an Adriatic-Ionian joint approach 

for development and 

harmonisation of procedures and 

regulations in the field of 

navigation safety





Il Comando Generale partner del Progetto Eureka che coinvolge tutte le Amm.ni Marittime della Regione Adriatico-Ionica

Finanziamento: INTERREG V-B Adriatic-Ionian ADRION Programme 2014-2020 - Third Call for Proposal - Priority Axis 1.

Durata: 30 mesi (01.12.2020 - 31 maggio 2023).

Budget complessivo di progetto: € 3 165 750,00 (ERDF: € 2 638 840,00 – IPAII: € 526 910,00)


Al progetto, oltre al Comando Generale, hanno aderito le seguenti Amministrazioni nazionali:

  • Ministero del Mare, dei Trasporti e delle Infrastrutture della Croazia (Capofila);

  • Ministero delle Infrastrutture – Amministrazione Marittima della Slovenia;

  • Ministero degli Affari Marittimi e delle Politiche Insulari – Comando generale della Guardia Costiera Ellenica;

  • Ministero delle Infrastrutture e dell'Energia dell'Albania;

  • Amministrazione per la sicurezza marittima e la gestione dei porti del Montenegro;

  • Università degli studi di Rijeka, Facoltà di Studi Marittimi;

  • Università degli Studi del Montenegro.

Inoltre, il Ministero delle Comunicazioni e dei Trasporti della Bosnia-Erzegovina ha aderito in qualità di partner associato.

Quale attuazione dell'azione prioritaria "Improving and harmonising traffic monitoring and management" di cui al Topic 1 (Maritime Transport) del Pillar 2 (Connecting the Region) dell'Action Plan della strategia Macro-regionale per la regione adriatico-ionica (EUSAIR) ed al fine di migliorare la capacità di trasporto integrato e dei servizi di mobilità e multimodalità, il progetto EUREKA, si prefigge di attivare forme di cooperazione e di coordinamento sistematici tra le Amministrazioni marittime di tutti i Paesi della regione adriatico-ionica armonizzandone la base giuridica.

Sono previste le seguenti attività di progetto:

  • creazione di una rete transnazionale permanente per la sicurezza marittima al fine di apportare continue migliorie a tutti i settori della sicurezza marittima regionale mediante il coordinamento e la cooperazione espletata attraverso l'attività di appositi gruppi di lavoro tematici;

  • aggiornamento, integrazione e semplificazione del sistema di rapportazione navale obbligatorio già operativo nel bacino del Mare Adriatico (ADRIREP), adottato con la Risoluzione IMO MSC 139 (76) nel 2002;

  • predisposizione di percorsi formativi comuni per gli operatori addetti al Vessel Traffic Management;

  • l'armonizzazione delle procedure di gestione delle informazioni sul traffico marittimo gestite dai Vessel Traffic Management Information System (VTMIS) nazionali ed implementazione del Sea Traffic Management Service.