti dei Comuni della Versilia nonché le principali Autorità militari, civili e religiose della provincia di Lucca.

Tra gli ospiti anche l'Ammiraglio Marco Brusco, già Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, tanti colleghi in quiescenza e le rappresentanze di vari Sezioni dell'Associazione Nazionale Marinai d'Italia e delle Associazioni Combattentistiche e d'Arma.

Nel suo discorso di ringraziamento e saluto agli intervenuti, il Comandante Davide Oddone ha voluto ricordare alcune persone, appartenuti e non alla grande famiglia della Marina, le cui recenti scomparse hanno lasciato un vuoto nei cuori dei familiari e dell'intera comunità marinara versiliese, riferendosi, in particolare, alla M.O.V.M Emilio Bianchi, all'eterno marinaio Ammiraglio Florindo Cerri, ai due pescatori viareggini, Nello e Fabrizio Simonetti tragicamente scomparsi nello svolgimento del proprio lavoro, al Maestro Omar Salvagno membro attivo della locale A.N.M.I., sempre vicino alla Capitaneria di porto di Viareggio. Nel giorno di Santa Barbara, tutta la famiglia della Guardia Costiera ha rivolto ai loro familiari un commosso pensiero.

Il Comandante ha quindi ringraziato il suo equipaggio, uomini e donne quotidianamente impegnati con spirito di sacrificio e senso di appartenenza a favore della collettività ed a tutela della sicurezza della navigazione, dell'ambiente marino e delle sue risorse.​

05/12/2015 Viareggio

Nella tarda serata di ieri, presso la Chiesa di Sant'Andrea in Viareggio, il personale militare e civile della Capitaneria di porto di Viareggio e dell'Ufficio Locale Marittimo di Forte dei Marmi ha ricordato, come ogni anno, la figura coraggiosa di Santa Barbara, Patrona della Marina Militare.

Alla solenne cerimonia, officiata dall'Arcivescovo della Diocesi di Lucca Mons. Benvenuto Italo Castellani, hanno partecipato il Prefetto di Lucca Giovanna Cagliostro, il Prefetto di Pistoia Angelo Ciuni, la Senatrice Manuela Granaiola, il Questore di Lucca Vincenzo Ciarambino, i rappresentanti dei Comuni della Versilia nonché le principali Autorità militari, civili e religiose della provincia di Lucca.

Tra gli ospiti anche l'Ammiraglio Marco Brusco, già Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, tanti colleghi in quiescenza e le rappresentanze di vari Sezioni dell'Associazione Nazionale Marinai d'Italia e delle Associazioni Combattentistiche e d'Arma.

Nel suo discorso di ringraziamento e saluto agli intervenuti, il Comandante Davide Oddone ha voluto ricordare alcune persone, appartenuti e non alla grande famiglia della Marina, le cui recenti scomparse hanno lasciato un vuoto nei cuori dei familiari e dell'intera comunità marinara versiliese, riferendosi, in particolare, alla M.O.V.M Emilio Bianchi, all'eterno marinaio Ammiraglio Florindo Cerri, ai due pescatori viareggini, Nello e Fabrizio Simonetti tragicamente scomparsi nello svolgimento del proprio lavoro, al Maestro Omar Salvagno membro attivo della locale A.N.M.I., sempre vicino alla Capitaneria di porto di Viareggio. Nel giorno di Santa Barbara, tutta la famiglia della Guardia Costiera ha rivolto ai loro familiari un commosso pensiero.

Il Comandante ha quindi ringraziato il suo equipaggio, uomini e donne quotidianamente impegnati con spirito di sacrificio e senso di appartenenza a favore della collettività ed a tutela della sicurezza della navigazione, dell'ambiente marino e delle sue risorse.​

Viareggio

Immagine segnaposto

Capitaneria di porto di Viareggio, settimana di cultura del mare ed educazione ambientale.

Immagine segnaposto

Capitaneria di porto di Viareggio a Vagli di Sopra per l’educazione ambientale

Immagine segnaposto

“VIAREGGIO, TRONCO D’ALBERO ALLA DERIVA IN PORTO, INTERVENTO DELLA GUARDIA COSTIERA”

Immagine segnaposto

A gonfie vele il progetto alternanza scuola lavoro tra Capitaneria di porto ed Istituto Nautico di Viareggio