Si è conclusa lo scorso 2 dicembre a Roma, la settimana di incontri del Technical Evaluation Group (TEG) previsti nell'ambito del ParisMou (il Memorandum of Understanding on Port State Control di Parigi del 1982) – il protocollo d'intesa sulle attività di ispezione volte a verificare la conformità delle navi mercantili agli standard minimi di navigazione e sicurezza imposti dalle convenzioni internazionali.

In particolare, il Technical evaluation group rappresenta il consesso tecnico tra tutti gli Stati aderenti al Memorandum che, attraverso i propri esperti, sono chiamati ad analizzare i documenti prodotti dalle diverse "task forces" (Gruppi di lavoro) composte da rappresentanti dei singoli Stati specializzati in materia di controllo dello Stato di approdo (Port State Control).

 Il ciclo di incontri, promosso dal Reparto VI "Sicurezza della Navigazione e Marittima" del Comando Generale, è stato aperto lo scorso 29 novembre dal Comandante Generale della Guardia Costiera Italiana, Ammiraglio Ispettore Capo Nicola Carlone, che ha rivolto un indirizzo di saluto ai rappresentanti dell'Agenzia europea EMSA (European Maritime Safety Agency), del Segretariato del Paris MoU, nonché ai membri dei 26 Paesi coinvolti.

Il Capo Reparto VI, Ammiraglio Ispettore Luigi Giardino, assistito dal coordinatore nazionale degli ispettori del Corpo e dal suo "staff", rappresentanti dell'Italia nei consessi internazionali in materia di "port State control", ha ringraziato tutti i componenti del gruppo di esperti per il continuo ed indispensabile lavoro tecnico di predisposizione ed aggiornamento delle procedure ispettive a supporto degli ispettori della Regione.

Al termine dei lavori, il gruppo di esperti ha concordato diversi aggiornamenti alle vigenti procedure ispettive e supportato i documenti presentati dall'Italia che ha fornito il proprio contributo nella discussione di tutte le proposte sottoposte al TEG.

06/12/2022 Roma Attività Eventi

Si è conclusa lo scorso 2 dicembre a Roma, la settimana di incontri del Technical Evaluation Group (TEG) previsti nell'ambito del ParisMou (il Memorandum of Understanding on Port State Control di Parigi del 1982) – il protocollo d'intesa sulle attività di ispezione volte a verificare la conformità delle navi mercantili agli standard minimi di navigazione e sicurezza imposti dalle convenzioni internazionali.

In particolare, il Technical evaluation group rappresenta il consesso tecnico tra tutti gli Stati aderenti al Memorandum che, attraverso i propri esperti, sono chiamati ad analizzare i documenti prodotti dalle diverse "task forces" (Gruppi di lavoro) composte da rappresentanti dei singoli Stati specializzati in materia di controllo dello Stato di approdo (Port State Control).

 Il ciclo di incontri, promosso dal Reparto VI "Sicurezza della Navigazione e Marittima" del Comando Generale, è stato aperto lo scorso 29 novembre dal Comandante Generale della Guardia Costiera Italiana, Ammiraglio Ispettore Capo Nicola Carlone, che ha rivolto un indirizzo di saluto ai rappresentanti dell'Agenzia europea EMSA (European Maritime Safety Agency), del Segretariato del Paris MoU, nonché ai membri dei 26 Paesi coinvolti.

Il Capo Reparto VI, Ammiraglio Ispettore Luigi Giardino, assistito dal coordinatore nazionale degli ispettori del Corpo e dal suo "staff", rappresentanti dell'Italia nei consessi internazionali in materia di "port State control", ha ringraziato tutti i componenti del gruppo di esperti per il continuo ed indispensabile lavoro tecnico di predisposizione ed aggiornamento delle procedure ispettive a supporto degli ispettori della Regione.

Al termine dei lavori, il gruppo di esperti ha concordato diversi aggiornamenti alle vigenti procedure ispettive e supportato i documenti presentati dall'Italia che ha fornito il proprio contributo nella discussione di tutte le proposte sottoposte al TEG.

Eventi

Immagine segnaposto

Il Capo Dipartimento Scalera in visita al Comando Generale

Immagine segnaposto

Piattaforma MAREΣ: a Roma incontro internazionale sullo scambio dati per la sicurezza della navigazione

Immagine segnaposto

Incontro annuale con il cluster marittimo nazionale

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera italiana ha completato due progetti UE in favore dell’Amministrazione Marittima ucraina

Roma

Immagine segnaposto

Il Capo Dipartimento Scalera in visita al Comando Generale

Immagine segnaposto

Comunicato stampa 03.02.2023

Immagine segnaposto

Piattaforma MAREΣ: a Roma incontro internazionale sullo scambio dati per la sicurezza della navigazione

Immagine segnaposto

Incontro annuale con il cluster marittimo nazionale