Il 31 agosto scorso, nella suggestiva Piazza D'Armi dal Castello Aragonese di Taranto, simbolo della città di Taranto, alla presenza del Comandante Marittimo Sud, Ammiraglio di Divisione Salvatore Vitiello, del Direttore Marittimo della Puglia e della Basilicata Jonica, Contrammiraglio Giuseppe Meli e delle massime autorità civili, militari e religiose, ha avuto luogo la cerimonia di cambio Comando della Capitaneria di Porto di Taranto.

Il Capitano di Vascello Claudio Durante, dopo più due anni di Comando del Compartimento Marittimo e del porto di Taranto, lascia l'incarico per assumere servizio presso la Direzione Marittima di Livorno.

Il Capitano di Vascello Giorgio CASTRONUOVO, 78° Comandante della Capitaneria di Porto di Taranto, già giudice militare e docente di diritto e formatore presso l'Accademia Navale di Livorno fino al 2016, proviene dalla Direzione Marittima di Livorno ove ha ricoperto l'incarico di Capo Ufficio Direzione marittima di Livorno, Capo Servizio Sicurezza della Navigazione e Assistente dell'Ammiraglio Comandante, Direttore Marittimo della Toscana.

Il Capitano di Vascello Claudio Durante, nel suo saluto di commiato, nel  sottolineare l'importanza strategica del comparto marittimo per la Città di Taranto, volano per la crescita e lo sviluppo del territorio ionico, ha evidenziato l'impegno profuso dalla Capitaneria di porto di Taranto sia per quanto attiene alla gestione delle correlate attività amministrative di competenza che per l'attività di controllo, vigilanza e polizia che la legge attribuisce al Corpo. Un cenno particolare è stato fatto al tema della sicurezza per i lavoratori che operano in ambito portuale, rappresentando che la prevenzione e la formazione costituiscono  fattori determinanti per ridurre il rischio di incidenti, motivo per cui, come i suoi predecessori, ha focalizzato gli sforzi del personale sull'analisi dei rischi per porre in essere gli interventi necessari.             

Il Comandante Giorgio CASTRONUOVO, nel suo discorso di insediamento, oltre a  ringraziare il Comandante Durante per il lavoro svolto e per avergli consegnato una organizzazione efficiente che ha conseguito eccellenti  risultati in ogni settore di competenza, riconosciuti del resto dalle locali Autorità e dalla cittadinanza, rivolgendosi a tutto il cluster marittimo locale ha garantito massimo impegno per la collettività, affinché il porto sia reso un luogo di lavoro più sicuro ed efficiente, sottolineando di volersi avvalere della collaborazione, non solo di tutto il suo equipaggio ma anche delle Autorità locali e di tutti gli operatori che lavorano a vario titolo in ambito portuale, così da contribuire allo sviluppo dell'economia locale, nonostante il non favorevole quadro congiunturale.

Il Direttore Marittimo di Bari, Contrammiraglio Giuseppe Meli, nel trarre un bilancio delle attività svolte dalla Capitaneria di porto di Taranto sotto la direzione del Comandante Durante, ha espresso gratitudine ed apprezzamento per la professionalità, la competenza e l'umanità dimostrate in questo periodo, assicurando la continuità di azione con il nuovo Comando in ordine al controllo del territorio ed al contrasto ad ogni forma di illegalità, specie se di grande impatto sociale,  come ad esempio la vendita illegale di mitili non idonei al consumo umano e la pesca di frodo con materiale esplodente che provoca danni irreversibili per l'ambiente marino e costiero.     

il Comandante Marittimo Sud, Ammiraglio di Divisione Salvatore Vitiello, dopo aver ringraziato e salutato il Comandante Durante, ha dato il benvenuto al nuovo Comandante e dopo avergli augurato, come si dice nel linguaggio marinaresco "vento in poppa", ha concluso dicendo che la Capitaneria di Porto di Taranto rappresenta, per i risultati raggiunti e per la considerazione di cui gode da parte delle varie Istituzioni e di tutta la collettività, una vera e propria eccellenza nell'ambito delle  Forze Armate.

31/08/2018 Taranto

Il 31 agosto scorso, nella suggestiva Piazza D'Armi dal Castello Aragonese di Taranto, simbolo della città di Taranto, alla presenza del Comandante Marittimo Sud, Ammiraglio di Divisione Salvatore Vitiello, del Direttore Marittimo della Puglia e della Basilicata Jonica, Contrammiraglio Giuseppe Meli e delle massime autorità civili, militari e religiose, ha avuto luogo la cerimonia di cambio Comando della Capitaneria di Porto di Taranto.

