VISITA A VENEZIA DEL COMANDANTE GENERALE DEL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO – GUARDIA COSTIERA, AMMIRAGLIO ISPETTORE CAPO NICOLA CARLONE

 

 

Nella mattinata odierna il Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo Nicola Carlone si è recato in visita alla Direzione Marittima di Venezia, nella sede di San Marco, dove ha voluto incontrare, oltre al Direttore Marittimo, Ammiraglio Ispettore Piero Pellizzari, i Titolari dei Comandi dipendenti di Chioggia, Jesolo, Caorle e del Garda ed il personale dipendente tutto.

 

Nel corso della visita, il Comandante Generale ha speso parole di vivo apprezzamento per lo sforzo giornaliero che il personale della Direzione Marittima del Veneto profonde per garantire la sicurezza della vita umana in mare e della navigazione e dei traffici portuali, in un contesto estremamente complesso ed articolato, come quello veneziano.

 

L'Ammiraglio Carlone, a Venezia anche per partecipare ai lavori dell'assemblea generale della Federazione Nazionale degli Agenti Raccomandatari Marittimi e alle celebrazioni del centenario del Gruppo Ormeggiatori del Porto di Venezia, ha poi osservato come l'attività del Corpo abbia una diretta incidenza sulla salvaguardia dell'ambiente marino e sulla sostenibilità delle attività economiche e ricreative che sul mare si svolgono e che tale consapevolezza deve spingere ogni donna ed uomo del Corpo ad una ancora maggiore dedizione alla missione.

 

Proprio per testimoniare in modo ancor più tangibile il legame indissolubile tra il Corpo e le attività marittime era contestualmente in porto Nave Dattilo, unità multiruolo tipo OPV (Off-shore Patrol Vessel) da 90 metri, in rientro presso la sede di Messina dopo aver operato nel fine settimana a salvaguardia della vita umana in mare nel corso Barcolana.

 

A chiusura della breve ma significativa visita, l'Ammiraglio Carlone ha lasciato testimonianza del passaggio con una dedica sul diario storico della Capitaneria di Venezia e con il tradizionale scambio dei crest tra Comando Generale e Direzione Marittima del Veneto.

15/10/2021 Venezia Eventi

VISITA A VENEZIA DEL COMANDANTE GENERALE DEL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO – GUARDIA COSTIERA, AMMIRAGLIO ISPETTORE CAPO NICOLA CARLONE

 

 

Nella mattinata odierna il Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo Nicola Carlone si è recato in visita alla Direzione Marittima di Venezia, nella sede di San Marco, dove ha voluto incontrare, oltre al Direttore Marittimo, Ammiraglio Ispettore Piero Pellizzari, i Titolari dei Comandi dipendenti di Chioggia, Jesolo, Caorle e del Garda ed il personale dipendente tutto.

 

Nel corso della visita, il Comandante Generale ha speso parole di vivo apprezzamento per lo sforzo giornaliero che il personale della Direzione Marittima del Veneto profonde per garantire la sicurezza della vita umana in mare e della navigazione e dei traffici portuali, in un contesto estremamente complesso ed articolato, come quello veneziano.

 

L'Ammiraglio Carlone, a Venezia anche per partecipare ai lavori dell'assemblea generale della Federazione Nazionale degli Agenti Raccomandatari Marittimi e alle celebrazioni del centenario del Gruppo Ormeggiatori del Porto di Venezia, ha poi osservato come l'attività del Corpo abbia una diretta incidenza sulla salvaguardia dell'ambiente marino e sulla sostenibilità delle attività economiche e ricreative che sul mare si svolgono e che tale consapevolezza deve spingere ogni donna ed uomo del Corpo ad una ancora maggiore dedizione alla missione.

 

Proprio per testimoniare in modo ancor più tangibile il legame indissolubile tra il Corpo e le attività marittime era contestualmente in porto Nave Dattilo, unità multiruolo tipo OPV (Off-shore Patrol Vessel) da 90 metri, in rientro presso la sede di Messina dopo aver operato nel fine settimana a salvaguardia della vita umana in mare nel corso Barcolana.

 

A chiusura della breve ma significativa visita, l'Ammiraglio Carlone ha lasciato testimonianza del passaggio con una dedica sul diario storico della Capitaneria di Venezia e con il tradizionale scambio dei crest tra Comando Generale e Direzione Marittima del Veneto.

Eventi

Immagine segnaposto

RIENTRA NELLA SEDE DI VENEZIA LA VEDETTA CP 287 DOPO PIU’ DI TRE MESI DI MISSIONE A PANTELLERIA

Immagine segnaposto

MAXI OPERAZIONE DELLA GUARDIA COSTIERA DEL VENETO, SEQUESTRATE OLTRE 8 TONNELLATE DI PRODOTTI ITTICI DURANTE L’OPERAZIONE COMPLESSA NAZIONALE “SENZA TRACCIA”

Immagine segnaposto

CRASH DI UN ELICOTTERO A TREPORTI, MA E’ L’ESERCITAZIONE

Immagine segnaposto

TRAGHETTO URTA LA BANCHINA A FUSINA DURANTE L’ORMEGGIO

Venezia

Immagine segnaposto

RIENTRA NELLA SEDE DI VENEZIA LA VEDETTA CP 287 DOPO PIU’ DI TRE MESI DI MISSIONE A PANTELLERIA

Immagine segnaposto

MAXI OPERAZIONE DELLA GUARDIA COSTIERA DEL VENETO, SEQUESTRATE OLTRE 8 TONNELLATE DI PRODOTTI ITTICI DURANTE L’OPERAZIONE COMPLESSA NAZIONALE “SENZA TRACCIA”

Immagine segnaposto

CRASH DI UN ELICOTTERO A TREPORTI, MA E’ L’ESERCITAZIONE

Immagine segnaposto

TRAGHETTO URTA LA BANCHINA A FUSINA DURANTE L’ORMEGGIO