​Sono complessivamente 261 i migranti tratti in salvo all'alba di oggi nel corso di una operazione di soccorso coordinata dalla Centrale Operativa della Guardia Costiera a Roma del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. I migranti, di cui 51 donne e 77 minori di origine siriana ed irachena si trovavano a bordo di un barcone. All'attività di soccorso, che si è svolta a circa 40 miglia ad est di Crotone, hanno partecipato la CP940 Nave Dattilo e 2 motovedette classe 300, la Cp 321 e la Cp 327, della Guardia Costiera. Al termine dell'operazione, le unità della Guardia Costiera si sono dirette verso il porto di Crotone dove, una volta giunte, hanno proceduto nella tarda mattinata allo sbarco dei migranti tratti in salvo.​

23/09/2015 Roma

​Sono complessivamente 261 i migranti tratti in salvo all'alba di oggi nel corso di una operazione di soccorso coordinata dalla Centrale Operativa della Guardia Costiera a Roma del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. I migranti, di cui 51 donne e 77 minori di origine siriana ed irachena si trovavano a bordo di un barcone. All'attività di soccorso, che si è svolta a circa 40 miglia ad est di Crotone, hanno partecipato la CP940 Nave Dattilo e 2 motovedette classe 300, la Cp 321 e la Cp 327, della Guardia Costiera. Al termine dell'operazione, le unità della Guardia Costiera si sono dirette verso il porto di Crotone dove, una volta giunte, hanno proceduto nella tarda mattinata allo sbarco dei migranti tratti in salvo.​

Roma

Immagine segnaposto

Il Generale di Corpo d’Armata Mario Buscemi Presidente di ASSOARMA in visita al Comando Generale

Immagine segnaposto

33° Rapporto Italia Eurispes: alla Guardia Costiera la fiducia di oltre 7 italiani su 10

Immagine segnaposto

L’ Ammiraglio Pettorino incontra il Presidente onorario del CISM, Generale Gola

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale incontra l’Amministratore delegato di SOGEI Spa