Un motopesca tunisino ha individuato un natante fermo a circa 18 miglia da Lampedusa, con diversi migranti a bordo, in area SAR maltese. E' stata informata l'autorità maltese, competente e responsabile delle operazioni di soccorso in quel tratto di mare.

La nave Mare Jonio, dopo aver ricevuto il messaggio di allerta da Malta, indirizzato a tutte le unità prossime al motopesca, sta dirigendo verso l'unità in difficoltà. 

Alla nave Mare Jonio , che ha contattato la centrale operativa della Guardia Costiera Italiana, è stata data indicazione di fare riferimento per le operazioni di soccorso a La Valletta, essendo  Malta l'autorità coordinatrice e responsabile delle operazioni di ricerca e soccorso in quell'area.

13/10/2018 Roma

Un motopesca tunisino ha individuato un natante fermo a circa 18 miglia da Lampedusa, con diversi migranti a bordo, in area SAR maltese. E' stata informata l'autorità maltese, competente e responsabile delle operazioni di soccorso in quel tratto di mare.

La nave Mare Jonio, dopo aver ricevuto il messaggio di allerta da Malta, indirizzato a tutte le unità prossime al motopesca, sta dirigendo verso l'unità in difficoltà. 

Alla nave Mare Jonio , che ha contattato la centrale operativa della Guardia Costiera Italiana, è stata data indicazione di fare riferimento per le operazioni di soccorso a La Valletta, essendo  Malta l'autorità coordinatrice e responsabile delle operazioni di ricerca e soccorso in quell'area.

Roma

Immagine segnaposto

Il Direttore dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli Dott. Mineo in visita al Comando Generale

Immagine segnaposto

Guardia Costiera italiana: riconosciuto l'alto livello di eccellenza internazionale nel campo della sicurezza della navigazione

Immagine segnaposto

Guardia Costiera italiana: riconosciuto l’alto livello di eccellenza internazionale nel campo della sicurezza della navigazione

Immagine segnaposto

1989 - 2019: la Guardia Costiera celebra 30 anni di storia