Si è svolta questa mattina presso la Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Viareggio, una riunione sull'ormai imminente avvio della stagione balneare 2016, alla quale hanno preso parte tutti i rappresentanti delle Amministrazioni Civiche rivierasche, dei Comandi di Polizia Municipale, delle diverse associazioni degli stabilimenti balneari della Versilia, dei rappresentanti della FIBa e del SIB, oltre ai rappresentanti dei bagnini.

Il Comandante Oddone ha precisato che, salvo diverse disposizioni, anche per la stagione 2016 sarà in vigore l'Ordinanza di sicurezza balneare numero 71 del 19 maggio 2015.

Di seguito, i principali argomenti affrontati, anche in considerazione delle criticità della passata stagione:

  • sono stati richiamati i Comuni al corretto posizionamento della cartellonistica multilingue inerente la mancanza del servizio di salvamento nelle spiagge libere, così come il posizionamento della cartellonistica relativa ai divieti di balneazione nei pressi delle foci di canali e fossi;
  • l'attenzione è stata posta alle problematiche relative alle spiagge libere, in particolare alla Lecciona, alla spiaggia adiacente la diga foranea del porto di Viareggio, alle spiagge dell'area dunale di Forte dei Marmi, del Fosso Motrone e delle aree di Piazza Lemmetti e Piazza Umberto di Camaiore: ai rispettivi Comuni è stato richiesto di attivare in tempo utile idonei servizi di salvamento;
  • per quanto riguarda la problematica della predisposizione di idoneo servizio di salvamento per la spiaggia libera della Lecciona, il Comune di Viareggio si è impegnato a convocare nel breve termine una riunione con Capitaneria di Porto di Viareggio, Ente Parco Massaciuccoli–Migliarino-San Rossore ed associazioni di volontariato, per verificare la possibilità di assicurare almeno nei weekend, nel periodo centrale del mese di agosto e nelle ore centrali della giornata, il servizio di salvataggio;
  • per quanto riguarda la situazione della spiaggia del Principino in concessione al Comune di Viareggio, i rappresentanti del Comune stesso hanno anticipato che quasi sicuramente sarà predisposto un servizio di salvataggio almeno per la parte centrale del vasto arenile;
  • gli stabilimenti balneari ed i rispettivi assistenti bagnanti sono stati sensibilizzati sull'importanza del corretto stazionamento nei pressi delle postazioni di salvataggio e nelle molte piscine presenti all'interno delle strutture balneari;
  • in merito al servizio di sorveglianza, è stata comunque elogiata l'organizzazione delle associazioni dei bagnini e dei concessionari anche in considerazione del fatto che nella passata stagione non si sono verificati decessi legati direttamente alla balneazione sia nelle spiagge libere che negli arenili in concessione, a fronte dei numerosi interventi di soccorso a lieto fine. Gli unici eventi negativi sono dipesi principalmente dal mancato rispetto delle regole fondamentali in materia di balneazione;
  • novità importante, in parte già sperimentata nella passata stagione balneare, sarà la distribuzione del "Vademecum per la Stagione Balneare" contenente le attività consentite ed i principali divieti, con riferimento alle attività della balneazione, sportiva e diportistica. La scheda, tradotta in inglese, francese, spagnolo, tedesco e russo, sarà distribuita presso tutte le strutture ricettive della costiera (stabilimenti balneari, club velici, campeggi ed alberghi).
20/04/2016 Viareggio

Si è svolta questa mattina presso la Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Viareggio, una riunione sull'ormai imminente avvio della stagione balneare 2016, alla quale hanno preso parte tutti i rappresentanti delle Amministrazioni Civiche rivierasche, dei Comandi di Polizia Municipale, delle diverse associazioni degli stabilimenti balneari della Versilia, dei rappresentanti della FIBa e del SIB, oltre ai rappresentanti dei bagnini.

Il Comandante Oddone ha precisato che, salvo diverse disposizioni, anche per la stagione 2016 sarà in vigore l'Ordinanza di sicurezza balneare numero 71 del 19 maggio 2015.

Di seguito, i principali argomenti affrontati, anche in considerazione delle criticità della passata stagione:

  • sono stati richiamati i Comuni al corretto posizionamento della cartellonistica multilingue inerente la mancanza del servizio di salvamento nelle spiagge libere, così come il posizionamento della cartellonistica relativa ai divieti di balneazione nei pressi delle foci di canali e fossi;
  • l'attenzione è stata posta alle problematiche relative alle spiagge libere, in particolare alla Lecciona, alla spiaggia adiacente la diga foranea del porto di Viareggio, alle spiagge dell'area dunale di Forte dei Marmi, del Fosso Motrone e delle aree di Piazza Lemmetti e Piazza Umberto di Camaiore: ai rispettivi Comuni è stato richiesto di attivare in tempo utile idonei servizi di salvamento;
  • per quanto riguarda la problematica della predisposizione di idoneo servizio di salvamento per la spiaggia libera della Lecciona, il Comune di Viareggio si è impegnato a convocare nel breve termine una riunione con Capitaneria di Porto di Viareggio, Ente Parco Massaciuccoli–Migliarino-San Rossore ed associazioni di volontariato, per verificare la possibilità di assicurare almeno nei weekend, nel periodo centrale del mese di agosto e nelle ore centrali della giornata, il servizio di salvataggio;
  • per quanto riguarda la situazione della spiaggia del Principino in concessione al Comune di Viareggio, i rappresentanti del Comune stesso hanno anticipato che quasi sicuramente sarà predisposto un servizio di salvataggio almeno per la parte centrale del vasto arenile;
  • gli stabilimenti balneari ed i rispettivi assistenti bagnanti sono stati sensibilizzati sull'importanza del corretto stazionamento nei pressi delle postazioni di salvataggio e nelle molte piscine presenti all'interno delle strutture balneari;
  • in merito al servizio di sorveglianza, è stata comunque elogiata l'organizzazione delle associazioni dei bagnini e dei concessionari anche in considerazione del fatto che nella passata stagione non si sono verificati decessi legati direttamente alla balneazione sia nelle spiagge libere che negli arenili in concessione, a fronte dei numerosi interventi di soccorso a lieto fine. Gli unici eventi negativi sono dipesi principalmente dal mancato rispetto delle regole fondamentali in materia di balneazione;
  • novità importante, in parte già sperimentata nella passata stagione balneare, sarà la distribuzione del "Vademecum per la Stagione Balneare" contenente le attività consentite ed i principali divieti, con riferimento alle attività della balneazione, sportiva e diportistica. La scheda, tradotta in inglese, francese, spagnolo, tedesco e russo, sarà distribuita presso tutte le strutture ricettive della costiera (stabilimenti balneari, club velici, campeggi ed alberghi).

Viareggio

Immagine segnaposto

Capitaneria di porto di Viareggio, settimana di cultura del mare ed educazione ambientale.

Immagine segnaposto

Capitaneria di porto di Viareggio a Vagli di Sopra per l’educazione ambientale

Immagine segnaposto

“VIAREGGIO, TRONCO D’ALBERO ALLA DERIVA IN PORTO, INTERVENTO DELLA GUARDIA COSTIERA”

Immagine segnaposto

A gonfie vele il progetto alternanza scuola lavoro tra Capitaneria di porto ed Istituto Nautico di Viareggio