Lo scorso 21 maggio si è svolto, presso la Stazione Marittima di Venezia un convegno pubblico, organizzato dalla Direzione Marittima di Venezia – 9° Centro di Controllo Area Pesca, dedicato all'approfondimento di specifiche tematiche ambientali e del settore pesca dal titolo "ConVivere il Mare Adriatico – Innovazione e cooperazione per un approccio condiviso delle risorse".

L'evento, svolto in collaborazione con Università di Padova, Università Ca' Foscari di Venezia e Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA), è stato improntato sul valore e le opportunità offerte dalla collaborazione fra ambito scientifico, istituzionale, sociale ed economico al fine di una gestione condivisa delle risorse marine ed ha rappresentato un importante momento di riflessione coinvolgendo, oltre al pubblico, anche gli operatori del mondo della pesca professionale, pescatori sportivi, diportisti, studenti delle scuole superiori e universitari.

Al centro del dibattito temi quali la sostenibilità ambientale, il rispetto dell'ecosistema marino, i dati sull'inquinamento delle acque, la tutela della pesca.

Dopo i saluti iniziali del Direttore Marittimo del Veneto, Ammiraglio Piero Pellizzari, del Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro e del Presidente dell'Autorità di Sistema Portuale Dott. Pino Musolino, il Comandante Andrea Conte (Capo del Reparto Operativo e responsabile del Centro di Coordinamento area pesca del Veneto) ha presentato il convegno relazionando sul sistema dei controlli in materia di pesca e sull'importanza strategica della pianificazione operativa.

Sono stati quindi discussi esempi di buone ed efficaci pratiche già applicate in mare Adriatico sul tema delle specie protette spiaggiate/avvistate e su altri importanti temi connessi all'attività di pesca con relazioni da parte del Prof. Sandro Mazzariol (Università degli Studi di Padova) sulla minaccia alle specie marine protette e le strategie per la loro conservazione, della Prof.ssa Francesca Ronchi (ISPRA) sui rifiuti in mare, con particolare riferimento all'inquinamento derivante dalla plastica; la Prof.ssa Carlotta Mazzoldi (Università degli Studi di Padova) e il Prof. Fabio PranovI (Università Ca' Foscari) hanno poi illustrato il concetto della gestione collaborativa fornendo un panorama sulla sostenibilità futura.

E' intervenuto, nel corso del convegno, anche il Dott. Gianluca Fregolent (Direttore Agroambiente, Caccia e Pesca della Regione Veneto) che nell'esprimere la sua personale soddisfazione per l'evento ha elogiato la sinergica collaborazione tra istituzioni, operatori nel settore pesca e mondo scientifico della ricerca volta ad una corretta e sostenibile gestione della risorsa ittica.

Sul tema della pesca artigianale, come risorsa per l'intero nord-est, sono poi intervenuti alcuni tra i principali rappresentanti del settore pesca: Gianni Stival – Vice Presidente nazionale AGCI Pesca e Antonio Gottardo – Rappresentante Veneto Legapesca.

Il convegno ha destato interesse ed apprezzamento da parte del numeroso pubblico presente in sala. Ampia la partecipazione non solo da parte di relatori di spicco del mondo accademico e scientifico ma anche da rappresentanti istituzionali, degli Enti e Associazioni di settore nonché delle Amministrazioni territoriali e dei portatori di interesse locali.

Il Governatore della Regione del Veneto Luca Zaia ha espresso il proprio apprezzamento con una nota letta nel corso del convegno.


23/05/2019 Venezia Cronaca

Lo scorso 21 maggio si è svolto, presso la Stazione Marittima di Venezia un convegno pubblico, organizzato dalla Direzione Marittima di Venezia – 9° Centro di Controllo Area Pesca, dedicato all'approfondimento di specifiche tematiche ambientali e del settore pesca dal titolo "ConVivere il Mare Adriatico – Innovazione e cooperazione per un approccio condiviso delle risorse".

