Il 29 gennaio si è concluso il complesso iter istruttorio, avviato nel 2019 dalla Capitaneria di porto di Savona, volto alla pubblicazione del bando di gara, a rilevanza europea, per l'affidamento della concessione del servizio di rimorchio nei porti di Savona e Vado Ligure.

Il bando è già visibile, da questa mattina, sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea,  sul sito internet istituzionale della Capitaneria di porto di Savona nella sezione amministrazione trasparente e sul portale dell'Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Occidentale all'indirizzo https://appalti.portsofgenoa.com/PortaleAppalti/it/homepage.wp; ne sarà, altresì, curata la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della repubblica Italiana oltre alla diffusione ai più importanti Organi di informazione.

La Capitaneria di porto di Savona è, di fatto, la prima Autorità marittima sul territorio nazionale a mettere a gara il servizio di rimorchio successivamente alla radicale innovazione apportata al quadro normativo sui servizi portuali dal Regolamento europeo 352/2017, con le modalità di affidamento della concessione di cui al nuovo Codice dei Contratti Pubblici.

L'elaborazione del nuovo bando di gara e della relativa documentazione hanno visto il coinvolgimento di tutti gli stakeholders del comparto del trasporto marittimo, in ossequio alle linee guida emanate dalla competente Direzione generale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

L'importante scalo savonese rappresenta un contesto operativo caratterizzato da una spiccata eterogeneità dei traffici commerciali nel quale il servizio di rimorchio costituisce elemento essenziale del dispositivo di sicurezza costituito dai servizi tecnico-nautici del porto, nel pieno rispetto dei requisiti imposti dalla competitività.

Da ciò la Capitaneria di porto di Savona, stazione appaltante, ha considerato nel bando un servizio di rimorchio capace di rispondere alle molteplici esigenze commerciali dei due sorgitori, articolato sulla massima flessibilità d'impiego delle risorse, al fine di assicurare il servizio in entrambi i porti in simultanea e senza ritardi.

03/02/2021 Savona Attività Eventi

Il 29 gennaio si è concluso il complesso iter istruttorio, avviato nel 2019 dalla Capitaneria di porto di Savona, volto alla pubblicazione del bando di gara, a rilevanza europea, per l'affidamento della concessione del servizio di rimorchio nei porti di Savona e Vado Ligure.

Il bando è già visibile, da questa mattina, sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea,  sul sito internet istituzionale della Capitaneria di porto di Savona nella sezione amministrazione trasparente e sul portale dell'Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Occidentale all'indirizzo https://appalti.portsofgenoa.com/PortaleAppalti/it/homepage.wp; ne sarà, altresì, curata la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della repubblica Italiana oltre alla diffusione ai più importanti Organi di informazione.

La Capitaneria di porto di Savona è, di fatto, la prima Autorità marittima sul territorio nazionale a mettere a gara il servizio di rimorchio successivamente alla radicale innovazione apportata al quadro normativo sui servizi portuali dal Regolamento europeo 352/2017, con le modalità di affidamento della concessione di cui al nuovo Codice dei Contratti Pubblici.

L'elaborazione del nuovo bando di gara e della relativa documentazione hanno visto il coinvolgimento di tutti gli stakeholders del comparto del trasporto marittimo, in ossequio alle linee guida emanate dalla competente Direzione generale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

L'importante scalo savonese rappresenta un contesto operativo caratterizzato da una spiccata eterogeneità dei traffici commerciali nel quale il servizio di rimorchio costituisce elemento essenziale del dispositivo di sicurezza costituito dai servizi tecnico-nautici del porto, nel pieno rispetto dei requisiti imposti dalla competitività.

Da ciò la Capitaneria di porto di Savona, stazione appaltante, ha considerato nel bando un servizio di rimorchio capace di rispondere alle molteplici esigenze commerciali dei due sorgitori, articolato sulla massima flessibilità d'impiego delle risorse, al fine di assicurare il servizio in entrambi i porti in simultanea e senza ritardi.

Eventi

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera illustra compiti istituzionali ed attività del corpo ai frequentatori del secondo corso di addestramento base di Frontex

Immagine segnaposto

Presentata a Ostia l’Operazione "Mare Sicuro 2021" della Guardia Costiera

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale in visita agli Uffici della Guardia Costiera dell’Isola d’Elba

Immagine segnaposto

Il Comandante per la Marina USA Regione Europa, Africa Centrale e Comandante, Forze Aeree Marittime USA visita la Direzione marittima della Sicilia orientale.