Nella giornata di sabato 28 agosto, l'On. Mariastella Gelmini, Ministra per gli Affari Regionali e le Autonomie, nonché Presidente della Comunità del Garda, ha fatto visita alla sede della Guardia Costiera di Salò.

Ad accoglierla, il Direttore Marittimo del Veneto, Ammiraglio Ispettore (CP) Piero Pellizzari, unitamente al Comandante del Nucleo Mezzi Navali, Capitano di Corvetta  (CP) Antonello Ragadale.

Al rituale saluto di benvenuto, è seguita la visita nella Sala Operativa del Nucleo, ove l'Onorevole ha potuto visionare le recenti implementazioni tecnologiche ai sistemi di comunicazione, utili a coordinare tutte le attività di soccorso assicurato dalla Guardia Costiera sul Lago di Garda.

L'importante momento istituzionale, si è poi concluso con l'imbarco della Presidente Gelmini a bordo della motovedetta CP 862, e con la conoscenza delle unità e degli equipaggi della Guardia Costiera impegnati nelle attività operative a garanzia del rispetto delle norme che regolamentano la navigazione nel golfo.

«La Guardia Costiera è una risorsa per il lago, per gli abitanti di questo territorio e per i tanti turisti, italiani e stranieri: grazie quindi alle donne e agli uomini del Nucleo di Salò, guidati dall'Ammiraglio Pellizzari e dal capitano Ragadale, per il loro straordinario lavoro»  queste le parole dell'Onorevole Gelmini al termine della sua visita alla sede salodiana.

01/09/2021 Salò

Nella giornata di sabato 28 agosto, l'On. Mariastella Gelmini, Ministra per gli Affari Regionali e le Autonomie, nonché Presidente della Comunità del Garda, ha fatto visita alla sede della Guardia Costiera di Salò.

Ad accoglierla, il Direttore Marittimo del Veneto, Ammiraglio Ispettore (CP) Piero Pellizzari, unitamente al Comandante del Nucleo Mezzi Navali, Capitano di Corvetta  (CP) Antonello Ragadale.

Al rituale saluto di benvenuto, è seguita la visita nella Sala Operativa del Nucleo, ove l'Onorevole ha potuto visionare le recenti implementazioni tecnologiche ai sistemi di comunicazione, utili a coordinare tutte le attività di soccorso assicurato dalla Guardia Costiera sul Lago di Garda.

L'importante momento istituzionale, si è poi concluso con l'imbarco della Presidente Gelmini a bordo della motovedetta CP 862, e con la conoscenza delle unità e degli equipaggi della Guardia Costiera impegnati nelle attività operative a garanzia del rispetto delle norme che regolamentano la navigazione nel golfo.

«La Guardia Costiera è una risorsa per il lago, per gli abitanti di questo territorio e per i tanti turisti, italiani e stranieri: grazie quindi alle donne e agli uomini del Nucleo di Salò, guidati dall'Ammiraglio Pellizzari e dal capitano Ragadale, per il loro straordinario lavoro»  queste le parole dell'Onorevole Gelmini al termine della sua visita alla sede salodiana.

Salò

Immagine segnaposto

Salò: il Comandante Generale in visita al 1° Nucleo Mezzi Navali Guardia Costiera del Lago di Garda