Il Capitano di Vascello Claudio Durante, dopo più due anni di Comando del Compartimento Marittimo e del porto di Taranto, lascia l'incarico per assumere servizio presso la Direzione Marittima di Livorno.

Il Capitano di Vascello Giorgio CASTRONUOVO, 78° Comandante della Capitaneria di Porto di Taranto, già giudice militare e docente di diritto e formatore presso l'Accademia Navale di Livorno fino al 2016, proviene dalla Direzione Marittima di Livorno ove ha ricoperto l'incarico di Capo Ufficio Direzione marittima di Livorno, Capo Servizio Sicurezza della Navigazione e Assistente dell'Ammiraglio Comandante, Direttore Marittimo della Toscana.

Il Capitano di Vascello Claudio Durante, nel suo saluto di commiato, nel  sottolineare l'importanza strategica del comparto marittimo per la Città di Taranto, volano per la crescita e lo sviluppo del territorio ionico, ha evidenziato l'impegno profuso dalla Capitaneria di porto di Taranto sia per quanto attiene alla gestione delle correlate attività amministrative di competenza che per l'attività di controllo, vigilanza e polizia che la legge attribuisce al Corpo. Un cenno particolare è stato fatto al tema della sicurezza per i lavoratori che operano in ambito portuale, rappresentando che la prevenzione e la formazione costituiscono  fattori determinanti per ridurre il rischio di incidenti, motivo per cui, come i suoi predecessori, ha focalizzato gli sforzi del personale sull'analisi dei rischi per porre in essere gli interventi necessari.             

Il Comandante Giorgio CASTRONUOVO, nel suo discorso di insediamento, oltre a  ringraziare il Comandante Durante per il lavoro svolto e per avergli consegnato una organizzazione efficiente che ha conseguito eccellenti  risultati in ogni settore di competenza, riconosciuti del resto dalle locali Autorità e dalla cittadinanza, rivolgendosi a tutto il cluster marittimo locale ha garantito massimo impegno per la collettività, affinché il porto sia reso un luogo di lavoro più sicuro ed efficiente, sottolineando di volersi avvalere della collaborazione, non solo di tutto il suo equipaggio ma anche delle Autorità locali e di tutti gli operatori che lavorano a vario titolo in ambito portuale, così da contribuire allo sviluppo dell'economia locale, nonostante il non favorevole quadro congiunturale.

Il Direttore Marittimo di Bari, Contrammiraglio Giuseppe Meli, nel trarre un bilancio delle attività svolte dalla Capitaneria di porto di Taranto sotto la direzione del Comandante Durante, ha espresso gratitudine ed apprezzamento per la professionalità, la competenza e l'umanità dimostrate in questo periodo, assicurando la continuità di azione con il nuovo Comando in ordine al controllo del territorio ed al contrasto ad ogni forma di illegalità, specie se di grande impatto sociale,  come ad esempio la vendita illegale di mitili non idonei al consumo umano e la pesca di frodo con materiale esplodente che provoca danni irreversibili per l'ambiente marino e costiero.     

il Comandante Marittimo Sud, Ammiraglio di Divisione Salvatore Vitiello, dopo aver ringraziato e salutato il Comandante Durante, ha dato il benvenuto al nuovo Comandante e dopo avergli augurato, come si dice nel linguaggio marinaresco "vento in poppa", ha concluso dicendo che la Capitaneria di Porto di Taranto rappresenta, per i risultati raggiunti e per la considerazione di cui gode da parte delle varie Istituzioni e di tutta la collettività, una vera e propria eccellenza nell'ambito delle  Forze Armate.

Taranto

Immagine segnaposto

Maxi operazione della Guardia Costiera e Polizia di Stato: sequestrati quattro quintali di mitili non idonei per l'immissione in commercio

Immagine segnaposto

Il Vice Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, On. Alessandro MORELLI, visita la sede della Capitaneria di porto – Guardia costiera di Taranto

Immagine segnaposto

GUARDIA COSTIERA: TARANTO – NAVE SOTTOPOSTA A FERMO

Immagine segnaposto

Presentazione operazione Mare Sicuro 2021