Ieri, venerdì 25 giugno 2021, la cerimonia di avvicendamento al Comando della Direzione Marittima di Genova tra l'Ammiraglio Ispettore (CP) Nicola Carlone e il subentrante Contrammiraglio (CP) Pil. Sergio Liardo.

La cerimonia si è tenuta a Palazzo San Giorgio nella storica "Sala delle Compere”, alla presenza del Comandante generale del Corpo delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo (CP) Giovanni Pettorino e delle massime autorità locali.

“3 anni e 5 mesi di Comando, ricorda l’Ammiraglio Carlone, un periodo particolarmente intenso per la Guardia costiera ligure, attraversato dalla tragedia di ponte Morandi e dalla violenta mareggiata del 29 ottobre 2018, che vide i porti e tutta la costa ligure battuti da una tempesta con onde alte fino a 10 metri. Un periodo nel quale l'Autorità marittima ha sempre costituito punto di riferimento per il cluster marittimo e, in particolare, per gli equipaggi nazionali e stranieri bloccati per lunghi mesi a bordo a causa dell'emergenza pandemica". 

L’Ammiraglio Liardo, che oggi ha assunto il ruolo di Direttore Marittimo e Comandante del porto di Genova, proviene dal comando del 3° Reparto Piani e Operazioni del Comando Generale della Guardia Costiera a Roma. Città  nella quale tornerà l’Ammiraglio Carlone per assumere un prestigioso incarico alle dirette dipendenze del Comandante generale.
26/06/2021 Genova Attività Eventi

Ieri, venerdì 25 giugno 2021, la cerimonia di avvicendamento al Comando della Direzione Marittima di Genova tra l'Ammiraglio Ispettore (CP) Nicola Carlone e il subentrante Contrammiraglio (CP) Pil. Sergio Liardo.

La cerimonia si è tenuta a Palazzo San Giorgio nella storica "Sala delle Compere”, alla presenza del Comandante generale del Corpo delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo (CP) Giovanni Pettorino e delle massime autorità locali.

“3 anni e 5 mesi di Comando, ricorda l’Ammiraglio Carlone, un periodo particolarmente intenso per la Guardia costiera ligure, attraversato dalla tragedia di ponte Morandi e dalla violenta mareggiata del 29 ottobre 2018, che vide i porti e tutta la costa ligure battuti da una tempesta con onde alte fino a 10 metri. Un periodo nel quale l'Autorità marittima ha sempre costituito punto di riferimento per il cluster marittimo e, in particolare, per gli equipaggi nazionali e stranieri bloccati per lunghi mesi a bordo a causa dell'emergenza pandemica". 

L’Ammiraglio Liardo, che oggi ha assunto il ruolo di Direttore Marittimo e Comandante del porto di Genova, proviene dal comando del 3° Reparto Piani e Operazioni del Comando Generale della Guardia Costiera a Roma. Città  nella quale tornerà l’Ammiraglio Carlone per assumere un prestigioso incarico alle dirette dipendenze del Comandante generale.

Eventi

Immagine segnaposto

Presentazione del primo Rapporto annuale delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera

Immagine segnaposto

Mare Sicuro 2022 - Con l’estate al via l’operazione della Guardia Costiera a tutela dei cittadini e del mare

Immagine segnaposto

Nuova strada per la formazione per la navigazione autonoma

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera di Catania all'Etna Comics

Genova

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera partecipa all'EUROPEAN DIVE SHOW

Immagine segnaposto

Nave “Roberto Aringhieri”: a Genova per ricordare l’Ufficiale genovese a cui è stata intitolata l’ultima unità della Guardia Costiera 

Immagine segnaposto

Premiato l’ Ammiraglio Giardino dalla Cruise Lines International Association (CLIA)

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera al 61° Salone Nautico di Genova