Nella giornata dell'8 luglio, si è tenuta, presso la sede del Comando generale del Corpo delle Capitanerie di porto-Guardia costiera, l'Assemblea Ordinaria dei Soci del Comitato Nazionale del Welfare della Gente di Mare. L'Assemblea plenaria, tornata a svolgersi in presenza di tutti i soci, sebbene nel rispetto delle misure di distanziamento e di tutela previste, è stata co-presieduta dal Comandante generale Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, in qualità di Presidente del Comitato e dalla Dott.ssa Maria Teresa Di Matteo, Vice capo di Gabinetto del Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili e Direttore Generale per la Vigilanza sulle Autorità portuali, le infrastrutture portuali ed il trasporto marittimo e per vie d'acqua interne.

Nel corso della discussione e trattazione dei numerosi punti all'ordine del giorno, è emersa la puntuale e crescente attenzione e sensibilità del cluster marittimo nazionale nell'affrontare questioni afferenti il benessere e la tutela del personale navigante che approda nei porti nazionali, anche ricorrendo a principi e meccanismi di matrice solidaristica, da sempre patrimonio comune di che vive e lavora sul mare.

Sono stati, difatti, resi noti gli sviluppi dei recenti progetti dei Comitati Territoriali a favore dei marittimi che il Comitato Nazionale ha deciso di cofinanziare, proprio a sostegno delle locali realtà portuali che spesso incontrano anche difficoltà di natura economica nello sviluppare i loro piani di sostegno al personale marittimo proveniente dall'estero.

L'importante consesso, che si riunisce due volte l'anno, rappresenta un'opportunità di confronto e di sintesi sulle specifiche tematiche dell'intero comparto tecnico-nautico, logistico-portuale ed armatoriale nazionale, riunendo attorno al tavolo i principali attori dell'economia marittima italiana.

L'Assemblea è stata inoltre il momento in cui il Presidente del Comitato Nazionale, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, ha formalizzato il suo commiato dal Comitato a seguito della prossima cessazione dal servizio attivo. Visibilmente emozionato, ma soddisfatto degli esiti della riunione, ha salutato, al termine dell'incontro tutti i partecipanti e nel ringraziarli per la sempre dimostrata sensibilità verso il tema della solidarietà e della assistenza sociale, così come fortemente sollecitata nella Convenzione MLC 2006 di cui l'Italia è Governo Contraente, ha riconosciuto come il Comitato Nazionale, con i suoi membri che rappresentano l'Armamento italiano, i servizi tecnico nautici, le Autorità Portuali, i Comandanti  e Direttori di Macchina, costituisca un serbatoio di vere eccellenze che ha permesso di raggiungere, nonostante il periodo di assoluta emergenza tutt'ora in corso, risultati lusinghieri a favore dell'utenza che del mare e dal mare trae la propria fonte di sostentamento e di svago.

La Presidenza sarà assunta "ad interim", a partire dal prossimo 25 luglio, dal vice presidente, Avv.to Umberto Masucci, a cui spetterà il compito di traghettare il Comitato Nazionale fino alla prossima Assemblea di dicembre, allorquando si nominerà il nuovo Presidente.

L'Avv.to Masucci ha, infine, donato all'Ammiraglio Pettorino il crest commemorativo The International Propeller Clubs, dedicando all'Ammiraglio espressioni di stima, amicizia e ringraziamento da parte dell'intero cluster marittimo-portuale.

L'Ammiraglio Pettorino ha ricordato, nell'occasione, la lungimiranza del compianto Comandante generale Ammiraglio Raimondo Pollastrini, che tanto si spese, sin dal 2006, per la costituzione del Welfare della gente di mare, nelle more di una dedicata normativa di settore in applicazione della convenzione ILO-MLC-2006, che sarebbe intervenuta negli anni a venire.



09/07/2021 Roma Eventi Attività

Nella giornata dell'8 luglio, si è tenuta, presso la sede del Comando generale del Corpo delle Capitanerie di porto-Guardia costiera, l'Assemblea Ordinaria dei Soci del Comitato Nazionale del Welfare della Gente di Mare. L'Assemblea plenaria, tornata a svolgersi in presenza di tutti i soci, sebbene nel rispetto delle misure di distanziamento e di tutela previste, è stata co-presieduta dal Comandante generale Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, in qualità di Presidente del Comitato e dalla Dott.ssa Maria Teresa Di Matteo, Vice capo di Gabinetto del Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili e Direttore Generale per la Vigilanza sulle Autorità portuali, le infrastrutture portuali ed il trasporto marittimo e per vie d'acqua interne.

