Roma, 11 novembre 2020 – E’ stato firmato oggi, dal Direttore Generale dell’Agenzia Dogane e Monopoli (ADM), Marcello Minenna e dal Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, un Protocollo che definisce gli obiettivi di una intesa-quadro per la cooperazione e lo scambio di informazioni.

L’accordo prevede la costituzione di appositi Tavoli tecnici paritetici con il compito di indicare, attraverso protocolli d’intesa operativi, le modalità di realizzazione di un novero di comuni finalità.

L’attività dei Tavoli tecnici – i cui componenti saranno di volta in volta designati dai vertici delle due Autorità - si esplica con particolare riferimento, ma non limitatamente, a settori quali: scambio di dati e informazioni, accesso ai reciproci sistemi informativi, formazione comune del personale, scambio di personale, realizzazione di operazioni congiunte, confronto e interazione su provvedimenti riguardanti materie di reciproco interesse, attuazione dello Sportello marittimo unico europeo, semplificazioni procedurali doganali, controlli sulla filiera ittica, controllo sullo ship recyling, utilizzo dei laboratori chimici, consulenza e supporto per i natanti dell’Agenzia.

L’accordo nasce dalla consapevolezza che adottare strategie operative comuni da parte di realtà pubbliche che hanno delle mission sotto molti aspetti coincidenti, sia la strada più proficua per tutelare e realizzare gli interessi del Paese.


11/11/2020 Roma Eventi

Roma, 11 novembre 2020 – E’ stato firmato oggi, dal Direttore Generale dell’Agenzia Dogane e Monopoli (ADM), Marcello Minenna e dal Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, un Protocollo che definisce gli obiettivi di una intesa-quadro per la cooperazione e lo scambio di informazioni.

L’accordo prevede la costituzione di appositi Tavoli tecnici paritetici con il compito di indicare, attraverso protocolli d’intesa operativi, le modalità di realizzazione di un novero di comuni finalità.

L’attività dei Tavoli tecnici – i cui componenti saranno di volta in volta designati dai vertici delle due Autorità - si esplica con particolare riferimento, ma non limitatamente, a settori quali: scambio di dati e informazioni, accesso ai reciproci sistemi informativi, formazione comune del personale, scambio di personale, realizzazione di operazioni congiunte, confronto e interazione su provvedimenti riguardanti materie di reciproco interesse, attuazione dello Sportello marittimo unico europeo, semplificazioni procedurali doganali, controlli sulla filiera ittica, controllo sullo ship recyling, utilizzo dei laboratori chimici, consulenza e supporto per i natanti dell’Agenzia.

L’accordo nasce dalla consapevolezza che adottare strategie operative comuni da parte di realtà pubbliche che hanno delle mission sotto molti aspetti coincidenti, sia la strada più proficua per tutelare e realizzare gli interessi del Paese.


Eventi

Immagine segnaposto

Corso di formazione BLSD per i militari della Guardia Costiera di Civitavecchia

Immagine segnaposto

L’Onorevole Alessandro Morelli, Vice Ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, visita la Capitaneria di porto di La Spezia

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale in visita ai Comandi periferici della Liguria e della Toscana

Immagine segnaposto

Visita del Comandante Generale alla Capitaneria di porto di Augusta e agli Uffici minori del Compartimento marittimo di Siracusa

Roma

Immagine segnaposto

OPERAZIONE “30 DAYS AT SEA 3.0”

Immagine segnaposto

Comunicato stampa 30 aprile 2021

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera presenta il Rapporto annuale sul controllo pesca in Italia - anno 2020

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera presenta il Rapporto annuale sul controllo pesca in Italia – anno 2020