Si sono tenuti nei giorni scorsi presso la sede della Guardia Costiera di Viareggio, i corsi formativi per il primo rilascio e l'aggiornamento del brevetto BLS-D (primo soccorso laico adulto e pediatrico ed uso del defibrillatore semiautomatico esterno), a favore del personale militare della Guardia Costiera viareggina.

Ben 25 militari hanno partecipato alle giornate formative, conseguendo per la prima volta l'abilitazione o semplicemente rinnovandola.

L'attività in questione rientra tra le direttive previste dal Comando Generale delle Capitanerie di porto ed è stata effettuata con la collaborazione della Società Nazionale Salvamento - Sezione Versilia, soggetto formatore accreditato dalla Regione Toscana.

Il piano didattico, strutturato in due parti, una teorica ed una pratica (con simulazioni di utilizzo del defibrillatore semiautomatico su manichino) è stato condotto dalla Dottoressa Alessia Bemi e dagli istruttori Fabrizio Lubrano, Giuseppe Francesconi e Michael Pierotti; durante le lezioni sono state fornite anche utili indicazioni pratiche su come gestire le prime fasi dell'emergenza in attesa dell'arrivo del personale sanitario specializzato.

Si è trattato di un importante e partecipato aggiornamento professionale, anche in preparazione della stagione estiva durante la quale i militari della Guardia Costiera saranno intensamente impegnati nell'ambito dell'operazione "Mare Sicuro".

L'obiettivo è fare in modo che i militari, che potrebbero essere chiamati a diventare parte attiva in situazioni di emergenza reale in mare e sulle spiagge, arricchiscano le loro conoscenze in materia di primo soccorso sanitario, per una maggior sicurezza di bagnanti, diportisti, marittimi e fruitori del mare in generale. 

12/03/2019 Viareggio

Si sono tenuti nei giorni scorsi presso la sede della Guardia Costiera di Viareggio, i corsi formativi per il primo rilascio e l'aggiornamento del brevetto BLS-D (primo soccorso laico adulto e pediatrico ed uso del defibrillatore semiautomatico esterno), a favore del personale militare della Guardia Costiera viareggina.

Ben 25 militari hanno partecipato alle giornate formative, conseguendo per la prima volta l'abilitazione o semplicemente rinnovandola.

L'attività in questione rientra tra le direttive previste dal Comando Generale delle Capitanerie di porto ed è stata effettuata con la collaborazione della Società Nazionale Salvamento - Sezione Versilia, soggetto formatore accreditato dalla Regione Toscana.

Il piano didattico, strutturato in due parti, una teorica ed una pratica (con simulazioni di utilizzo del defibrillatore semiautomatico su manichino) è stato condotto dalla Dottoressa Alessia Bemi e dagli istruttori Fabrizio Lubrano, Giuseppe Francesconi e Michael Pierotti; durante le lezioni sono state fornite anche utili indicazioni pratiche su come gestire le prime fasi dell'emergenza in attesa dell'arrivo del personale sanitario specializzato.

Si è trattato di un importante e partecipato aggiornamento professionale, anche in preparazione della stagione estiva durante la quale i militari della Guardia Costiera saranno intensamente impegnati nell'ambito dell'operazione "Mare Sicuro".

L'obiettivo è fare in modo che i militari, che potrebbero essere chiamati a diventare parte attiva in situazioni di emergenza reale in mare e sulle spiagge, arricchiscano le loro conoscenze in materia di primo soccorso sanitario, per una maggior sicurezza di bagnanti, diportisti, marittimi e fruitori del mare in generale. 

Viareggio

Immagine segnaposto

Capitaneria di porto di Viareggio, settimana di cultura del mare ed educazione ambientale.

Immagine segnaposto

Capitaneria di porto di Viareggio a Vagli di Sopra per l’educazione ambientale

Immagine segnaposto

“VIAREGGIO, TRONCO D’ALBERO ALLA DERIVA IN PORTO, INTERVENTO DELLA GUARDIA COSTIERA”

Immagine segnaposto

A gonfie vele il progetto alternanza scuola lavoro tra Capitaneria di porto ed Istituto Nautico di Viareggio