​Dopo oltre 25.000 ore di volo e 24 anni di onorata “carriera” gli elicotteri della linea AB 412CP della Guardia Costiera lasciano il servizio.

Sin dal 1993, l’impiego dell’AB 412, denominato “Koala”, ha permesso di rispondere con tempestività ed efficacia a tutte le attività che il Corpo svolge giornalmente a tutela del cittadino e negli interessi civili e produttivi del Paese; gli elicotteri “KOALA” sono stati impiegati in materia di sicurezza della navigazione, di controllo del traffico marittimo, in attività di tutela ambientale e, soprattutto, in numerose operazioni di ricerca e soccorso in mare che hanno permesso di salvare la vita a tante persone.

L’ultimo volo è stato effettuato il 30 marzo, presso la Base Aeromobili di Sarzana, nel corso di una suggestiva cerimonia. Numerose le autorità che hanno voluto testimoniare la storia e l’importanza del servizio reso dal Koala: tra queste il Comandante Regionale della Guardia Costiera della Liguria, Ammiraglio Ispettore Giovanni Pettorino, il Comandante della Base Aeromobili della Guardia Costiera di Sarzana-Luni, Capitano di Vascello Paolo Cafaro e l’ingegner Luigi Cereti, in rappresentanza dell’Italian Government Business Unit della Leonardo S.p.A.

All’evento hanno preso parte anche coloro che negli anni hanno rivestito un ruolo determinante per la crescita della linea AB412, assistendo al simbolico passaggio di testimone tra il passato e il futuro della componente elicotteristica del corpo, rappresentato dalla linea AW139 “Nemo”.


03/04/2017 Sarzana Eventi

​Dopo oltre 25.000 ore di volo e 24 anni di onorata “carriera” gli elicotteri della linea AB 412CP della Guardia Costiera lasciano il servizio.

Sin dal 1993, l’impiego dell’AB 412, denominato “Koala”, ha permesso di rispondere con tempestività ed efficacia a tutte le attività che il Corpo svolge giornalmente a tutela del cittadino e negli interessi civili e produttivi del Paese; gli elicotteri “KOALA” sono stati impiegati in materia di sicurezza della navigazione, di controllo del traffico marittimo, in attività di tutela ambientale e, soprattutto, in numerose operazioni di ricerca e soccorso in mare che hanno permesso di salvare la vita a tante persone.

L’ultimo volo è stato effettuato il 30 marzo, presso la Base Aeromobili di Sarzana, nel corso di una suggestiva cerimonia. Numerose le autorità che hanno voluto testimoniare la storia e l’importanza del servizio reso dal Koala: tra queste il Comandante Regionale della Guardia Costiera della Liguria, Ammiraglio Ispettore Giovanni Pettorino, il Comandante della Base Aeromobili della Guardia Costiera di Sarzana-Luni, Capitano di Vascello Paolo Cafaro e l’ingegner Luigi Cereti, in rappresentanza dell’Italian Government Business Unit della Leonardo S.p.A.

All’evento hanno preso parte anche coloro che negli anni hanno rivestito un ruolo determinante per la crescita della linea AB412, assistendo al simbolico passaggio di testimone tra il passato e il futuro della componente elicotteristica del corpo, rappresentato dalla linea AW139 “Nemo”.


Eventi

Immagine segnaposto

Nuova certificazione per il Laboratorio Analisi Ambientali “CF (CP) Natale DE GRAZIA” della Guardia Costiera

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera partecipa alla giornata commemorativa “Per non dimenticare” organizzata dal Tribunale di Grosseto.

Immagine segnaposto

Al Museo delle Navi romane presentato il libro “Sotto le stelle del Giglio - il naufragio della Costa Concordia” di Salvatore De Mola

Immagine segnaposto

“Operazione Atlantide”: al Mipaaf diffusi i primi risultati dell’attività svolta dalla Guardia Costiera a tutela del consumatore e dell’intera filiera ittica

Sarzana

Immagine segnaposto

A Sarzana, la commemorazione del 20° anniversario dell’incidente che coinvolse il Koala 9-07 della Guardia Costiera

Immagine segnaposto

La Base Aeromobili di Sarzana celebra i 25 anni dalla sua fondazione

Immagine segnaposto

Un aereo P166DL3 della Guardia Costiera in mostra permanente a Sarzana