Lo scorso 5 maggio il Prefetto Marittimo francese per il Mar Mediterraneo, l'Ammiraglio di Squadra Gilles Boidevezi, ha fatto visita al Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, accolto dal Comandante Generale, l'Ammiraglio Ispettore Capo Nicola Carlone.

Dopo il tradizionale saluto di benvenuto, in un incontro al quale hanno preso parte anche i Capi Reparto ed i Capi degli Uffici di Staff del Comando Generale, il Prefetto ha potuto assistere a una presentazione sui diversi scenari in cui opera la Guardia Costiera italiana, con un particolare focus sulle attività operative di ricerca e soccorso in mare, di tutela dell'ambiente marino e di sicurezza della navigazione e dei traffici marittimi. L'importante momento di confronto ha permesso di approfondire la conoscenza reciproca, a beneficio di future progettualità condivise in settori marittimi di reciproco interesse.

L'incontro è poi proseguito presso la Centrale Operativa, sede dell'Italian Maritime Rescue Coordination Centre, dove sono stati mostrati al Prefetto i moderni sistemi e le tecnologie che permettono al Corpo di assolvere ai propri compiti istituzionali.

A conclusione della visita, l'Ammiraglio Boidevezi ha ringraziato l'Ammiraglio Carlone per l'accoglienza ricevuta, esprimendo - al contempo - parole di vivo apprezzamento per il lavoro svolto dalla Guardia Costiera italiana in favore della collettività.

12/05/2022 Roma Attività Eventi

Lo scorso 5 maggio il Prefetto Marittimo francese per il Mar Mediterraneo, l'Ammiraglio di Squadra Gilles Boidevezi, ha fatto visita al Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, accolto dal Comandante Generale, l'Ammiraglio Ispettore Capo Nicola Carlone.

Dopo il tradizionale saluto di benvenuto, in un incontro al quale hanno preso parte anche i Capi Reparto ed i Capi degli Uffici di Staff del Comando Generale, il Prefetto ha potuto assistere a una presentazione sui diversi scenari in cui opera la Guardia Costiera italiana, con un particolare focus sulle attività operative di ricerca e soccorso in mare, di tutela dell'ambiente marino e di sicurezza della navigazione e dei traffici marittimi. L'importante momento di confronto ha permesso di approfondire la conoscenza reciproca, a beneficio di future progettualità condivise in settori marittimi di reciproco interesse.

L'incontro è poi proseguito presso la Centrale Operativa, sede dell'Italian Maritime Rescue Coordination Centre, dove sono stati mostrati al Prefetto i moderni sistemi e le tecnologie che permettono al Corpo di assolvere ai propri compiti istituzionali.

A conclusione della visita, l'Ammiraglio Boidevezi ha ringraziato l'Ammiraglio Carlone per l'accoglienza ricevuta, esprimendo - al contempo - parole di vivo apprezzamento per il lavoro svolto dalla Guardia Costiera italiana in favore della collettività.

Eventi

Immagine segnaposto

Giornata conclusiva del ciclo di convegni “1942-2022. Gli ottant'anni del Codice della Navigazione: passato, presente e futuro".

Immagine segnaposto

Consegnato alla Base Aeromobili della Guardia Costiera di Sarzana il Certificato di Approvazione per il mantenimento dell’aeronavigabilità ai sensi dell’AER(EP).P-2005

Immagine segnaposto

A Livorno concluso il primo modulo in materia di "contrasto agli inquinamenti marini ed altre sostanze nocive: Pollution Response"

Immagine segnaposto

Compiti e funzioni della Guardia Costiera italiana all’assemblea plenaria dell’IMO

Roma

Immagine segnaposto

Giornata conclusiva del ciclo di convegni “1942-2022. Gli ottant'anni del Codice della Navigazione: passato, presente e futuro".

Immagine segnaposto

Il Ministro Salvini in visita alla sede di Viale dell’Arte

Immagine segnaposto

Reperti archeologici recuperati in mare dalla Guardia Costiera consegnati alla Procura della Repubblica di Cassino per una mostra permanente

Immagine segnaposto

Visita del Vicedirettore Esecutivo di Frontex al Comando Generale