Nella giornata di oggi, il dott. Paolo Onelli, Capo di Gabinetto del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, si è recato in visita presso il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera. Ad accompagnarlo, il Segretario particolare della Ministra Bellanova, Dott. Cosimo Durante, il Capo dipartimento delle politiche competitive, della qualità agroalimentare, ippiche e della pesca, Dott. Saverio Abate, il Direttore Generale della pesca marittima e dell'acquacoltura, dott. Riccardo Rigillo e il Capo Reparto Pesca Marittima, Capitano di vascello Donato De Carolis.

Al loro arrivo sono stati accolti dal Comandante Generale, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino.

Dopo la firma del "libro d'onore"  da parte del dott. Onelli, la visita è proseguita con un briefing al quale hanno preso parte anche il Vice Comandante Generale, Ammiraglio Ispettore Antonio Basile e il Capo del 1° Reparto "Personale", Ammiraglio Ispettore Nunzio Martello. Durante l'incontro l'Ammiraglio Pettorino ha illustrato alla delegazione le principali linee di attività che ogni giorno impegnano gli uomini e le donne del Corpo

A seguire, ha preso la parola l'Ammiraglio Sergio Liardo - Capo del 3° Reparto "Piani e Operazioni" -  che, con un focus sulle principali attività coordinate sul territorio dal Centro di controllo nazionale pesca (CCNP) (anch'esso incardinato all'interno dello stesso 3° Reparto), ha illustrato come il Corpo operi su tutto il territorio nazionale a garanzia della legalità e della sostenibilità dell'intera filiera della pesca, assicurando al contempo la genuinità del pescato che arriva sulle tavole degli italiani.

L'incontro è poi proseguito in Centrale Operativa, dove il Capo di Gabinetto ha potuto apprezzare l'azione di vigilanza espletata dal Corpo sul naviglio da pesca attraverso i più moderni sistemi di monitoraggio, quali – ad esempio – la piattaforma digitale GIANO, che permette di seguire le attività di controllo pesca svolte su tutto il territorio nazionale e di monitorare la flotta peschereccia nazionale dotata di sistema di localizzazione satellitare (VMS - Vessel Monitoring System).

Al termine dell'incontro, il dott. Onelli ha espresso parole di vivo apprezzamento per l'attività svolta dal Corpo, ha ringraziato il Comandante Generale per l'accoglienza ricevuta e per l'esaustiva spiegazione circa i tratti distintivi che connotano l'odierna realtà delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera.


06/08/2020 Roma Attività Eventi


Nella giornata di oggi, il dott. Paolo Onelli, Capo di Gabinetto del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, si è recato in visita presso il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera. Ad accompagnarlo, il Segretario particolare della Ministra Bellanova, Dott. Cosimo Durante, il Capo dipartimento delle politiche competitive, della qualità agroalimentare, ippiche e della pesca, Dott. Saverio Abate, il Direttore Generale della pesca marittima e dell'acquacoltura, dott. Riccardo Rigillo e il Capo Reparto Pesca Marittima, Capitano di vascello Donato De Carolis.

Al loro arrivo sono stati accolti dal Comandante Generale, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino.

Dopo la firma del "libro d'onore"  da parte del dott. Onelli, la visita è proseguita con un briefing al quale hanno preso parte anche il Vice Comandante Generale, Ammiraglio Ispettore Antonio Basile e il Capo del 1° Reparto "Personale", Ammiraglio Ispettore Nunzio Martello. Durante l'incontro l'Ammiraglio Pettorino ha illustrato alla delegazione le principali linee di attività che ogni giorno impegnano gli uomini e le donne del Corpo

A seguire, ha preso la parola l'Ammiraglio Sergio Liardo - Capo del 3° Reparto "Piani e Operazioni" -  che, con un focus sulle principali attività coordinate sul territorio dal Centro di controllo nazionale pesca (CCNP) (anch'esso incardinato all'interno dello stesso 3° Reparto), ha illustrato come il Corpo operi su tutto il territorio nazionale a garanzia della legalità e della sostenibilità dell'intera filiera della pesca, assicurando al contempo la genuinità del pescato che arriva sulle tavole degli italiani.

L'incontro è poi proseguito in Centrale Operativa, dove il Capo di Gabinetto ha potuto apprezzare l'azione di vigilanza espletata dal Corpo sul naviglio da pesca attraverso i più moderni sistemi di monitoraggio, quali – ad esempio – la piattaforma digitale GIANO, che permette di seguire le attività di controllo pesca svolte su tutto il territorio nazionale e di monitorare la flotta peschereccia nazionale dotata di sistema di localizzazione satellitare (VMS - Vessel Monitoring System).

Al termine dell'incontro, il dott. Onelli ha espresso parole di vivo apprezzamento per l'attività svolta dal Corpo, ha ringraziato il Comandante Generale per l'accoglienza ricevuta e per l'esaustiva spiegazione circa i tratti distintivi che connotano l'odierna realtà delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera.


Eventi

Immagine segnaposto

Siglato un protocollo d’intesa tra il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto e la Luiss, Libera Università Internazionale di Studi Sociali “Guido Carli”

Immagine segnaposto

Il Comandante Interregionale dell’Italia centrale della Guardia di Finanza, Generale di Corpo d'Armata in visita al Comando Generale

Immagine segnaposto

Visita degli Ammiragli Lolli e Piccolo al Comando Generale

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale consegna il premio “Mare Pulito Bruno Giordano”

Roma

Immagine segnaposto

Siglato un protocollo d’intesa tra il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto e la Luiss, Libera Università Internazionale di Studi Sociali “Guido Carli”

Immagine segnaposto

Comunicato stampa 18 ottobre 2020

Immagine segnaposto

Il Comandante Interregionale dell’Italia centrale della Guardia di Finanza, Generale di Corpo d'Armata in visita al Comando Generale

Immagine segnaposto

Comunicato stampa 9 ottobre 2020