Taranto: due canoisti soccorsi in mare dalla Guardia Costiera

Nel tardo pomeriggio di ieri due giovani atleti usciti in mare per la quotidiana attività di allenamento con una canoa di tipo professionale, dopo essere caduti nelle acque antistanti l'ingresso del canale navigabile a causa della rottura della canoa, per l'improvviso peggioramento delle condizioni meteo-marine, venivano soccorsi da una motovedetta della Guardia Costiera di Taranto.

Ad accorgersi dell'incidente è stato lo stesso equipaggio della Motovedetta Guardia Costiera CP 264 che stava effettuando, come di consueto, la normale attività di pattugliamento delle coste e degli ambiti portuali.

Ad attirare l'attenzione dei militari sono stati gli stessi malcapitati che alla vista della Motovedetta, hanno agitato le braccia in segno di aiuto.

La motovedetta, giungeva prontamente sul posto e i due malcapitati venivano recuperati a bordo dai militari, non senza difficoltà a causa della forte risacca del mare dovuta anche al passaggio in quel momento dei pescherecci al rientro in porto, che costituivano un ulteriore pericolo per i due, considerato che la loro presenza in mare non era ben visibile.

L'acqua ancora molto fredda e la paura hanno giocato un brutto scherzo ai diportisti, ma non sembrano aver riportato nessuna conseguenza.


19/05/2021 Taranto


Taranto: due canoisti soccorsi in mare dalla Guardia Costiera

Nel tardo pomeriggio di ieri due giovani atleti usciti in mare per la quotidiana attività di allenamento con una canoa di tipo professionale, dopo essere caduti nelle acque antistanti l'ingresso del canale navigabile a causa della rottura della canoa, per l'improvviso peggioramento delle condizioni meteo-marine, venivano soccorsi da una motovedetta della Guardia Costiera di Taranto.

Ad accorgersi dell'incidente è stato lo stesso equipaggio della Motovedetta Guardia Costiera CP 264 che stava effettuando, come di consueto, la normale attività di pattugliamento delle coste e degli ambiti portuali.

Ad attirare l'attenzione dei militari sono stati gli stessi malcapitati che alla vista della Motovedetta, hanno agitato le braccia in segno di aiuto.

La motovedetta, giungeva prontamente sul posto e i due malcapitati venivano recuperati a bordo dai militari, non senza difficoltà a causa della forte risacca del mare dovuta anche al passaggio in quel momento dei pescherecci al rientro in porto, che costituivano un ulteriore pericolo per i due, considerato che la loro presenza in mare non era ben visibile.

L'acqua ancora molto fredda e la paura hanno giocato un brutto scherzo ai diportisti, ma non sembrano aver riportato nessuna conseguenza.


Taranto

Immagine segnaposto

TARANTO - SCATTATA ALL’ALBA MAXI-OPERAZIONE “KALIMERA” DELLA GUARDIA COSTIERA. CONTESTATO ANCHE IL DISASTRO AMBIENTALE.

Immagine segnaposto

Continua l’attività di contrasto della Guardia Costiera Tarantina alla pesca di frodo

Immagine segnaposto

Continua a Taranto l’attività di contrasto agli abusi nel campo della miticoltura: scattata all’alba l’operazione “oro di Taranto”.

Immagine segnaposto

Controlli della Guardia costiera di Taranto in ambito marittimo e portuale