​Nella suggestiva cornice della Chiesa di Santa Barbara, a Paternò (CT), alcuni militari della Guardia Costiera di Marina di Carrara sono stati insigniti del “premio Idria” per l’intervento di soccorso in favore della popolazione apuana, duramente colpita dall’alluvione del 2014. “Per la grandissima disponibilità e l'elevatissima professionalità – si legge nella motivazione - dimostrata durante la gravissima emergenza provocata dall'alluvione che ha interessato il territorio comunale di Carrara con l'esondazione dei torrenti Carrione e Parmignola, che ha comportato lo sfollamento di 460 persone dalle proprie abitazioni nella località di Marina di Carrara”.

Il “Premio Idria” è consegnato nell’ambito di una prestigiosa manifestazione, organizzata dalla Pro Loco di Paternò, con il patrocinio del Comune, del Ministero della Difesa e della Presidenza del Consiglio dei Ministri, allo scopo di riconoscere il valore morale, umanitario e culturale di coloro che meglio hanno saputo rappresentare gli ideali di altruismo, spirito di solidarietà e coraggio. Quest’anno il riconoscimento è stato rivolto principalmente agli "eroi del quotidiano", in particolare, oltre al personale della Guardia Costiera di Marina di Carrara, sono stati premiati diversi operatori che hanno preso parte ai soccorsi per l’emergenza neve e per il terremoto del centro Italia.

A consegnare il premio al personale della Capitaneria di porto di Marina di Carrara è stato il Contrammiraglio Nicola De Felice, Comandante del Comando Marittimo Sicilia.


29/11/2017 Paternò Eventi

​Nella suggestiva cornice della Chiesa di Santa Barbara, a Paternò (CT), alcuni militari della Guardia Costiera di Marina di Carrara sono stati insigniti del “premio Idria” per l’intervento di soccorso in favore della popolazione apuana, duramente colpita dall’alluvione del 2014. “Per la grandissima disponibilità e l'elevatissima professionalità – si legge nella motivazione - dimostrata durante la gravissima emergenza provocata dall'alluvione che ha interessato il territorio comunale di Carrara con l'esondazione dei torrenti Carrione e Parmignola, che ha comportato lo sfollamento di 460 persone dalle proprie abitazioni nella località di Marina di Carrara”.

Il “Premio Idria” è consegnato nell’ambito di una prestigiosa manifestazione, organizzata dalla Pro Loco di Paternò, con il patrocinio del Comune, del Ministero della Difesa e della Presidenza del Consiglio dei Ministri, allo scopo di riconoscere il valore morale, umanitario e culturale di coloro che meglio hanno saputo rappresentare gli ideali di altruismo, spirito di solidarietà e coraggio. Quest’anno il riconoscimento è stato rivolto principalmente agli "eroi del quotidiano", in particolare, oltre al personale della Guardia Costiera di Marina di Carrara, sono stati premiati diversi operatori che hanno preso parte ai soccorsi per l’emergenza neve e per il terremoto del centro Italia.

A consegnare il premio al personale della Capitaneria di porto di Marina di Carrara è stato il Contrammiraglio Nicola De Felice, Comandante del Comando Marittimo Sicilia.


Eventi

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera illustra compiti istituzionali ed attività del corpo ai frequentatori del secondo corso di addestramento base di Frontex

Immagine segnaposto

Presentata a Ostia l’Operazione "Mare Sicuro 2021" della Guardia Costiera

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale in visita agli Uffici della Guardia Costiera dell’Isola d’Elba

Immagine segnaposto

Il Capo Reparto "Piani e Operazioni" del Comando Generale, Contrammiraglio Sergio Liardo, visita la Base Aeromobili di Pescara