Si è conclusa oggi a Napoli la due-giorni di lavori dedicata al settore della pesca nell'ambito del Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca (FEAMP 2014-2020).

Il FEAMP è uno strumento finanziario della Politica Comune della Pesca Europea (PCP), finalizzato ad incentivare la sostenibilità del settore e fornire nuove opportunità di occupazione e di crescita nelle zone costiere.

La tavola rotonda che si è tenuta a Napoli in questi due giorni, ha permesso un confronto costruttivo tra il personale della Direzione Generale e quello della Guardia Costiera, che per l'occasione ha visto la partecipazione del Comandante Generale - Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino -, del Vice Comandante Generale - Ammiraglio Ispettore Antonio Basile -, dei Capi Reparto, dei Comandanti Regionali, del personale del Centro di Controllo Nazionale Pesca (CCNP) ubicato presso il Comando Generale e di quello dei Centri di Controllo Area Pesca (CCAP) dislocati presso i 15 Comandi regionali.

I lavori si sono aperti, nella giornata di ieri, con il saluto del Direttore Generale della pesca marittima e dell'acquacoltura del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Dott. Riccardo Rigillo, accompagnato dalla Dott.ssa Eleonora Iacovoni, la Dott.ssa Nicoletta De Virgilio ed il Dott. Salvatore Benvenuto.

Il Direttore nel suo intervento, oltre a illustrare le novità normative del settore, ha ringraziato la Guardia Costiera per la proficua ed ormai strutturata collaborazione nei controlli condotti a livello nazionale sull'intera filiera ittica.

Nell'ambito della giornata odierna sono stati illustrati ai partecipanti i dati raccolti dal Centro di Controllo Nazionale Pesca relativi all'attività operativa della Guardia Costiera nel 2019, quale organismo preposto a monitorare e contrastare le attività illegali nel settore ittico in accordo a quanto stabilito dal Programma Operativo Nazionale FEAMP 2014-2020, in favore di una pesca e di un'acquacoltura sostenibili e a tutela dei consumatori finali e delle aziende che operano nella legalità.

Il Comandante Generale, infine, l'Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, nel prendere la parola ha ringraziato la Direzione Generale per la fiducia accordata al Corpo, sottolineando l'impegno e lo sforzo operativo della Guardia Costiera a fronte di un'area marittima molto vasta, la più estesa del Mediterraneo, e di una flotta peschereccia, quella italiana, che è la 2a in Europa.


10/12/2019 Napoli Attività Eventi

Si è conclusa oggi a Napoli la due-giorni di lavori dedicata al settore della pesca nell'ambito del Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca (FEAMP 2014-2020).

Il FEAMP è uno strumento finanziario della Politica Comune della Pesca Europea (PCP), finalizzato ad incentivare la sostenibilità del settore e fornire nuove opportunità di occupazione e di crescita nelle zone costiere.

La tavola rotonda che si è tenuta a Napoli in questi due giorni, ha permesso un confronto costruttivo tra il personale della Direzione Generale e quello della Guardia Costiera, che per l'occasione ha visto la partecipazione del Comandante Generale - Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino -, del Vice Comandante Generale - Ammiraglio Ispettore Antonio Basile -, dei Capi Reparto, dei Comandanti Regionali, del personale del Centro di Controllo Nazionale Pesca (CCNP) ubicato presso il Comando Generale e di quello dei Centri di Controllo Area Pesca (CCAP) dislocati presso i 15 Comandi regionali.

I lavori si sono aperti, nella giornata di ieri, con il saluto del Direttore Generale della pesca marittima e dell'acquacoltura del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Dott. Riccardo Rigillo, accompagnato dalla Dott.ssa Eleonora Iacovoni, la Dott.ssa Nicoletta De Virgilio ed il Dott. Salvatore Benvenuto.

Il Direttore nel suo intervento, oltre a illustrare le novità normative del settore, ha ringraziato la Guardia Costiera per la proficua ed ormai strutturata collaborazione nei controlli condotti a livello nazionale sull'intera filiera ittica.

Nell'ambito della giornata odierna sono stati illustrati ai partecipanti i dati raccolti dal Centro di Controllo Nazionale Pesca relativi all'attività operativa della Guardia Costiera nel 2019, quale organismo preposto a monitorare e contrastare le attività illegali nel settore ittico in accordo a quanto stabilito dal Programma Operativo Nazionale FEAMP 2014-2020, in favore di una pesca e di un'acquacoltura sostenibili e a tutela dei consumatori finali e delle aziende che operano nella legalità.

Il Comandante Generale, infine, l'Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, nel prendere la parola ha ringraziato la Direzione Generale per la fiducia accordata al Corpo, sottolineando l'impegno e lo sforzo operativo della Guardia Costiera a fronte di un'area marittima molto vasta, la più estesa del Mediterraneo, e di una flotta peschereccia, quella italiana, che è la 2a in Europa.


Eventi

Immagine segnaposto

Il Comandante per la Marina USA Regione Europa, Africa Centrale e Comandante, Forze Aeree Marittime USA visita la Direzione marittima della Sicilia orientale.

Immagine segnaposto

8 Giugno: per la Giornata Mondiale degli Oceani, Guardia Costiera e progetto Clean Sea Life insieme per la Campagna “MARE PULITO”

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale incontra il dott. Filippo Gaudenzi, Vicedirettore del TG1

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale incontra il nuovo Presidente di Assoporti

Napoli

Immagine segnaposto

Presentato a Napoli il nuovo “Calendario della Guardia Costiera 2020”

Immagine segnaposto

Comunicato stampa del 21 novembre 2019 Napoli - Presentazione del Calendario Guardia Costiera 2020

Immagine segnaposto

3° Workshop sulle Aree Marine Protette- Confronto tra Enti gestori e Autorità Marittime per l’ottimizzazione dell’attività di sorveglianza