Si è recentemente concluso il 1° Corso di difesa personale in favore del personale militare della Capitaneria di porto di Taranto.

Il Corso di autodifesa si basa sul Metodo Globale di Autodifesa (MGA) della Federazione Italiana Judo Lotta Karate ed Arti Marziali (Fijlkam). Nel 2009 il Comando Generale delle Capitanerie di porto ha stipulato con la Federazione una convenzione per la qualificazione degli Istruttori del Corpo delle Capitanerie all’insegnamento del Metodo Globale di Autodifesa (MGA). La Convenzione mira a instaurare rapporti di operosità e di collaborazione tra il Corpo delle Capitanerie di Porto Guardia Costiera e la Fijlkam in materia di addestramento alla difesa personale e di promozione di discipline sportive federali per il soddisfacimento di esigenze comuni.

Il Corso è stato diretto dall’Istruttore MGA/CP, C.F.(CP) Thomas PASSARIN, e si è svolto, grazie alla disponibilità della Questura di Taranto, presso la palestra di tale Ufficio, nella più ampia collaborazione tra diverse Istituzioni.

Il Metodo Globale di Autodifesa (MGA) è un programma tecnico multidisciplinare che propone lo studio e l’approfondimento di tecniche estremamente efficaci per neutralizzare uno o più aggressori suggerendo, altresì, il giusto atteggiamento mentale che possa consentire di superare situazioni di pericolo con il minor danno possibile per sé ed, eventualmente, per l’aggressore. Questo in considerazione del fatto che, in una situazione critica, si dovrà graduare l’intensità della reazione in rapporto a quella dell’aggressione, nel pieno rispetto delle norme vigenti, ma anche delle fondamentali regole morali e deontologiche.

L’attività addestrativa, fortemente voluta dal Direttore marittimo di Bari, Ammiraglio Ispettore (CP) Domenico DE MICHELE, ha trovato formale epilogo con la consegna degli attestati di partecipazione da parte del Comandante della Capitaneria di porto di Taranto, C.V.(CP) Claudio DURANTE. ​

17/02/2017 Taranto Eventi

Si è recentemente concluso il 1° Corso di difesa personale in favore del personale militare della Capitaneria di porto di Taranto.

Il Corso di autodifesa si basa sul Metodo Globale di Autodifesa (MGA) della Federazione Italiana Judo Lotta Karate ed Arti Marziali (Fijlkam). Nel 2009 il Comando Generale delle Capitanerie di porto ha stipulato con la Federazione una convenzione per la qualificazione degli Istruttori del Corpo delle Capitanerie all’insegnamento del Metodo Globale di Autodifesa (MGA). La Convenzione mira a instaurare rapporti di operosità e di collaborazione tra il Corpo delle Capitanerie di Porto Guardia Costiera e la Fijlkam in materia di addestramento alla difesa personale e di promozione di discipline sportive federali per il soddisfacimento di esigenze comuni.

Il Corso è stato diretto dall’Istruttore MGA/CP, C.F.(CP) Thomas PASSARIN, e si è svolto, grazie alla disponibilità della Questura di Taranto, presso la palestra di tale Ufficio, nella più ampia collaborazione tra diverse Istituzioni.

Il Metodo Globale di Autodifesa (MGA) è un programma tecnico multidisciplinare che propone lo studio e l’approfondimento di tecniche estremamente efficaci per neutralizzare uno o più aggressori suggerendo, altresì, il giusto atteggiamento mentale che possa consentire di superare situazioni di pericolo con il minor danno possibile per sé ed, eventualmente, per l’aggressore. Questo in considerazione del fatto che, in una situazione critica, si dovrà graduare l’intensità della reazione in rapporto a quella dell’aggressione, nel pieno rispetto delle norme vigenti, ma anche delle fondamentali regole morali e deontologiche.

L’attività addestrativa, fortemente voluta dal Direttore marittimo di Bari, Ammiraglio Ispettore (CP) Domenico DE MICHELE, ha trovato formale epilogo con la consegna degli attestati di partecipazione da parte del Comandante della Capitaneria di porto di Taranto, C.V.(CP) Claudio DURANTE. ​

Eventi

Immagine segnaposto

TARANTO: SCOPERTA E SEQUESTRATA UNA DISCARICA ABUSIVA

Immagine segnaposto

Taranto, Polizia e Guardia Costiera scoprono bomba armi e droga: un arresto

Immagine segnaposto

Controlli congiunti della Guardia Costiera, Polizia di Stato ed Asl di Taranto: sequestrati 91 Kg. di mitili di indubbia provenienza

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera sequestra e rigetta in mare più di 1500 ricci di mare prelevati abusivamente

Taranto

Immagine segnaposto

Maxi operazione della Guardia Costiera e Polizia di Stato: sequestrati quattro quintali di mitili non idonei per l'immissione in commercio

Immagine segnaposto

Il Vice Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, On. Alessandro MORELLI, visita la sede della Capitaneria di porto – Guardia costiera di Taranto

Immagine segnaposto

GUARDIA COSTIERA: TARANTO – NAVE SOTTOPOSTA A FERMO

Immagine segnaposto

Presentazione operazione Mare Sicuro 2021