La Guardia Costiera al 60° Salone Nautico di Genova
Bilancio conclusivo

 

Si chiude quest'oggi, martedì 6 ottobre, la 60ma Edizione del Salone nautico Internazionale di Genova. Una manifestazione che anche quest'anno - nonostante le difficoltà organizzative legate all'emergenza Covid 19 -  ha registrato numeri da record, con il tutto esaurito in più giornate.

Nella giornata di apertura, alla presenza del Comandante Generale, sono stati illustrati i dati dell'attività operativa relativi alla stagione estiva 2020. Con gli ospiti intervenuti sul palco, altresì, sono state consolidate le collaborazione che già vedono la Guardia Costiera impegnata ogni giorno in diversi settori.

In campo ambientale, la dott.ssa Sabina Airoldi - per l'istituto Thetys -, ha presentato i risultati del terzo anno della comune campagna nazionale "Cetacei, FAI attenzione!" (www.cetaceifaiattenzione.it). Nonostante il periodo di lockdown e la generale riduzione dell'attività diportistica, sono state raccolte le segnalazioni di oltre 600 avvistamenti di cetacei nei mari italiani, che si aggiungono alle 1395 segnalazioni dei due anni precedenti. Gli incontri sono avvenuti sia con le 8 specie regolari per il Mediterraneo sia con le specie occasionali, quali orche, pseudorche, balenottere minori e megattere. Uno dei risultati scientifici più importanti di questo terzo anno della campagna di Citizen Science è stata la possibilità di evidenziare in tutte le acque nazionali una distribuzione anomala per la balenottera comune, una specie che tipicamente frequenta le acque pelagiche e viene segnalata dove la profondità supera i 1000 mt. Su oltre 83 avvistamenti, ben 72 sono invece avvenuti vicinissimi alla costa, in acque profonde anche poche decine di metri, indicando un cambiamento distribuzionale sulle cui possibili ragioni indagherà lo stesso Istituto Tethys. 

In ambito solidale, presente l'associazione "Porto dei Piccoli", alla quale la Guardia Costiera fin dal 2015 fornisce ogni supporto per lo svolgimento della missione associativa in favore dei bambini in cura presso le strutture ospedaliere pediatriche.

Infine, in ambito editoriale, è stato annunciato l'avvio di una collaborazione con la rivista "Nautica", rappresentata sul palco dal direttore Corradino Corbò. Una rubrica della rivista dedicata alle storie di mare, sarà lo strumento attraverso il quale la Guardia Costiera metterà a disposizione dei lettori esperienza e professionalità per approfondire temi e storie legate alla salvaguardia della vita umana in mare, alla tutela dell'ambiente e alla sicurezza della navigazione.

La presenza della Guardia Costiera al Salone nautico ha rappresentato un'occasione unica per la diffusione della cultura del mare. E a questo riguardo, proprio in occasione dell'inaugurazione dello stand del Corpo, è stato presentato il nuovo Totem Infopoint, che dai prossimi giorni verrà messo a disposizione di tutti gli utenti della Capitaneria di porto di Genova.

Nello specifico il Totem, nell'ottica della digitalizzazione della Pubblica Amministrazione, permetterà a tutti coloro che lo utilizzeranno, di acquisire velocemente le informazioni che riguardano le varie attività della Capitaneria - ordinanze, manifestazioni sportive, patenti nautiche ecc. - attraverso pochi, semplici passaggi. Ma non solo, l'utente potrà inoltrare al proprio indirizzo di posta elettronica tutti i dati di interesse.

 

Di seguito un link dal quale è possibile scaricare un contributo video:
https://we.tl/t-rKLLXgRQOK

Nel link di seguito un contributo di immagini:
https://we.tl/t-4whPr9NPKd


06/10/2020 Roma

La Guardia Costiera al 60° Salone Nautico di Genova
Bilancio conclusivo

 

Si chiude quest'oggi, martedì 6 ottobre, la 60ma Edizione del Salone nautico Internazionale di Genova. Una manifestazione che anche quest'anno - nonostante le difficoltà organizzative legate all'emergenza Covid 19 -  ha registrato numeri da record, con il tutto esaurito in più giornate.

