​Lo scorso 16 settembre, alla presenza del Comandante Generale della Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, la Capitaneria di Porto di Civitavecchia ha celebrato i suoi 150 anni.

La commemorazione è legata all’anniversario della conquista avvenuta in modo incruento, da parte delle truppe italiane, del Forte Michelangelo e della “Capitaneria Pontificia” poi divenuta Regia Capitaneria di porto di Civitavecchia, avvenuta nel 1870, prima della Breccia di Porta Pia.
Oltre all’Ammiraglio Pettorino, all’evento hanno preso parte anche le più alte cariche istituzionali Regionali e locali e tanti illustri colleghi che hanno segnato la storia della Capitaneria tra i quali ben quattro Comandanti generali emeriti, gli Ammiragli Luciano Dassatti, Ferdinando Lolli, Marco Brusco e Pierluigi Cacioppo.
L’avvenimento è stato ricordato con una Santa Messa, tenuta all’interno del Forte Michelangelo, concelebrata dal Cardinale Marc Ouellet, Prefetto della Congregazione per i Vescovi, dall’Arcivescovo Ordinario Militare per l’Italia, Mons. Santo Marcianò e dal Vescovo di Civitavecchia, Mons. Gianrico Ruzza.
Nel corso della celebrazione il Cardinale Ouellet ha fatto omaggio al Direttore Marittimo del Lazio, il Capitano di Vascello Francesco Tomas, di una Benedizione Apostolica del Santo Padre, impartita alla Capitaneria di porto di Civitavecchia, al suo personale ed alle rispettive famiglie.

 Al termine della Santa Messa gli invitati si sono spostati all’esterno del Forte, sulla banchina 8 del Porto di Civitavecchia, dove è stata scoperta una statua bronzea dal nome “Il bacio della memoria di un porto”, raffigurante un bacio tra un marinaio della Regia Capitaneria di porto ed una donna in abiti degli anni ’40. Un’opera scultorea dedicata alla memoria di una città e di un porto, testimone del transitare di migliaia di uomini e donne.


21/09/2020 Civitavecchia Attività Eventi

​Lo scorso 16 settembre, alla presenza del Comandante Generale della Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, la Capitaneria di Porto di Civitavecchia ha celebrato i suoi 150 anni.

La commemorazione è legata all’anniversario della conquista avvenuta in modo incruento, da parte delle truppe italiane, del Forte Michelangelo e della “Capitaneria Pontificia” poi divenuta Regia Capitaneria di porto di Civitavecchia, avvenuta nel 1870, prima della Breccia di Porta Pia.
Oltre all’Ammiraglio Pettorino, all’evento hanno preso parte anche le più alte cariche istituzionali Regionali e locali e tanti illustri colleghi che hanno segnato la storia della Capitaneria tra i quali ben quattro Comandanti generali emeriti, gli Ammiragli Luciano Dassatti, Ferdinando Lolli, Marco Brusco e Pierluigi Cacioppo.
L’avvenimento è stato ricordato con una Santa Messa, tenuta all’interno del Forte Michelangelo, concelebrata dal Cardinale Marc Ouellet, Prefetto della Congregazione per i Vescovi, dall’Arcivescovo Ordinario Militare per l’Italia, Mons. Santo Marcianò e dal Vescovo di Civitavecchia, Mons. Gianrico Ruzza.
Nel corso della celebrazione il Cardinale Ouellet ha fatto omaggio al Direttore Marittimo del Lazio, il Capitano di Vascello Francesco Tomas, di una Benedizione Apostolica del Santo Padre, impartita alla Capitaneria di porto di Civitavecchia, al suo personale ed alle rispettive famiglie.

 Al termine della Santa Messa gli invitati si sono spostati all’esterno del Forte, sulla banchina 8 del Porto di Civitavecchia, dove è stata scoperta una statua bronzea dal nome “Il bacio della memoria di un porto”, raffigurante un bacio tra un marinaio della Regia Capitaneria di porto ed una donna in abiti degli anni ’40. Un’opera scultorea dedicata alla memoria di una città e di un porto, testimone del transitare di migliaia di uomini e donne.


Eventi

Immagine segnaposto

Cambio al vertice della Direzione Marittima di Olbia

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera a sostegno del “Giro d’Italia a nuoto 2021”

Immagine segnaposto

Siglato un protocollo d’intesa tra il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto e la Luiss, Libera Università Internazionale di Studi Sociali “Guido Carli”

Immagine segnaposto

Il Comandante Interregionale dell’Italia centrale della Guardia di Finanza, Generale di Corpo d'Armata in visita al Comando Generale

Civitavecchia

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale riceve l'autore di "Caesarem Vehis", il libro dedicato alla storia della Capitaneria di Civitavecchia

Immagine segnaposto

Civitavecchia: cambio al vertice della Direzione Marittima del Lazio

Immagine segnaposto

Caesarem Vehis, la Capitaneria di porto nel monumentale porto di Civitavecchia