Ieri, venerdì 25 giugno 2021, la cerimonia di avvicendamento al Comando della Direzione Marittima di Genova tra l'Ammiraglio Ispettore (CP) Nicola Carlone e il subentrante Contrammiraglio (CP) Pil. Sergio Liardo.

La cerimonia si è tenuta a Palazzo San Giorgio nella storica "Sala delle Compere”, alla presenza del Comandante generale del Corpo delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo (CP) Giovanni Pettorino e delle massime autorità locali.

“3 anni e 5 mesi di Comando, ricorda l’Ammiraglio Carlone, un periodo particolarmente intenso per la Guardia costiera ligure, attraversato dalla tragedia di ponte Morandi e dalla violenta mareggiata del 29 ottobre 2018, che vide i porti e tutta la costa ligure battuti da una tempesta con onde alte fino a 10 metri. Un periodo nel quale l'Autorità marittima ha sempre costituito punto di riferimento per il cluster marittimo e, in particolare, per gli equipaggi nazionali e stranieri bloccati per lunghi mesi a bordo a causa dell'emergenza pandemica". 

L’Ammiraglio Liardo, che oggi ha assunto il ruolo di Direttore Marittimo e Comandante del porto di Genova, proviene dal comando del 3° Reparto Piani e Operazioni del Comando Generale della Guardia Costiera a Roma. Città  nella quale tornerà l’Ammiraglio Carlone per assumere un prestigioso incarico alle dirette dipendenze del Comandante generale.
26/06/2021 Genova Attività Eventi

Ieri, venerdì 25 giugno 2021, la cerimonia di avvicendamento al Comando della Direzione Marittima di Genova tra l'Ammiraglio Ispettore (CP) Nicola Carlone e il subentrante Contrammiraglio (CP) Pil. Sergio Liardo.

La cerimonia si è tenuta a Palazzo San Giorgio nella storica "Sala delle Compere”, alla presenza del Comandante generale del Corpo delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo (CP) Giovanni Pettorino e delle massime autorità locali.

“3 anni e 5 mesi di Comando, ricorda l’Ammiraglio Carlone, un periodo particolarmente intenso per la Guardia costiera ligure, attraversato dalla tragedia di ponte Morandi e dalla violenta mareggiata del 29 ottobre 2018, che vide i porti e tutta la costa ligure battuti da una tempesta con onde alte fino a 10 metri. Un periodo nel quale l'Autorità marittima ha sempre costituito punto di riferimento per il cluster marittimo e, in particolare, per gli equipaggi nazionali e stranieri bloccati per lunghi mesi a bordo a causa dell'emergenza pandemica". 

L’Ammiraglio Liardo, che oggi ha assunto il ruolo di Direttore Marittimo e Comandante del porto di Genova, proviene dal comando del 3° Reparto Piani e Operazioni del Comando Generale della Guardia Costiera a Roma. Città  nella quale tornerà l’Ammiraglio Carlone per assumere un prestigioso incarico alle dirette dipendenze del Comandante generale.

Eventi

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale a Londra per una serie di incontri istituzionali

Immagine segnaposto

Concluso il 33° Tirocinio Avanzato di Manovra propedeutico all’abilitazione al Comando delle navi maggiori del Corpo.

Immagine segnaposto

Siglato a Venezia un protocollo d’intesa tra il Corpo delle Capitanerie di porto e l'Agenzia del Demanio

Immagine segnaposto

Premio Internazionale “Nassiriya Per La Pace”: tributo speciale al personale del Corpo distintosi per coraggio e impegno civile

Genova

Immagine segnaposto

Premiato l’ Ammiraglio Giardino dalla Cruise Lines International Association (CLIA)

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera al 61° Salone Nautico di Genova

Immagine segnaposto

Consegnata a Genova una targa speciale per i 25 anni dalla costituzione del 1° Nucleo Sub della Guardia Costiera