Nella giornata di apertura, alla presenza del Comandante Generale, sono stati illustrati i dati dell'attività operativa relativi alla stagione estiva 2020. Con gli ospiti intervenuti sul palco, altresì, sono state consolidate le collaborazione che già vedono la Guardia Costiera impegnata ogni giorno in diversi settori.

In campo ambientale, la dott.ssa Sabina Airoldi - per l'istituto Thetys -, ha presentato i risultati del terzo anno della comune campagna nazionale "Cetacei, FAI attenzione!" (www.cetaceifaiattenzione.it). Nonostante il periodo di lockdown e la generale riduzione dell'attività diportistica, sono state raccolte le segnalazioni di oltre 600 avvistamenti di cetacei nei mari italiani, che si aggiungono alle 1395 segnalazioni dei due anni precedenti. Gli incontri sono avvenuti sia con le 8 specie regolari per il Mediterraneo sia con le specie occasionali, quali orche, pseudorche, balenottere minori e megattere. Uno dei risultati scientifici più importanti di questo terzo anno della campagna di Citizen Science è stata la possibilità di evidenziare in tutte le acque nazionali una distribuzione anomala per la balenottera comune, una specie che tipicamente frequenta le acque pelagiche e viene segnalata dove la profondità supera i 1000 mt. Su oltre 83 avvistamenti, ben 72 sono invece avvenuti vicinissimi alla costa, in acque profonde anche poche decine di metri, indicando un cambiamento distribuzionale sulle cui possibili ragioni indagherà lo stesso Istituto Tethys. 

In ambito solidale, presente l'associazione "Porto dei Piccoli", alla quale la Guardia Costiera fin dal 2015 fornisce ogni supporto per lo svolgimento della missione associativa in favore dei bambini in cura presso le strutture ospedaliere pediatriche.

Infine, in ambito editoriale, è stato annunciato l'avvio di una collaborazione con la rivista "Nautica", rappresentata sul palco dal direttore Corradino Corbò. Una rubrica della rivista dedicata alle storie di mare, sarà lo strumento attraverso il quale la Guardia Costiera metterà a disposizione dei lettori esperienza e professionalità per approfondire temi e storie legate alla salvaguardia della vita umana in mare, alla tutela dell'ambiente e alla sicurezza della navigazione.

La presenza della Guardia Costiera al Salone nautico ha rappresentato un'occasione unica per la diffusione della cultura del mare. E a questo riguardo, proprio in occasione dell'inaugurazione dello stand del Corpo, è stato presentato il nuovo Totem Infopoint, che dai prossimi giorni verrà messo a disposizione di tutti gli utenti della Capitaneria di porto di Genova.

Nello specifico il Totem, nell'ottica della digitalizzazione della Pubblica Amministrazione, permetterà a tutti coloro che lo utilizzeranno, di acquisire velocemente le informazioni che riguardano le varie attività della Capitaneria - ordinanze, manifestazioni sportive, patenti nautiche ecc. - attraverso pochi, semplici passaggi. Ma non solo, l'utente potrà inoltrare al proprio indirizzo di posta elettronica tutti i dati di interesse.

 

Di seguito un link dal quale è possibile scaricare un contributo video:
https://we.tl/t-rKLLXgRQOK

Nel link di seguito un contributo di immagini:
https://we.tl/t-4whPr9NPKd


Roma

Immagine segnaposto

Un anno al servizio del mare. Presentato il primo rapporto annuale delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera alla presenza del Ministro Giovannini e dell’Ammiraglio Carlone

Immagine segnaposto

Presentazione del primo Rapporto annuale delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera

Immagine segnaposto

Firmato il protocollo d’intesa tra Guardia Costiera e associazione MedSharks

Immagine segnaposto

Nuova strada per la formazione per la navigazione autonoma