L'evento, svolto in collaborazione con Università di Padova, Università Ca' Foscari di Venezia e Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA), è stato improntato sul valore e le opportunità offerte dalla collaborazione fra ambito scientifico, istituzionale, sociale ed economico al fine di una gestione condivisa delle risorse marine ed ha rappresentato un importante momento di riflessione coinvolgendo, oltre al pubblico, anche gli operatori del mondo della pesca professionale, pescatori sportivi, diportisti, studenti delle scuole superiori e universitari.

Al centro del dibattito temi quali la sostenibilità ambientale, il rispetto dell'ecosistema marino, i dati sull'inquinamento delle acque, la tutela della pesca.

Dopo i saluti iniziali del Direttore Marittimo del Veneto, Ammiraglio Piero Pellizzari, del Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro e del Presidente dell'Autorità di Sistema Portuale Dott. Pino Musolino, il Comandante Andrea Conte (Capo del Reparto Operativo e responsabile del Centro di Coordinamento area pesca del Veneto) ha presentato il convegno relazionando sul sistema dei controlli in materia di pesca e sull'importanza strategica della pianificazione operativa.

Sono stati quindi discussi esempi di buone ed efficaci pratiche già applicate in mare Adriatico sul tema delle specie protette spiaggiate/avvistate e su altri importanti temi connessi all'attività di pesca con relazioni da parte del Prof. Sandro Mazzariol (Università degli Studi di Padova) sulla minaccia alle specie marine protette e le strategie per la loro conservazione, della Prof.ssa Francesca Ronchi (ISPRA) sui rifiuti in mare, con particolare riferimento all'inquinamento derivante dalla plastica; la Prof.ssa Carlotta Mazzoldi (Università degli Studi di Padova) e il Prof. Fabio PranovI (Università Ca' Foscari) hanno poi illustrato il concetto della gestione collaborativa fornendo un panorama sulla sostenibilità futura.

E' intervenuto, nel corso del convegno, anche il Dott. Gianluca Fregolent (Direttore Agroambiente, Caccia e Pesca della Regione Veneto) che nell'esprimere la sua personale soddisfazione per l'evento ha elogiato la sinergica collaborazione tra istituzioni, operatori nel settore pesca e mondo scientifico della ricerca volta ad una corretta e sostenibile gestione della risorsa ittica.

Sul tema della pesca artigianale, come risorsa per l'intero nord-est, sono poi intervenuti alcuni tra i principali rappresentanti del settore pesca: Gianni Stival – Vice Presidente nazionale AGCI Pesca e Antonio Gottardo – Rappresentante Veneto Legapesca.

Il convegno ha destato interesse ed apprezzamento da parte del numeroso pubblico presente in sala. Ampia la partecipazione non solo da parte di relatori di spicco del mondo accademico e scientifico ma anche da rappresentanti istituzionali, degli Enti e Associazioni di settore nonché delle Amministrazioni territoriali e dei portatori di interesse locali.

Il Governatore della Regione del Veneto Luca Zaia ha espresso il proprio apprezzamento con una nota letta nel corso del convegno.


Cronaca

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale in visita a Seziomare Falconara Marittima

Immagine segnaposto

Al via l’operazione “Mare Sicuro 2019”: da quest’anno l’impegno estivo della Guardia Costiera anticipa al 1 giugno

Immagine segnaposto

Al via i lavori della Presidenza italiana dello European Coast Guard Functions Forum (ECGFF)

Venezia

Immagine segnaposto

Siglato a Venezia un protocollo d’intesa tra il Corpo delle Capitanerie di porto e l'Agenzia del Demanio

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale in visita alla Direzione Marittima di Venezia

Immagine segnaposto

La Ministra delle Infrastrutture e Trasporti On. Paola De Micheli in visita alla Direzione Marittima del Veneto

Immagine segnaposto

UNA DELEGAZIONE DI COMMISSARI UNESCO IN VISITA ALLA DIREZIONE MARITTIMA DEL VENETO