Lo scorso lunedì, 7 novembre, a Londra, nel corso dell'assemblea plenaria del Comitato MSC riunitosi presso l'IMO, alla presenza di una significativa platea composta dai rappresentanti degli Stati membri, il Capo del Reparto VI - Sicurezza della Navigazione e Marittima del Comando Generale, Ammiraglio Ispettore (CP) Luigi GIARDINO, ha tenuto una presentazione incentrata sulle competenze e sul ruolo della Guardia Costiera italiana in materia di maritime security.


Ad introdurlo, prima l'Ambasciatrice francese - Dott.ssa Geneviève JEAN-VAN ROSSUM e, a seguire, la direttrice della Maritime Safety Division at IMO - Dott.ssa Heike DEGGIM, in rappresentanza del Segretario Generale IMO.


Altamente seguito l'intervento dell'Ammiraglio Giardino, al quale sono state poi poste diverse domande di approfondimento e sviluppo della tematica trattata a beneficio degli astanti; tra queste, in particolare, quella promossa dal Direttore generale IMSO, Mr. Moin AHMED, sul sistema LRIT (Long Range Identification and Tracking) di identificazione e tracciamento a lungo raggio delle navi, e sull'iter di implementazione della normativa vigente e delle verifiche sugli apparati. Tematica, questa, che trova risposta nella competenza del Corpo in materia di sicurezza della navigazione e nella sua costante e qualificata partecipazione a tutti i sottocomitati IMO ed, appunto, al comitato MSC, con la puntuale attività di controllo che il Reparto III - Piani e operazioni del Comando Generale - attraverso la propria Centrale Operativa - porta avanti in maniera strutturata, ponendo l'Organizzazione italiana tra quella maggiormente virtuose e attive in materia di controllo e segnalamento di avarie e/o mancata trasmissione degli apparati.


Impostazione di lavoro, quella della Guardia Costiera italiana, oggetto peraltro di ulteriore interesse suscitato nei rappresentati dell'IMSO (International Mobile Satellite Organization), dell'Economic and Trade Office di Hong Kong, e dei rappresentanti della Repubblica di Angola, Cook Island nonché Tailandia e Università del Vietnam.



08/11/2022 Londra Eventi Attività

Lo scorso lunedì, 7 novembre, a Londra, nel corso dell'assemblea plenaria del Comitato MSC riunitosi presso l'IMO, alla presenza di una significativa platea composta dai rappresentanti degli Stati membri, il Capo del Reparto VI - Sicurezza della Navigazione e Marittima del Comando Generale, Ammiraglio Ispettore (CP) Luigi GIARDINO, ha tenuto una presentazione incentrata sulle competenze e sul ruolo della Guardia Costiera italiana in materia di maritime security.


Ad introdurlo, prima l'Ambasciatrice francese - Dott.ssa Geneviève JEAN-VAN ROSSUM e, a seguire, la direttrice della Maritime Safety Division at IMO - Dott.ssa Heike DEGGIM, in rappresentanza del Segretario Generale IMO.


Altamente seguito l'intervento dell'Ammiraglio Giardino, al quale sono state poi poste diverse domande di approfondimento e sviluppo della tematica trattata a beneficio degli astanti; tra queste, in particolare, quella promossa dal Direttore generale IMSO, Mr. Moin AHMED, sul sistema LRIT (Long Range Identification and Tracking) di identificazione e tracciamento a lungo raggio delle navi, e sull'iter di implementazione della normativa vigente e delle verifiche sugli apparati. Tematica, questa, che trova risposta nella competenza del Corpo in materia di sicurezza della navigazione e nella sua costante e qualificata partecipazione a tutti i sottocomitati IMO ed, appunto, al comitato MSC, con la puntuale attività di controllo che il Reparto III - Piani e operazioni del Comando Generale - attraverso la propria Centrale Operativa - porta avanti in maniera strutturata, ponendo l'Organizzazione italiana tra quella maggiormente virtuose e attive in materia di controllo e segnalamento di avarie e/o mancata trasmissione degli apparati.


Impostazione di lavoro, quella della Guardia Costiera italiana, oggetto peraltro di ulteriore interesse suscitato nei rappresentati dell'IMSO (International Mobile Satellite Organization), dell'Economic and Trade Office di Hong Kong, e dei rappresentanti della Repubblica di Angola, Cook Island nonché Tailandia e Università del Vietnam.



Attività

Immagine segnaposto

Comando generale delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera e Autorità di Sistema portuale, da 30 anni insieme nei porti: a Roma un convegno per celebrare la legge di riforma portuale (1994-2024).

Immagine segnaposto

Il Prefetto Marittimo francese Boidevezi in visita al Comando Generale

Immagine segnaposto

Auguri natalizi al Comando Generale

Immagine segnaposto

Mare e portualità: il Ministro Salvini apre la prima riunione del Comitato di coordinamento EMSWe

Londra

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale a Londra per una serie di incontri istituzionali

Immagine segnaposto

A Londra la 101a sessione del comitato MSC

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale incontra il Segretario Generale dell'I.M.O. e l'Ambasciatore Italiano a Londra