​Si è tenuta, lo scorso 24 novembre, la cerimonia di passaggio di consegne alla Capitaneria di porto della Spezia; dopo due anni di comando, il Capitano di Vascello Francesco Tomas ha passato il testimone al Capitano di Vascello Massimo Seno.

La cerimonia solenne, alla quale ha presenziato - in rappresentanza del Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo Vincenzo Melone – il Contrammiraglio Giuseppe Tarzia, ha visto presenti, tra gli altri, il Comandante del Comando Marittimo Nord, Ammiraglio di Divisione Giorgio Lazio, il Vicepresidente della 13ª Commissione permanente (Territorio, ambiente, beni ambientali), Senatore Massimo Caleo, il Prefetto della Spezia, Dott. Antonio Lucio Garufi, il Vescovo della Diocesi della Spezia, Sarzana e Brugnato, Mons. Luigi Ernesto Palletti, l'Assessore Regionale alle Infrastrutture, Giacomo Raul Gianpedrone, e tutte le più alte autorità civili e militari della Provincia.

Tra gli ospiti anche il Decano del Corpo, l'Ammiraglio Ispettore Capo Luigi Romani, Comandante Generale dal 1982 al 1986, che ha ricordato l'importanza del passato da cui le Capitanerie di porto provengono e traggono forza, in un'ottica di miglioramento ed innovazione nel rispetto della tradizione.

Nel corso della cerimonia il Comandante cedente ha voluto evidenziare come, in questi anni, la Capitaneria di porto della Spezia abbia saputo guadagnarsi "la fiducia della sua comunità facendo la cosa più semplice, ma al tempo stesso la più complessa: esercitare le proprie funzioni, rispettando quelle altrui". Successivamente, il Comandante accettante, nella sua allocuzione di saluto, si è detto pronto ad assumere, con dedizione ed entusiasmo, il Comando, rivolgendo un saluto a tutte le Istituzioni, al cluster marittimo ed ai rappresentanti dei servizi tecnico nautici.

Al termine dell'evento ha preso la parola il Direttore Marittimo della Toscana, Contrammiraglio Giuseppe Tarzia, che, nell'augurare buon vento ad entrambi i Comandanti, ha sottolineato l'importanza e la peculiarità del Porto mercantile della Spezia e, in generale, di un Compartimento Marittimo connotato da caratteristiche uniche per la varietà degli interessi assegnati alla tutela del Corpo.

Nel corso della cerimonia è stato eseguito l'inno della Guardia Costiera "Angeli del mare".


29/11/2017 La Spezia Eventi

​Si è tenuta, lo scorso 24 novembre, la cerimonia di passaggio di consegne alla Capitaneria di porto della Spezia; dopo due anni di comando, il Capitano di Vascello Francesco Tomas ha passato il testimone al Capitano di Vascello Massimo Seno.

La cerimonia solenne, alla quale ha presenziato - in rappresentanza del Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo Vincenzo Melone – il Contrammiraglio Giuseppe Tarzia, ha visto presenti, tra gli altri, il Comandante del Comando Marittimo Nord, Ammiraglio di Divisione Giorgio Lazio, il Vicepresidente della 13ª Commissione permanente (Territorio, ambiente, beni ambientali), Senatore Massimo Caleo, il Prefetto della Spezia, Dott. Antonio Lucio Garufi, il Vescovo della Diocesi della Spezia, Sarzana e Brugnato, Mons. Luigi Ernesto Palletti, l'Assessore Regionale alle Infrastrutture, Giacomo Raul Gianpedrone, e tutte le più alte autorità civili e militari della Provincia.

Tra gli ospiti anche il Decano del Corpo, l'Ammiraglio Ispettore Capo Luigi Romani, Comandante Generale dal 1982 al 1986, che ha ricordato l'importanza del passato da cui le Capitanerie di porto provengono e traggono forza, in un'ottica di miglioramento ed innovazione nel rispetto della tradizione.

Nel corso della cerimonia il Comandante cedente ha voluto evidenziare come, in questi anni, la Capitaneria di porto della Spezia abbia saputo guadagnarsi "la fiducia della sua comunità facendo la cosa più semplice, ma al tempo stesso la più complessa: esercitare le proprie funzioni, rispettando quelle altrui". Successivamente, il Comandante accettante, nella sua allocuzione di saluto, si è detto pronto ad assumere, con dedizione ed entusiasmo, il Comando, rivolgendo un saluto a tutte le Istituzioni, al cluster marittimo ed ai rappresentanti dei servizi tecnico nautici.

Al termine dell'evento ha preso la parola il Direttore Marittimo della Toscana, Contrammiraglio Giuseppe Tarzia, che, nell'augurare buon vento ad entrambi i Comandanti, ha sottolineato l'importanza e la peculiarità del Porto mercantile della Spezia e, in generale, di un Compartimento Marittimo connotato da caratteristiche uniche per la varietà degli interessi assegnati alla tutela del Corpo.

Nel corso della cerimonia è stato eseguito l'inno della Guardia Costiera "Angeli del mare".


Eventi

Immagine segnaposto

Visita del Comandante Generale al Compartimento marittimo di Salerno

Immagine segnaposto

Inaugurato pontile a Silvi Marina: sinergia tra Guardia Costiera, Area Marina Protetta e Amministrazioni Comunali

Immagine segnaposto

L’Ammiraglio Pettorino incontra la figlia del Comandante del piroscafo Santa Lucia

Immagine segnaposto

San Foca: inaugurata la terrazza “Tutti al mare!” per persone diversamente abili con la collaborazione della Guardia Costiera di San Foca

La Spezia

Immagine segnaposto

Capitaneria di Porto della Spezia: premiata con il “Propeller Award 2018”

Immagine segnaposto

La Spezia: visita del Comandante Generale delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera. Tributati due encomi solenni.

Immagine segnaposto

Il Decano della Guardia Costiera visita la Capitaneria di porto della Spezia