Continuano le attività di sensibilizzazione alla cultura del mare e di educazione ambientale della Capitaneria di porto di Viareggio, non solo sul territorio costiero.

Lunedi 8 aprile 2019 la Guardia Costiera ha raggiunto l'Alta Garfagnana, aderendo alla bella iniziativa della Scuola Elementare di Vagli Sopra (LU), nell'ambito di un più ampio progetto regionale denominato "I laboratori del sapere scientifico".

Gli insegnanti hanno recentemente affrontato con i bambini il tema dell'ambiente che li circonda, evidenziando l'importanza che esso sia sempre rispettato e ben conservato, con uno sguardo anche all'ambiente marino.

Il "Capitano" Federico Giorgi, come simpaticamente ribattezzato dai bambini, ha provato a soddisfare le loro curiosità, anche attraverso filmati e fotografie, illustrando le attività svolte quotidianamente dalla Capitaneria di porto – Guardia Costiera, in particolare a protezione del mare, delle specie marine che lo popolano e delle altre preziose risorse in esso contenute. Purtroppo, sono tanti i pericoli che mettono a rischio l'ambiente marino, come l'inquinamento, i cambiamenti climatici, l'abbandono dei rifuti, l'eccessivo sfruttamento delle risorse e le attività illecite nella pesca. Tante le domande dei bambini,  a dimostrazione della loro grande sensibilità verso questi argomenti.

Il progetto si concluderà a fine maggio, quando i bambini scenderanno al mare a visitare la sala operativa della Guardia Costiera di Viareggio.


08/04/2019 Viareggio

Continuano le attività di sensibilizzazione alla cultura del mare e di educazione ambientale della Capitaneria di porto di Viareggio, non solo sul territorio costiero.

Lunedi 8 aprile 2019 la Guardia Costiera ha raggiunto l'Alta Garfagnana, aderendo alla bella iniziativa della Scuola Elementare di Vagli Sopra (LU), nell'ambito di un più ampio progetto regionale denominato "I laboratori del sapere scientifico".

Gli insegnanti hanno recentemente affrontato con i bambini il tema dell'ambiente che li circonda, evidenziando l'importanza che esso sia sempre rispettato e ben conservato, con uno sguardo anche all'ambiente marino.

Il "Capitano" Federico Giorgi, come simpaticamente ribattezzato dai bambini, ha provato a soddisfare le loro curiosità, anche attraverso filmati e fotografie, illustrando le attività svolte quotidianamente dalla Capitaneria di porto – Guardia Costiera, in particolare a protezione del mare, delle specie marine che lo popolano e delle altre preziose risorse in esso contenute. Purtroppo, sono tanti i pericoli che mettono a rischio l'ambiente marino, come l'inquinamento, i cambiamenti climatici, l'abbandono dei rifuti, l'eccessivo sfruttamento delle risorse e le attività illecite nella pesca. Tante le domande dei bambini,  a dimostrazione della loro grande sensibilità verso questi argomenti.

Il progetto si concluderà a fine maggio, quando i bambini scenderanno al mare a visitare la sala operativa della Guardia Costiera di Viareggio.


Viareggio

Immagine segnaposto

Capitaneria di porto di Viareggio, settimana di cultura del mare ed educazione ambientale.

Immagine segnaposto

“VIAREGGIO, TRONCO D’ALBERO ALLA DERIVA IN PORTO, INTERVENTO DELLA GUARDIA COSTIERA”

Immagine segnaposto

A gonfie vele il progetto alternanza scuola lavoro tra Capitaneria di porto ed Istituto Nautico di Viareggio