​NOTTE MOVIMENTATA IN PORTO A VIAREGGIO

 

L'allarme questa volta è scattato alle 03.00 circa di questa notte.

Attraverso il 113, una voce femminile ha segnalato alla sala operativa della Capitaneria di porto di Viareggio, che un uomo era caduto in mare all'interno delle acque portuali  ed era scomparso.

I due amici, un viareggino di 40 anni ed una ragazza di Prato di 27 anni, avevano deciso di trascorrere una serata notturna in porto, a bordo di un piccolo natante di circa 6 metri.

Ma qualcosa è andato storto, forse per l'imprudenza e la distrazione dei due, nonchè per la scarsa visibilià notturna e le non buone condizioni meteo marine di questi giorni.

Improvvisamente, presumibilmente per una manovra azzardata, l'uomo è stato sbalzato fuori dalla barca finendo in acqua, mentre il mezzo si allontanava lentamente.

La ragazza, visibilmente sotto choc, ha allertato la macchina dei soccorsi, non riuscendo tuttavia a dare precise indicazioni su dove si trovasse e su quanto accaduto. La motovedetta della Guardia Costiera ha comunque individuato il natante e prestato la prima assistenza alla ragazza.

Le ricerche dell'uomo si sono quindi concentrate nelle acque portuali ed a terra tra le darsene, con la compartecipazione degli uomini della Capitaneria di porto e di due pattuglie della Polizia di Stato e dell'Esercito.

Per fortuna, anche grazie alla preziosa segnalazione di un pescatore sportivo che ha riferito di aver visto un uomo uscire dall'acqua all'altezza del pontile 9 dell'approdo "La Madonnina",

l'uomo è stato rintracciato.

Alla fine, solo un grande spavento e qualche lieve contusione curata sul posto dal personale medico del 118 intervenuto e successivamente dal Pronto Soccorso dell'Ospedale Versilia.

La Capitaneria di porto coglie l'occasione per ricordare ai naviganti di consultare accuratamente i bollettini meteo-marini e verificare l'efficienza e le dotazioni di sicurezza delle unità navali prima di inatraprendere la navigazione, contattando il numero blu gratuito di emergenza 1530 per ogni emergenza in mare. 

28/04/2016 Viareggio

​NOTTE MOVIMENTATA IN PORTO A VIAREGGIO

 

L'allarme questa volta è scattato alle 03.00 circa di questa notte.

Attraverso il 113, una voce femminile ha segnalato alla sala operativa della Capitaneria di porto di Viareggio, che un uomo era caduto in mare all'interno delle acque portuali  ed era scomparso.

I due amici, un viareggino di 40 anni ed una ragazza di Prato di 27 anni, avevano deciso di trascorrere una serata notturna in porto, a bordo di un piccolo natante di circa 6 metri.

Ma qualcosa è andato storto, forse per l'imprudenza e la distrazione dei due, nonchè per la scarsa visibilià notturna e le non buone condizioni meteo marine di questi giorni.

Improvvisamente, presumibilmente per una manovra azzardata, l'uomo è stato sbalzato fuori dalla barca finendo in acqua, mentre il mezzo si allontanava lentamente.

La ragazza, visibilmente sotto choc, ha allertato la macchina dei soccorsi, non riuscendo tuttavia a dare precise indicazioni su dove si trovasse e su quanto accaduto. La motovedetta della Guardia Costiera ha comunque individuato il natante e prestato la prima assistenza alla ragazza.

Le ricerche dell'uomo si sono quindi concentrate nelle acque portuali ed a terra tra le darsene, con la compartecipazione degli uomini della Capitaneria di porto e di due pattuglie della Polizia di Stato e dell'Esercito.

Per fortuna, anche grazie alla preziosa segnalazione di un pescatore sportivo che ha riferito di aver visto un uomo uscire dall'acqua all'altezza del pontile 9 dell'approdo "La Madonnina",

l'uomo è stato rintracciato.

Alla fine, solo un grande spavento e qualche lieve contusione curata sul posto dal personale medico del 118 intervenuto e successivamente dal Pronto Soccorso dell'Ospedale Versilia.

La Capitaneria di porto coglie l'occasione per ricordare ai naviganti di consultare accuratamente i bollettini meteo-marini e verificare l'efficienza e le dotazioni di sicurezza delle unità navali prima di inatraprendere la navigazione, contattando il numero blu gratuito di emergenza 1530 per ogni emergenza in mare. 

Viareggio

Immagine segnaposto

Capitaneria di porto di Viareggio, settimana di cultura del mare ed educazione ambientale.

Immagine segnaposto

Capitaneria di porto di Viareggio a Vagli di Sopra per l’educazione ambientale

Immagine segnaposto

“VIAREGGIO, TRONCO D’ALBERO ALLA DERIVA IN PORTO, INTERVENTO DELLA GUARDIA COSTIERA”

Immagine segnaposto

A gonfie vele il progetto alternanza scuola lavoro tra Capitaneria di porto ed Istituto Nautico di Viareggio