51 anni fa si consumava una delle pagine più tragiche ed eroiche della storia del mare. Il 9 aprile del 1970 una burrasca di eccezionale violenza investe il porto di Genova e la London Valour, nave mercantile da 26.000 tonnellate, impatta violentemente contro la scogliera del porto spezzandosi in due.

Eroico l'intervento del Tenente di Vascello Giuseppe Telmon che, al comando della CP 233, riesce a trarre in salvo 26 persone dell'equipaggio.

Con lui, a sfidare la furia del mare, anche un elicottero dei Vigili del Fuoco e tutti i mezzi navali disponibili, uniti nel disperato tentativo di salvare quante più vite possibili.

Queste drammatiche pagine di storia sono oggi ricordate nel libro "Il giorno del diavolo – Il naufragio della London Valour", scritto dal giornalista Maurizio Piccirilli con la prefazione del Sindaco di Genova  Marco Bucci, che si inserisce nella Collana "Storie di Mare" curata dall'Ufficio Comunicazione del Comando Generale della Guardia Costiera e pubblicata dalle Edizioni All Around.

L'Ammiraglio Giovanni Pettorino, Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto, così ricorda quel giorno di "tragedia ed eroismo" di 51 anni fa.

09/04/2021 Roma Eventi Attività

51 anni fa si consumava una delle pagine più tragiche ed eroiche della storia del mare. Il 9 aprile del 1970 una burrasca di eccezionale violenza investe il porto di Genova e la London Valour, nave mercantile da 26.000 tonnellate, impatta violentemente contro la scogliera del porto spezzandosi in due.

Eroico l'intervento del Tenente di Vascello Giuseppe Telmon che, al comando della CP 233, riesce a trarre in salvo 26 persone dell'equipaggio.

Con lui, a sfidare la furia del mare, anche un elicottero dei Vigili del Fuoco e tutti i mezzi navali disponibili, uniti nel disperato tentativo di salvare quante più vite possibili.

Queste drammatiche pagine di storia sono oggi ricordate nel libro "Il giorno del diavolo – Il naufragio della London Valour", scritto dal giornalista Maurizio Piccirilli con la prefazione del Sindaco di Genova  Marco Bucci, che si inserisce nella Collana "Storie di Mare" curata dall'Ufficio Comunicazione del Comando Generale della Guardia Costiera e pubblicata dalle Edizioni All Around.

L'Ammiraglio Giovanni Pettorino, Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto, così ricorda quel giorno di "tragedia ed eroismo" di 51 anni fa.

Attività

Immagine segnaposto

Il Generale di Corpo d’Armata Mario Buscemi Presidente di ASSOARMA in visita al Comando Generale

Immagine segnaposto

Il Vice Ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, On. Alessandro Morelli, visita la Capitaneria di porto di Catania sede della Direzione Marittima della Sicilia orientale

Immagine segnaposto

33° Rapporto Italia Eurispes: alla Guardia Costiera la fiducia di oltre 7 italiani su 10

Immagine segnaposto

L’Onorevole Alessandro Morelli, Vice Ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, visita la Capitaneria di porto - Autorità marittima dello Stretto di Messina​

Roma

Immagine segnaposto

Il Generale di Corpo d’Armata Mario Buscemi Presidente di ASSOARMA in visita al Comando Generale

Immagine segnaposto

33° Rapporto Italia Eurispes: alla Guardia Costiera la fiducia di oltre 7 italiani su 10

Immagine segnaposto

L’ Ammiraglio Pettorino incontra il Presidente onorario del CISM, Generale Gola

Immagine segnaposto

Il Comandante Generale incontra l’Amministratore delegato di SOGEI Spa