Lo scorso 4 maggio, il Comandante Generale, Ammiraglio Giovanni Pettorino, e il Capo del 6° Reparto – Sicurezza della navigazione e Marittima, Ammiraglio Luigi Giardino, hanno incontrato una rappresentanza degli equipaggi e delle due società di gestione delle navi  “Antonella Lembo” ed “MBA Giovanni” rimaste bloccate per diversi mesi in Cina.

 

Nell’estate 2020, le due navi e i rispettivi equipaggi, a causa della pandemia e della progressiva chiusura delle frontiere, furono costretti per diversi mesi a rimanere nella rada di Huanghua, in Cina.

L’azione combinata di tutte le amministrazioni interessate e dell’intero Sistema Italia hanno portato ad ottenere il consenso da parte delle autorità cinesi all’effettuazione dei cambi dell’equipaggi nella rada del porto di Huanghua nel febbraio 2021, applicando le previsioni di un rigido protocollo sanitario predisposto in coordinamento tra le due società di gestione delle navi ed il Comando Generale.

 

A conclusione dell’incontro la delegazione ha espresso un sentito ringraziamento al Comandante Generale e all’Ammiraglio Giardino per la costante attività di supporto svolta dal Corpo a favore del personale navigante, anche in consessi internazionali, attraverso l’opera di assistenza nei confronti di tutti quegli equipaggi momentaneamente bloccati nei porti esteri.


06/05/2021 Roma Attività Eventi


Lo scorso 4 maggio, il Comandante Generale, Ammiraglio Giovanni Pettorino, e il Capo del 6° Reparto – Sicurezza della navigazione e Marittima, Ammiraglio Luigi Giardino, hanno incontrato una rappresentanza degli equipaggi e delle due società di gestione delle navi  “Antonella Lembo” ed “MBA Giovanni” rimaste bloccate per diversi mesi in Cina.

 

Nell’estate 2020, le due navi e i rispettivi equipaggi, a causa della pandemia e della progressiva chiusura delle frontiere, furono costretti per diversi mesi a rimanere nella rada di Huanghua, in Cina.

L’azione combinata di tutte le amministrazioni interessate e dell’intero Sistema Italia hanno portato ad ottenere il consenso da parte delle autorità cinesi all’effettuazione dei cambi dell’equipaggi nella rada del porto di Huanghua nel febbraio 2021, applicando le previsioni di un rigido protocollo sanitario predisposto in coordinamento tra le due società di gestione delle navi ed il Comando Generale.

 

A conclusione dell’incontro la delegazione ha espresso un sentito ringraziamento al Comandante Generale e all’Ammiraglio Giardino per la costante attività di supporto svolta dal Corpo a favore del personale navigante, anche in consessi internazionali, attraverso l’opera di assistenza nei confronti di tutti quegli equipaggi momentaneamente bloccati nei porti esteri.


Eventi

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera illustra compiti istituzionali ed attività del corpo ai frequentatori del secondo corso di addestramento base di Frontex

Immagine segnaposto

Presentata a Ostia l’Operazione "Mare Sicuro 2021" della Guardia Costiera

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale in visita agli Uffici della Guardia Costiera dell’Isola d’Elba

Immagine segnaposto

Il Comandante per la Marina USA Regione Europa, Africa Centrale e Comandante, Forze Aeree Marittime USA visita la Direzione marittima della Sicilia orientale.

Roma

Immagine segnaposto

8 Giugno: per la Giornata Mondiale degli Oceani, Guardia Costiera e progetto Clean Sea Life insieme per la Campagna “MARE PULITO”

Immagine segnaposto

Comunicato stampa 05 giugno 2021

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale incontra il dott. Filippo Gaudenzi, Vicedirettore del TG1

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale incontra il nuovo Presidente di Assoporti