NELLA MATTINATA ODIERNA A PUNTA TAGLIAMENTO, LUNGO IL LITORALE VENETO DI BIBIONE, SI È SVOLTA UN'IMPORTANTE ATTIVITÀ DI POTENZIAMENTO DEI SISTEMI TECNOLOGICI IMPIEGATI DAL MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI, TRAMITE IL COMANDO GENERALE DEL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO E I SUOI UFFICI MARITTIMI PERIFERICI, PER L'ASSOLVIMENTO DELLE FUNZIONI ISTITUZIONALI ED ESCLUSIVE CONNESSE AL MONITORAGGIO DEL TRAFFICO NAVALE.

L'INTERVENTO IN QUESTIONE, DURATO IN TOTALE CIRCA UN'ORA E PER LA CUI COMPLESSITÀ È STATO NECESSARIO IMPIEGARE UN ELICOTTERO E DIVERSE UNITÀ NAVALI DELLA GUARDIA COSTIERA, SI È SVILUPPATO DAPPRIMA CON LA RIMOZIONE DEL RADAR GIÀ PRESENTE IN LOCO E, SUBITO A SEGUIRE, CON L'INSTALLAZIONE E IL COLLAUDO DI UN MODELLO CON ANALOGHE CARATTERISTICHE TECNICHE MA DECISAMENTE PIÙ MODERNO E PERFORMANTE.

L'INFRASTRUTTURA TECNOLOGICA DEL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO IN VENETO REGISTRA COSÌ UN IMPORTANTE AGGIORNAMENTO DELLE PROPRIE POTENZIALITÀ, A SERVIZIO DEL BACINO MARITTIMO DEL MARE ADRIATICO SETTENTRIONALE CHE, COME NOTO, È INTERESSATO DA ATTIVITÀ ECONOMICHE E MARITTIME DI RILEVANTE INTERESSE NAZIONALE ED INTERNAZIONALE.

I DATI RACCOLTI DAL RADAR DI PUNTA TAGLIAMENTO, COME AVVENIVA GIÀ PRIMA DELL'ODIERNO INTERVENTO TECNICO, SARANNO CONVOGLIATI PRESSO LE SALE OPERATIVE DELLE DIREZIONI MARITTIME DI VENEZIA E TRIESTE, DOVE L'ATTIVITÀ DI MONITORAGGIO DA PARTE DEGLI OPERATORI DELLA GUARDIA COSTIERA RISULTA FONDAMENTALE PER LA RICOSTRUZIONE DEGLI EVENTI LESIVI DELLA SICUREZZA DELLA NAVIGAZIONE E DELL'ECOSISTEMA MARINO E COSTIERO NONCHÉ UN PREZIOSO AUSULIO NELL'ATTIVITÀ DI SALVAGUARDIA DELLA VITA UMANA IN MARE.

17/06/2020 Venezia Eventi

NELLA MATTINATA ODIERNA A PUNTA TAGLIAMENTO, LUNGO IL LITORALE VENETO DI BIBIONE, SI È SVOLTA UN'IMPORTANTE ATTIVITÀ DI POTENZIAMENTO DEI SISTEMI TECNOLOGICI IMPIEGATI DAL MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI, TRAMITE IL COMANDO GENERALE DEL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO E I SUOI UFFICI MARITTIMI PERIFERICI, PER L'ASSOLVIMENTO DELLE FUNZIONI ISTITUZIONALI ED ESCLUSIVE CONNESSE AL MONITORAGGIO DEL TRAFFICO NAVALE.

L'INTERVENTO IN QUESTIONE, DURATO IN TOTALE CIRCA UN'ORA E PER LA CUI COMPLESSITÀ È STATO NECESSARIO IMPIEGARE UN ELICOTTERO E DIVERSE UNITÀ NAVALI DELLA GUARDIA COSTIERA, SI È SVILUPPATO DAPPRIMA CON LA RIMOZIONE DEL RADAR GIÀ PRESENTE IN LOCO E, SUBITO A SEGUIRE, CON L'INSTALLAZIONE E IL COLLAUDO DI UN MODELLO CON ANALOGHE CARATTERISTICHE TECNICHE MA DECISAMENTE PIÙ MODERNO E PERFORMANTE.

L'INFRASTRUTTURA TECNOLOGICA DEL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO IN VENETO REGISTRA COSÌ UN IMPORTANTE AGGIORNAMENTO DELLE PROPRIE POTENZIALITÀ, A SERVIZIO DEL BACINO MARITTIMO DEL MARE ADRIATICO SETTENTRIONALE CHE, COME NOTO, È INTERESSATO DA ATTIVITÀ ECONOMICHE E MARITTIME DI RILEVANTE INTERESSE NAZIONALE ED INTERNAZIONALE.

I DATI RACCOLTI DAL RADAR DI PUNTA TAGLIAMENTO, COME AVVENIVA GIÀ PRIMA DELL'ODIERNO INTERVENTO TECNICO, SARANNO CONVOGLIATI PRESSO LE SALE OPERATIVE DELLE DIREZIONI MARITTIME DI VENEZIA E TRIESTE, DOVE L'ATTIVITÀ DI MONITORAGGIO DA PARTE DEGLI OPERATORI DELLA GUARDIA COSTIERA RISULTA FONDAMENTALE PER LA RICOSTRUZIONE DEGLI EVENTI LESIVI DELLA SICUREZZA DELLA NAVIGAZIONE E DELL'ECOSISTEMA MARINO E COSTIERO NONCHÉ UN PREZIOSO AUSULIO NELL'ATTIVITÀ DI SALVAGUARDIA DELLA VITA UMANA IN MARE.

Eventi

Immagine segnaposto

OPERAZIONE COMPLESSSA SPINNAKER

Immagine segnaposto

LA GUARDIA COSTIERA DI VENEZIA E DI TRIESTE SOTTOSCRIVE UN PROTOCOLLO D’INTESA CON IL DISTRETTO 2060 NORD-EST DEL ROTARY PER L’INIZIATIVA “PLASTIC RIDE”

Immagine segnaposto

DUE LE NAVI FERMATE IN PORTO A SEGUITO DI ATTIVITÀ PORT STATE CONTROL

Immagine segnaposto

BILANCIO DI FINE ANNO RELATIVO ALL’ATTIVITÀ SVOLTA NELL’ARCO DEL 2023

Venezia

Immagine segnaposto

BANDO ESAMI COMPARTIMENTALI MARZO 2024

Immagine segnaposto

OPERAZIONE COMPLESSSA SPINNAKER

Immagine segnaposto

VISITA ALL’ISTITUTO NAUTICO “SEBASTIANO VENIER” DA PARTE DEL DIRETTORE MARITTIMO DI VENEZIA, CA (CP) FILIPPO MARINI

Immagine segnaposto

LA GUARDIA COSTIERA DI VENEZIA E DI TRIESTE SOTTOSCRIVE UN PROTOCOLLO D’INTESA CON IL DISTRETTO 2060 NORD-EST DEL ROTARY PER L’INIZIATIVA “PLASTIC RIDE”