TARANTO: SCOPERTA E SEQUESTRATA UNA DISCARICA ABUSIVA

Nella mattinata del 4 marzo la Guardia Costiera di Taranto ha sottoposto a sequestro una vera e propria discarica abusiva in località Lido Azzurro nel Comune di Taranto.

L'area, complessivamente di circa 60.000 mq., è stata nel corso del tempo oggetto di abbandono e deposito di rifiuti di vario genere, tra cui anche rifiuti pericolosi come amianto, estremamente dannoso per la salute pubblica. In diverse zone erano presenti sacchi di spazzatura, materiale di risulta di attività edilizie, intere lastre e canne fumarie di amianto che sono state depositate in una zona di notevole interesse pubblico. L'intera area, infatti, essendo un paesaggio di pregio dal punto di vista naturalistico, ricade in un sito di interesse comunitario ed è ricompresa nella c.d. "Rete Natura 2000", strumento principale dell'Unione Europea per la conservazione della biodiversità.

L'operazione nasce da una curata attività di intelligence finalizzata al controllo del territorio ed al contrasto dei fenomeni di inquinamento ambientale, che proseguirà nel corso delle prossime settimane per eliminare le situazioni di degrado presenti sul territorio.


04/03/2021 Taranto Eventi

TARANTO: SCOPERTA E SEQUESTRATA UNA DISCARICA ABUSIVA

Nella mattinata del 4 marzo la Guardia Costiera di Taranto ha sottoposto a sequestro una vera e propria discarica abusiva in località Lido Azzurro nel Comune di Taranto.

L'area, complessivamente di circa 60.000 mq., è stata nel corso del tempo oggetto di abbandono e deposito di rifiuti di vario genere, tra cui anche rifiuti pericolosi come amianto, estremamente dannoso per la salute pubblica. In diverse zone erano presenti sacchi di spazzatura, materiale di risulta di attività edilizie, intere lastre e canne fumarie di amianto che sono state depositate in una zona di notevole interesse pubblico. L'intera area, infatti, essendo un paesaggio di pregio dal punto di vista naturalistico, ricade in un sito di interesse comunitario ed è ricompresa nella c.d. "Rete Natura 2000", strumento principale dell'Unione Europea per la conservazione della biodiversità.

L'operazione nasce da una curata attività di intelligence finalizzata al controllo del territorio ed al contrasto dei fenomeni di inquinamento ambientale, che proseguirà nel corso delle prossime settimane per eliminare le situazioni di degrado presenti sul territorio.


Eventi

Immagine segnaposto

La Capitaneria di porto – Guardia costiera di Taranto ritira il premio “ambiente e legalità 2022” di Legambiente Puglia

Immagine segnaposto

Operazione congiunta della Polizia di Stato e della Guardia Costiera, sequestrate 2 tonnellate di mitili del Primo Seno di Taranto

Immagine segnaposto

Un nuovo duro colpo contro la pesca di frodo

Immagine segnaposto

La vigilanza a tutela del mare continua - controlli a tappeto della Guardia Costiera di Taranto

Taranto

Immagine segnaposto

La Capitaneria di porto – Guardia costiera di Taranto ritira il premio “ambiente e legalità 2022” di Legambiente Puglia

Immagine segnaposto

Operazione congiunta della Polizia di Stato e della Guardia Costiera, sequestrate 2 tonnellate di mitili del Primo Seno di Taranto

Immagine segnaposto

Cambiano parzialmente le norme riguardanti l'ancoraggio delle unità da diporto in prossimità delle isole Cheradi di Taranto

Immagine segnaposto

esercitazione periodica antincendio in ambito portuale