Dal 24 al 30 giugno si è svolta a Genova la 4a edizione della "Genoa Shipping Week", una settimana nella quale si sono tenuti oltre 50 eventi tra incontri, tavole rotonde e momenti di divulgazione, nell'ambito dei quali la portualità italiana si è interrogata sulle prospettive future per rendere il Port Community System ancora più efficiente e competitivo.

La manifestazione organizzata da Assagenti, l'Associazione degli agenti e dei mediatori marittimi, con il pieno supporto della Capitaneria di porto di Genova, ha consentito al Corpo di confrontarsi con i più importanti operatori e stakeholders dei porti e della logistica italiana.

Suggestiva la cerimonia di inaugurazione, che quest'anno ha avuto luogo a bordo della Nave "Dattilo" della Guardia Costiera, ormeggiata per l'occasione al Molo Vecchio del Porto Antico di Genova di fronte agli storici Magazzini del cotone. A fare gli onori di "casa" il Comandante Generale, Ammiraglio Ispettore Capo (CP) Giovanni Pettorino accompagnato dal Direttore marittimo della Liguria Ammiraglio Ispettore (CP) Nicola Carlone. Tra gli altri ospiti intervenuti all'evento, anche il sindaco di Genova, il dott. Marco Bucci, e Alberto Banchero, presidente di Assagenti, nonché i rappresentanti delle maggiori istituzioni locali e dei i professionisti del settore.

Molti gli eventi che si sono susseguiti nel corso della settimana e che hanno visto il coinvolgimento della locale Direzione Marittima e della stessa Nave Dattilo.

Il 25 giugno, presso l'Acquario di Genova, il cluster marittimo ha incontrato i biologi marini e i divulgatori scientifici nell'ambito della conferenza "An oceanic awakening" organizzata in collaborazione con il Corpo delle Capitanerie di Porto. Nel corso del dibattito si è parlato delle azioni concrete che l'industria marittima può mettere in campo per trasformare il settore marine&energy in un ecosistema sostenibile, efficiente e connesso. Alla conferenza è intervenuto l'Ammiraglio Pettorino, che ha illustrato ai presenti l'impegno quotidiano della Guardia Costiera in difesa dell'ambiente marino.

Altra importante novità della IV edizione della GSW è stata rappresentata dall'assemblea a Genova, per la prima volta, dell'Advisory board dell'EMSA con la partecipazione dell'Ammiraglio Carlone e dell'Ammiraglio Pellizzari – rappresentanti per l'Italia - e delle 28 delegazioni dei Paesi UE e della Commissione europea. Un'occasione importante per rimarcare come il porto di Genova sia sensibile ai temi della sicurezza. L'argomento è stato, peraltro, approfondito nella mattinata del 28 giugno nel corso del convegno #Maritime Safety che ha visto con il prestigioso intervento dell'Executive Director dell' EMSA, Mrs. Maja Markovčić Kostelac, la quale ha presentato la strategia per i prossimi 5 anni dell'agenzia europea.

Numerosi sono stati, infatti, i momenti di approfondimento tenutisi durante la main conference "Port & Shipping Tech" della GSW. Oltre 10 interventi sono stati curati da relatori del Corpo nelle varie sessioni, alle quali l'Ammiraglio Carlone non ha voluto far mancare il proprio saluto in qualità del Comandante del porto di Genova. Durante i tre giorni di conferce, i rappresentanti della Guardia costiera hanno in particolare discusso della normativa sullo Ship Recycling, dell'impiego dell'LNG nel settore marittimo, dell'applicazione del Regolamento europeo 352/2017, delle più recenti direttive IMO inerenti gli unmanned vessels, del monitoraggio dei fumi delle navi e delle competenze di security in ambito marittimo e portuale in capo al Corpo. Peraltro, nell'ambito del Port & Shipping Tech, il 27 giugno si è tenuta la conferenza #Fattori Competitivi 2.0, una tavola rotonda, a cui hanno preso parte il Comandante Generale e i Presidenti delle Autorità di Sistema portuale, che ha avuto quale tema di discussione e di confronto i fattori di sviluppo del sistema portuale: risorse economiche, sburocratizzazione, regime speciale, modelli europei.

Durante tutta la settimana Nave Dattilo ha, inoltre, aperto le porte al pubblico, rendendosi disponibile per delle visite a bordo. Ma non solo. In favore delle Sezioni dell'Associazione Nazionale Marinai d'Italia di Genova, Milano e Biella ha effettuato un'uscita in mare. La presenza della nave Dattilo a Genova è stata l'occasione per una visita da parte del Comandante e del suo equipaggio ai bambini dell'Ospedale Gaslini.



02/07/2019 Genova Eventi Attività

Dal 24 al 30 giugno si è svolta a Genova la 4a edizione della "Genoa Shipping Week", una settimana nella quale si sono tenuti oltre 50 eventi tra incontri, tavole rotonde e momenti di divulgazione, nell'ambito dei quali la portualità italiana si è interrogata sulle prospettive future per rendere il Port Community System ancora più efficiente e competitivo.

