Ieri, venerdì 25 giugno 2021, la cerimonia di avvicendamento al Comando della Direzione Marittima di Genova tra l'Ammiraglio Ispettore (CP) Nicola Carlone e il subentrante Contrammiraglio (CP) Pil. Sergio Liardo.

La cerimonia si è tenuta a Palazzo San Giorgio nella storica "Sala delle Compere”, alla presenza del Comandante generale del Corpo delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo (CP) Giovanni Pettorino e delle massime autorità locali.

“3 anni e 5 mesi di Comando, ricorda l’Ammiraglio Carlone, un periodo particolarmente intenso per la Guardia costiera ligure, attraversato dalla tragedia di ponte Morandi e dalla violenta mareggiata del 29 ottobre 2018, che vide i porti e tutta la costa ligure battuti da una tempesta con onde alte fino a 10 metri. Un periodo nel quale l'Autorità marittima ha sempre costituito punto di riferimento per il cluster marittimo e, in particolare, per gli equipaggi nazionali e stranieri bloccati per lunghi mesi a bordo a causa dell'emergenza pandemica". 

L’Ammiraglio Liardo, che oggi ha assunto il ruolo di Direttore Marittimo e Comandante del porto di Genova, proviene dal comando del 3° Reparto Piani e Operazioni del Comando Generale della Guardia Costiera a Roma. Città  nella quale tornerà l’Ammiraglio Carlone per assumere un prestigioso incarico alle dirette dipendenze del Comandante generale.
26/06/2021 Genova Attività Eventi

Ieri, venerdì 25 giugno 2021, la cerimonia di avvicendamento al Comando della Direzione Marittima di Genova tra l'Ammiraglio Ispettore (CP) Nicola Carlone e il subentrante Contrammiraglio (CP) Pil. Sergio Liardo.

La cerimonia si è tenuta a Palazzo San Giorgio nella storica "Sala delle Compere”, alla presenza del Comandante generale del Corpo delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo (CP) Giovanni Pettorino e delle massime autorità locali.

“3 anni e 5 mesi di Comando, ricorda l’Ammiraglio Carlone, un periodo particolarmente intenso per la Guardia costiera ligure, attraversato dalla tragedia di ponte Morandi e dalla violenta mareggiata del 29 ottobre 2018, che vide i porti e tutta la costa ligure battuti da una tempesta con onde alte fino a 10 metri. Un periodo nel quale l'Autorità marittima ha sempre costituito punto di riferimento per il cluster marittimo e, in particolare, per gli equipaggi nazionali e stranieri bloccati per lunghi mesi a bordo a causa dell'emergenza pandemica". 

L’Ammiraglio Liardo, che oggi ha assunto il ruolo di Direttore Marittimo e Comandante del porto di Genova, proviene dal comando del 3° Reparto Piani e Operazioni del Comando Generale della Guardia Costiera a Roma. Città  nella quale tornerà l’Ammiraglio Carlone per assumere un prestigioso incarico alle dirette dipendenze del Comandante generale.

Eventi

Immagine segnaposto

Il Comandante generale della Guardia Costiera visita la Capitaneria di porto di Castellammare di Stabia

Immagine segnaposto

La Base Aeromobili di Sarzana celebra i 25 anni dalla sua fondazione

Immagine segnaposto

A Ponza la presentazione dei progetti editoriali per ricordare l'affondamento del piroscafo Santa Lucia

Immagine segnaposto

Stipulata una convenzione tra istituto Luce Cinecittà S.r.l. ed il Comando Generale delle Capitanerie di Porto

Genova

Immagine segnaposto

Consegnata a Genova una targa speciale per i 25 anni dalla costituzione del 1° Nucleo Sub della Guardia Costiera

Immagine segnaposto

Porto di Genova: un messaggio di vicinanza per i marittimi

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera al 60° Salone Nautico di Genova