​Nell'ambito dell'attività "Mare Sicuro 2019" la Direzione Marittima dell'Abruzzo, Molise ed Isole Tremiti, ha pianificato e svolto nella notte tra sabato 27 e domenica 28 luglio una specifica attività di prevenzione e repressione di tutte le fattispecie illecite poste in essere in violazione delle norme recanti la tutela del demanio marittimo, dell'ambiente marino e costiero. In tale quadro l'Autorità Marittima ha eseguito molteplici interventi sul litorale abruzzese.

Le attività operative, finalizzate al

ripristino della legalità in ordine alla libera fruizione degli arenili, sono state condotte con il dispiego di uomini e mezzi terrestri e navali e con il sorvolo di un velivolo ad ala rotante della componente aerea del Corpo delle Capitanerie di porto. L'operazione ha visto una prima fase di monitoraggio di tali fenomeni e dopo la pianificazione e definizione di modalità esecutive degli interventi.

La predetta attività ha portato alla ripulita di circa 3 km lineari del  litorale del Comune di Termoli su 4,5 km ispezionati ed al complessivo sequestro di circa 450 attrezzature balneari oltre alla contestazione di 4 processi verbali per un totale di €. 8.256. In tale operazione sono stati restituiti alla collettività circa 60 mila metri quadrati di spiaggia.

Le attività di controllo, in ambito Mare Sicuro,  continueranno lungo tutto il litorale nazionale nel corso dell'intera stagione estiva.

09/08/2019 PESCARA

​Nell'ambito dell'attività "Mare Sicuro 2019" la Direzione Marittima dell'Abruzzo, Molise ed Isole Tremiti, ha pianificato e svolto nella notte tra sabato 27 e domenica 28 luglio una specifica attività di prevenzione e repressione di tutte le fattispecie illecite poste in essere in violazione delle norme recanti la tutela del demanio marittimo, dell'ambiente marino e costiero. In tale quadro l'Autorità Marittima ha eseguito molteplici interventi sul litorale abruzzese.

Le attività operative, finalizzate al

ripristino della legalità in ordine alla libera fruizione degli arenili, sono state condotte con il dispiego di uomini e mezzi terrestri e navali e con il sorvolo di un velivolo ad ala rotante della componente aerea del Corpo delle Capitanerie di porto. L'operazione ha visto una prima fase di monitoraggio di tali fenomeni e dopo la pianificazione e definizione di modalità esecutive degli interventi.

La predetta attività ha portato alla ripulita di circa 3 km lineari del  litorale del Comune di Termoli su 4,5 km ispezionati ed al complessivo sequestro di circa 450 attrezzature balneari oltre alla contestazione di 4 processi verbali per un totale di €. 8.256. In tale operazione sono stati restituiti alla collettività circa 60 mila metri quadrati di spiaggia.

Le attività di controllo, in ambito Mare Sicuro,  continueranno lungo tutto il litorale nazionale nel corso dell'intera stagione estiva.

PESCARA

Immagine segnaposto

Cambio del comando della Direzione Marittima di Pescara alla presenza del Comandante Generale

Immagine segnaposto

Premio nazionale ambiente e legalità 2019: Legambiente premia la Capitaneria di porto di Pescara

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale riceve il premio “Delfino d’oro” a Pescara