​​medevac 1.jpgUna complessa operazione di soccorso con evacuazione medica d'urgenza è stata portata a termine questo pomeriggio, a circa 100 miglia nautiche dall'Isola di Lampedusa. Il soccorso è stato effettuato dall'equipaggio dell'elicottero AW139CP "Nemo 7" del 2º Nucleo Aereo della Guardia Costiera di Catania, a favore di un migrante che riportava forti dolori a causa di un'ernia, e necessitava di cure mediche urgenti. Il migrante si trovava a bordo della Nave "Ubaldo Diciotti" - CP941 della Guardia Costiera, da cui era stato precedentemente tratto in salvo. L'intervento di evacuazione medica, richiesto dal Comando di bordo dell'unità, è stato coordinato dalla Centrale Operativa della Guardia Costiera a Roma del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Il velivolo della Guardia Costiera è intervenuto con equipaggio composto da due Piloti, un Operatore di bordo, un Tecnico di volo ed un Aerosoccorritore Marittimo, oltre ad un Medico del Corpo Italiano di Soccorso dell'Ordine di Malta (CISOM). Verificate le condizioni di trasportabilità del migrante, gli operatori hanno proceduto al recupero mediante il verricello in dotazione ed al successivo trasferimento all'Ospedale dell'Isola di Lampedusa.​medevac 2.jpg

06/12/2015 Roma

​​medevac 1.jpgUna complessa operazione di soccorso con evacuazione medica d'urgenza è stata portata a termine questo pomeriggio, a circa 100 miglia nautiche dall'Isola di Lampedusa. Il soccorso è stato effettuato dall'equipaggio dell'elicottero AW139CP "Nemo 7" del 2º Nucleo Aereo della Guardia Costiera di Catania, a favore di un migrante che riportava forti dolori a causa di un'ernia, e necessitava di cure mediche urgenti. Il migrante si trovava a bordo della Nave "Ubaldo Diciotti" - CP941 della Guardia Costiera, da cui era stato precedentemente tratto in salvo. L'intervento di evacuazione medica, richiesto dal Comando di bordo dell'unità, è stato coordinato dalla Centrale Operativa della Guardia Costiera a Roma del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Il velivolo della Guardia Costiera è intervenuto con equipaggio composto da due Piloti, un Operatore di bordo, un Tecnico di volo ed un Aerosoccorritore Marittimo, oltre ad un Medico del Corpo Italiano di Soccorso dell'Ordine di Malta (CISOM). Verificate le condizioni di trasportabilità del migrante, gli operatori hanno proceduto al recupero mediante il verricello in dotazione ed al successivo trasferimento all'Ospedale dell'Isola di Lampedusa.​medevac 2.jpg

Roma

Immagine segnaposto

Il Generale di Corpo d’Armata Mario Buscemi Presidente di ASSOARMA in visita al Comando Generale

Immagine segnaposto

33° Rapporto Italia Eurispes: alla Guardia Costiera la fiducia di oltre 7 italiani su 10

Immagine segnaposto

L’ Ammiraglio Pettorino incontra il Presidente onorario del CISM, Generale Gola

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale incontra l’Amministratore delegato di SOGEI Spa