Il Comando Generale ha condotto con successo, tra novembre e dicembre, due progetti finanziati dal programma UE "Technical Assistance and Information Exchange instrument" (TAIEX) in favore dell'Amministrazione Marittima Ucraina (State Service for maritime, inland waterway transport and shipping).

Il programma, rivolto ai paesi candidati all'adesione all'UE, prevede brevi attività formative - seminari, missioni di esperti, visite di studio - finalizzate alla crescita professionale del personale dei paesi candidati incaricato della trasposizione ed implementazione nell'ordinamento nazionale delle pertinenti norme comunitarie ed internazionali, al fine di favorire la positiva conclusione dei 35 capitoli negoziali (acquis communitaire) previsti per acquisire lo status di membro dell'Unione. L'Ucraina ha avviato la richiesta di adesione il 28/02/2022 ed ha ricevuto lo status ufficiale di "candidato" il 23/06/2022, impegnandosi così a soddisfare il più rapidamente possibile le condizioni di adesione.

Le due Expert Missions, assegnate alla Guardia Costiera italiana d'intesa con la Commissione Europea (D.G. per i negoziati di allargamento ed il vicinato - D.G. NEAR) e con il Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale, sono state svolte in via eccezionale in modalità VTC (considerato lo stato di conflitto nel paese), ed hanno visto la partecipazione di 20 funzionari dell'Amministrazione Marittima ucraina (International Cooperation Division) i quali hanno dimostrato nel corso dei due eventi un forte interesse e elevate. La prima attività - TAIEX 82325 - Expert Mission on Unified Sea Surface Monitoring System - si è svolta dal 21 al 25 novembre, a cura dei tre esperti designati dal Comando Generale che hanno illustrato l'esperienza italiana sulla direttiva UE 2002/59 relativa al sistema comunitario di monitoraggio del traffico navale e d'informazione e sull'applicazione dei sistemi unificati di monitoraggio della superficie del mare. La seconda attività - TAIEX 82233 - Expert Mission on Port State and Flag State Inspection - si è svolta dal 5 all'8 dicembre, a cura dei due esperti designati dal Comando Generale e unitamente ad un'esperta dell'Amministrazione Marittima bulgara, che hanno condiviso l'esperienza acquisita in tema di requisiti delle principali Convenzioni IMO in materia di sicurezza della navigazione e salvaguardia dell'ambiente marino.

Entrambe le attività sono state coordinate dal Comando Generale con l'obiettivo di rafforzare la cooperazione con le competenti autorità ucraine in tema di "Coast Guard functions", nell'ambito dei programmi finanziati dall'Unione Europea, al fine di fornire un contributo alla conclusione del capitolo negoziale "Trasporti marittimi" in vista della prossima adesione del paese all'UE. In tale prospettiva, il Comando Generale ha già dato alla Commissione Europea la disponibilità ad ospitare una visita di studio di una delegazione dell'Amministrazione Marittima ucraina (TAIEX 82906 - Automatic Search and Rescue Notification System), in programma nei primi mesi del 2023.


10/01/2023 Roma Attività Eventi


Il Comando Generale ha condotto con successo, tra novembre e dicembre, due progetti finanziati dal programma UE "Technical Assistance and Information Exchange instrument" (TAIEX) in favore dell'Amministrazione Marittima Ucraina (State Service for maritime, inland waterway transport and shipping).

Il programma, rivolto ai paesi candidati all'adesione all'UE, prevede brevi attività formative - seminari, missioni di esperti, visite di studio - finalizzate alla crescita professionale del personale dei paesi candidati incaricato della trasposizione ed implementazione nell'ordinamento nazionale delle pertinenti norme comunitarie ed internazionali, al fine di favorire la positiva conclusione dei 35 capitoli negoziali (acquis communitaire) previsti per acquisire lo status di membro dell'Unione. L'Ucraina ha avviato la richiesta di adesione il 28/02/2022 ed ha ricevuto lo status ufficiale di "candidato" il 23/06/2022, impegnandosi così a soddisfare il più rapidamente possibile le condizioni di adesione.

Le due Expert Missions, assegnate alla Guardia Costiera italiana d'intesa con la Commissione Europea (D.G. per i negoziati di allargamento ed il vicinato - D.G. NEAR) e con il Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale, sono state svolte in via eccezionale in modalità VTC (considerato lo stato di conflitto nel paese), ed hanno visto la partecipazione di 20 funzionari dell'Amministrazione Marittima ucraina (International Cooperation Division) i quali hanno dimostrato nel corso dei due eventi un forte interesse e elevate. La prima attività - TAIEX 82325 - Expert Mission on Unified Sea Surface Monitoring System - si è svolta dal 21 al 25 novembre, a cura dei tre esperti designati dal Comando Generale che hanno illustrato l'esperienza italiana sulla direttiva UE 2002/59 relativa al sistema comunitario di monitoraggio del traffico navale e d'informazione e sull'applicazione dei sistemi unificati di monitoraggio della superficie del mare. La seconda attività - TAIEX 82233 - Expert Mission on Port State and Flag State Inspection - si è svolta dal 5 all'8 dicembre, a cura dei due esperti designati dal Comando Generale e unitamente ad un'esperta dell'Amministrazione Marittima bulgara, che hanno condiviso l'esperienza acquisita in tema di requisiti delle principali Convenzioni IMO in materia di sicurezza della navigazione e salvaguardia dell'ambiente marino.

Entrambe le attività sono state coordinate dal Comando Generale con l'obiettivo di rafforzare la cooperazione con le competenti autorità ucraine in tema di "Coast Guard functions", nell'ambito dei programmi finanziati dall'Unione Europea, al fine di fornire un contributo alla conclusione del capitolo negoziale "Trasporti marittimi" in vista della prossima adesione del paese all'UE. In tale prospettiva, il Comando Generale ha già dato alla Commissione Europea la disponibilità ad ospitare una visita di studio di una delegazione dell'Amministrazione Marittima ucraina (TAIEX 82906 - Automatic Search and Rescue Notification System), in programma nei primi mesi del 2023.


Eventi

Immagine segnaposto

Comando generale delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera e Autorità di Sistema portuale, da 30 anni insieme nei porti: a Roma un convegno per celebrare la legge di riforma portuale (1994-2024).

Immagine segnaposto

Il Prefetto Marittimo francese Boidevezi in visita al Comando Generale

Immagine segnaposto

Auguri natalizi al Comando Generale

Immagine segnaposto

Mare e portualità: il Ministro Salvini apre la prima riunione del Comitato di coordinamento EMSWe

Roma

Immagine segnaposto

Comando generale delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera e Autorità di Sistema portuale, da 30 anni insieme nei porti: a Roma un convegno per celebrare la legge di riforma portuale (1994-2024).

Immagine segnaposto

Comunicato stampa 22.02.2024 - Autorità di Sistema portuale e Comando generale delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, da 30 anni insieme nei porti: a Roma un convegno per celebrare la legge di riforma portuale (1994-2024).

Immagine segnaposto

Giornata Europea del NUE 112

Immagine segnaposto

Il Prefetto Marittimo francese Boidevezi in visita al Comando Generale