Nel corso della discussione e trattazione dei numerosi punti all'ordine del giorno, è emersa la puntuale e crescente attenzione e sensibilità del cluster marittimo nazionale nell'affrontare questioni afferenti il benessere e la tutela del personale navigante che approda nei porti nazionali, anche ricorrendo a principi e meccanismi di matrice solidaristica, da sempre patrimonio comune di che vive e lavora sul mare.

Sono stati, difatti, resi noti gli sviluppi dei recenti progetti dei Comitati Territoriali a favore dei marittimi che il Comitato Nazionale ha deciso di cofinanziare, proprio a sostegno delle locali realtà portuali che spesso incontrano anche difficoltà di natura economica nello sviluppare i loro piani di sostegno al personale marittimo proveniente dall'estero.

L'importante consesso, che si riunisce due volte l'anno, rappresenta un'opportunità di confronto e di sintesi sulle specifiche tematiche dell'intero comparto tecnico-nautico, logistico-portuale ed armatoriale nazionale, riunendo attorno al tavolo i principali attori dell'economia marittima italiana.

L'Assemblea è stata inoltre il momento in cui il Presidente del Comitato Nazionale, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, ha formalizzato il suo commiato dal Comitato a seguito della prossima cessazione dal servizio attivo. Visibilmente emozionato, ma soddisfatto degli esiti della riunione, ha salutato, al termine dell'incontro tutti i partecipanti e nel ringraziarli per la sempre dimostrata sensibilità verso il tema della solidarietà e della assistenza sociale, così come fortemente sollecitata nella Convenzione MLC 2006 di cui l'Italia è Governo Contraente, ha riconosciuto come il Comitato Nazionale, con i suoi membri che rappresentano l'Armamento italiano, i servizi tecnico nautici, le Autorità Portuali, i Comandanti  e Direttori di Macchina, costituisca un serbatoio di vere eccellenze che ha permesso di raggiungere, nonostante il periodo di assoluta emergenza tutt'ora in corso, risultati lusinghieri a favore dell'utenza che del mare e dal mare trae la propria fonte di sostentamento e di svago.

La Presidenza sarà assunta "ad interim", a partire dal prossimo 25 luglio, dal vice presidente, Avv.to Umberto Masucci, a cui spetterà il compito di traghettare il Comitato Nazionale fino alla prossima Assemblea di dicembre, allorquando si nominerà il nuovo Presidente.

L'Avv.to Masucci ha, infine, donato all'Ammiraglio Pettorino il crest commemorativo The International Propeller Clubs, dedicando all'Ammiraglio espressioni di stima, amicizia e ringraziamento da parte dell'intero cluster marittimo-portuale.

L'Ammiraglio Pettorino ha ricordato, nell'occasione, la lungimiranza del compianto Comandante generale Ammiraglio Raimondo Pollastrini, che tanto si spese, sin dal 2006, per la costituzione del Welfare della gente di mare, nelle more di una dedicata normativa di settore in applicazione della convenzione ILO-MLC-2006, che sarebbe intervenuta negli anni a venire.



Attività

Immagine segnaposto

Il Comandante generale della Guardia Costiera visita la Capitaneria di porto di Castellammare di Stabia

Immagine segnaposto

La Base Aeromobili di Sarzana celebra i 25 anni dalla sua fondazione

Immagine segnaposto

A Ponza la presentazione dei progetti editoriali per ricordare l'affondamento del piroscafo Santa Lucia

Immagine segnaposto

Stipulata una convenzione tra istituto Luce Cinecittà S.r.l. ed il Comando Generale delle Capitanerie di Porto

Roma

Immagine segnaposto

Guardia Costiera Operazione complessa «No driftnets» contro la pesca illegale

Immagine segnaposto

Cambio al vertice della Guardia Costiera: all’Ammiraglio Pettorino succede l’Ammiraglio Carlone

Immagine segnaposto

Stipulata una convenzione tra istituto Luce Cinecittà S.r.l. ed il Comando Generale delle Capitanerie di Porto

Immagine segnaposto

Celebrato oggi a Roma il 156° anniversario dell'istituzione del Corpo delle Capitanerie di Porto