Il Direttore Marittimo del Veneto CA (CP) Piero Pellizzari a Caorle per la consegna all’O.P. Bivalvia Veneto della certificazione di pesca sostenibile secondo gli standard MSC (Marine Stewardship council).

Il. Prestigioso riconoscimento primo nel mediterraneo è stato consegnato all’Organizzazione produttori pesca Bivalvi del Veneto durante una cerimonia svoltasi oggi 18 luglio a Caorle nella sede dell’organizzazione in cui erano presenti tra gli altri il questore di Venezia, il sindaco di Caorle, il dott. Walter Graziani in rappresentata della D.G. Pesca Marittima del MIPAF.

L’ammiraglio Pellizzari nel suo intervento ha voluto rimarcare come il rilascio del riconoscimento di pesca sostenibile, prima in Italia, debba essere un esempio da seguire anche per le atre marinerie. Attenzione all’ambiente, ecostenibilità, ricerca e misure tecniche a garanzia della tutela della risorsa, quali ad esempio l’utilizzo di aree di restoking ove il novellame può raggiungere la taglia commerciale, sono il percorso attraverso il quale l’intero comparto della pesca può trovare nuovi sbocchi rispondendo anche ai precisi dettami che la comunità europea traccia al riguardo.

 

18/07/2018 Venezia Eventi

Il Direttore Marittimo del Veneto CA (CP) Piero Pellizzari a Caorle per la consegna all’O.P. Bivalvia Veneto della certificazione di pesca sostenibile secondo gli standard MSC (Marine Stewardship council).

Il. Prestigioso riconoscimento primo nel mediterraneo è stato consegnato all’Organizzazione produttori pesca Bivalvi del Veneto durante una cerimonia svoltasi oggi 18 luglio a Caorle nella sede dell’organizzazione in cui erano presenti tra gli altri il questore di Venezia, il sindaco di Caorle, il dott. Walter Graziani in rappresentata della D.G. Pesca Marittima del MIPAF.

L’ammiraglio Pellizzari nel suo intervento ha voluto rimarcare come il rilascio del riconoscimento di pesca sostenibile, prima in Italia, debba essere un esempio da seguire anche per le atre marinerie. Attenzione all’ambiente, ecostenibilità, ricerca e misure tecniche a garanzia della tutela della risorsa, quali ad esempio l’utilizzo di aree di restoking ove il novellame può raggiungere la taglia commerciale, sono il percorso attraverso il quale l’intero comparto della pesca può trovare nuovi sbocchi rispondendo anche ai precisi dettami che la comunità europea traccia al riguardo.

 

Eventi

Immagine segnaposto

RIENTRA NELLA SEDE DI VENEZIA LA VEDETTA CP 287 DOPO PIU’ DI TRE MESI DI MISSIONE A PANTELLERIA

Immagine segnaposto

MAXI OPERAZIONE DELLA GUARDIA COSTIERA DEL VENETO, SEQUESTRATE OLTRE 8 TONNELLATE DI PRODOTTI ITTICI DURANTE L’OPERAZIONE COMPLESSA NAZIONALE “SENZA TRACCIA”

Immagine segnaposto

CRASH DI UN ELICOTTERO A TREPORTI, MA E’ L’ESERCITAZIONE

Immagine segnaposto

TRAGHETTO URTA LA BANCHINA A FUSINA DURANTE L’ORMEGGIO

Venezia

Immagine segnaposto

RIENTRA NELLA SEDE DI VENEZIA LA VEDETTA CP 287 DOPO PIU’ DI TRE MESI DI MISSIONE A PANTELLERIA

Immagine segnaposto

MAXI OPERAZIONE DELLA GUARDIA COSTIERA DEL VENETO, SEQUESTRATE OLTRE 8 TONNELLATE DI PRODOTTI ITTICI DURANTE L’OPERAZIONE COMPLESSA NAZIONALE “SENZA TRACCIA”

Immagine segnaposto

CRASH DI UN ELICOTTERO A TREPORTI, MA E’ L’ESERCITAZIONE

Immagine segnaposto

TRAGHETTO URTA LA BANCHINA A FUSINA DURANTE L’ORMEGGIO