​Ieri, ha avuto luogo, alla presenza del Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino e del Comandante Marittimo Sud di Taranto Ammiraglio di Divisione Salvatore Vitiello, la cerimonia di passaggio di consegne della Direzione Marittima della Calabria e della Basilicata Tirrenica e della Capitaneria di porto di Reggio Calabria.

Dopo tre anni di comando, il Contrammiraglio Giancarlo Russo, destinato ad assumere l'incarico di Direttore Marittimo della Sicilia Orientale, ha passato il testimone al Capitano di Vascello Antonio Ranieri, proveniente dal Comando Generale.

Presenti, inoltre, i rappresentanti della politica regionale, i maggiori rappresentanti delle istituzioni locali e regionali, le autorità religiose, civili e militari, i sindaci dei Comuni costieri, le associazioni combattentistiche, tutto il cluster marittimo e portuale.

Il Contrammiraglio Russo, nel suo discorso, ha voluto evidenziare l'importanza della collaborazione tra Autorità marittima ed istituzioni, ringraziando tutti per il lavoro svolto con senso del dovere ed efficienza fornendo servizi al cittadino negli interessi generali dello Stato.

Nell'intervento, il Capitano di Vascello Ranieri, nuovo Direttore marittimo della Calabria e della Basilicata tirrenica e Comandante del porto di Reggio Calabria, ha voluto ringraziare il Comandante Generale per la fiducia accordatagli e salutare il personale della Direzione Marittima, ricordando in maniera commossa il compianto Comandante Natale De Grazia con il quale ha condiviso l'inizio della sua carriera.




28/09/2019 Reggio Calabria Attività Eventi

​Ieri, ha avuto luogo, alla presenza del Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino e del Comandante Marittimo Sud di Taranto Ammiraglio di Divisione Salvatore Vitiello, la cerimonia di passaggio di consegne della Direzione Marittima della Calabria e della Basilicata Tirrenica e della Capitaneria di porto di Reggio Calabria.

Dopo tre anni di comando, il Contrammiraglio Giancarlo Russo, destinato ad assumere l'incarico di Direttore Marittimo della Sicilia Orientale, ha passato il testimone al Capitano di Vascello Antonio Ranieri, proveniente dal Comando Generale.

Presenti, inoltre, i rappresentanti della politica regionale, i maggiori rappresentanti delle istituzioni locali e regionali, le autorità religiose, civili e militari, i sindaci dei Comuni costieri, le associazioni combattentistiche, tutto il cluster marittimo e portuale.

Il Contrammiraglio Russo, nel suo discorso, ha voluto evidenziare l'importanza della collaborazione tra Autorità marittima ed istituzioni, ringraziando tutti per il lavoro svolto con senso del dovere ed efficienza fornendo servizi al cittadino negli interessi generali dello Stato.

Nell'intervento, il Capitano di Vascello Ranieri, nuovo Direttore marittimo della Calabria e della Basilicata tirrenica e Comandante del porto di Reggio Calabria, ha voluto ringraziare il Comandante Generale per la fiducia accordatagli e salutare il personale della Direzione Marittima, ricordando in maniera commossa il compianto Comandante Natale De Grazia con il quale ha condiviso l'inizio della sua carriera.




Eventi

Immagine segnaposto

Capitanerie di Porto - Guardia Costiera e Terna: accordo per rafforzare la rete elettrica nazionale

Immagine segnaposto

Corso di formazione in tecniche di polizia giudiziaria ed investigazione

Immagine segnaposto

A Riva Ligure il conferimento della Cittadinanza Onoraria al Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera

Reggio Calabria

Immagine segnaposto

Monsignor Santo Marcianò incontra il personale della Direzione Marittima della Calabria e della Basilicata tirrenica

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto in visita alla Direzione Marittima della Calabria e Basilicata Tirrenica

Immagine segnaposto

Il Vice Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera visita la Direzione Marittima della Calabria e Basilicata Tirrenica