La manifestazione organizzata da Assagenti, l'Associazione degli agenti e dei mediatori marittimi, con il pieno supporto della Capitaneria di porto di Genova, ha consentito al Corpo di confrontarsi con i più importanti operatori e stakeholders dei porti e della logistica italiana.

Suggestiva la cerimonia di inaugurazione, che quest'anno ha avuto luogo a bordo della Nave "Dattilo" della Guardia Costiera, ormeggiata per l'occasione al Molo Vecchio del Porto Antico di Genova di fronte agli storici Magazzini del cotone. A fare gli onori di "casa" il Comandante Generale, Ammiraglio Ispettore Capo (CP) Giovanni Pettorino accompagnato dal Direttore marittimo della Liguria Ammiraglio Ispettore (CP) Nicola Carlone. Tra gli altri ospiti intervenuti all'evento, anche il sindaco di Genova, il dott. Marco Bucci, e Alberto Banchero, presidente di Assagenti, nonché i rappresentanti delle maggiori istituzioni locali e dei i professionisti del settore.

Molti gli eventi che si sono susseguiti nel corso della settimana e che hanno visto il coinvolgimento della locale Direzione Marittima e della stessa Nave Dattilo.

Il 25 giugno, presso l'Acquario di Genova, il cluster marittimo ha incontrato i biologi marini e i divulgatori scientifici nell'ambito della conferenza "An oceanic awakening" organizzata in collaborazione con il Corpo delle Capitanerie di Porto. Nel corso del dibattito si è parlato delle azioni concrete che l'industria marittima può mettere in campo per trasformare il settore marine&energy in un ecosistema sostenibile, efficiente e connesso. Alla conferenza è intervenuto l'Ammiraglio Pettorino, che ha illustrato ai presenti l'impegno quotidiano della Guardia Costiera in difesa dell'ambiente marino.

Altra importante novità della IV edizione della GSW è stata rappresentata dall'assemblea a Genova, per la prima volta, dell'Advisory board dell'EMSA con la partecipazione dell'Ammiraglio Carlone e dell'Ammiraglio Pellizzari – rappresentanti per l'Italia - e delle 28 delegazioni dei Paesi UE e della Commissione europea. Un'occasione importante per rimarcare come il porto di Genova sia sensibile ai temi della sicurezza. L'argomento è stato, peraltro, approfondito nella mattinata del 28 giugno nel corso del convegno #Maritime Safety che ha visto con il prestigioso intervento dell'Executive Director dell' EMSA, Mrs. Maja Markovčić Kostelac, la quale ha presentato la strategia per i prossimi 5 anni dell'agenzia europea.

Numerosi sono stati, infatti, i momenti di approfondimento tenutisi durante la main conference "Port & Shipping Tech" della GSW. Oltre 10 interventi sono stati curati da relatori del Corpo nelle varie sessioni, alle quali l'Ammiraglio Carlone non ha voluto far mancare il proprio saluto in qualità del Comandante del porto di Genova. Durante i tre giorni di conferce, i rappresentanti della Guardia costiera hanno in particolare discusso della normativa sullo Ship Recycling, dell'impiego dell'LNG nel settore marittimo, dell'applicazione del Regolamento europeo 352/2017, delle più recenti direttive IMO inerenti gli unmanned vessels, del monitoraggio dei fumi delle navi e delle competenze di security in ambito marittimo e portuale in capo al Corpo. Peraltro, nell'ambito del Port & Shipping Tech, il 27 giugno si è tenuta la conferenza #Fattori Competitivi 2.0, una tavola rotonda, a cui hanno preso parte il Comandante Generale e i Presidenti delle Autorità di Sistema portuale, che ha avuto quale tema di discussione e di confronto i fattori di sviluppo del sistema portuale: risorse economiche, sburocratizzazione, regime speciale, modelli europei.

Durante tutta la settimana Nave Dattilo ha, inoltre, aperto le porte al pubblico, rendendosi disponibile per delle visite a bordo. Ma non solo. In favore delle Sezioni dell'Associazione Nazionale Marinai d'Italia di Genova, Milano e Biella ha effettuato un'uscita in mare. La presenza della nave Dattilo a Genova è stata l'occasione per una visita da parte del Comandante e del suo equipaggio ai bambini dell'Ospedale Gaslini.



Attività

Immagine segnaposto

Il Procuratore Generale Militare Marco De Paolis in visita al Comando Generale

Immagine segnaposto

A Messina il 1° Modulo navale di altura per secondi Capi Scelti

Immagine segnaposto

Campagna #PlasticFreeGC “Proteggiamo il mare dalla plastica, proteggiamo la nostra vita”

Genova

Immagine segnaposto

Il convegno: “L'azione regionale a sostegno dell'economia ittica e del mare” presso la sede della Direzione Marittima di Genova

Immagine segnaposto

Aree Marine Protette: a Genova il 2° workshop di confronto tra Enti gestori e Autorità marittime di Liguria, Toscana e Lazio

Immagine segnaposto

Concluso al centro di formazione “Amm. De Rubertis” di Genova il 5° corso per Maritime Security Inspector