Si è recentemente concluso, presso il Centro di formazione specialistica VTMIS ed attività operative di Messina, il 1° Modulo navale di altura rivolto ad un'aliquota di 14 Militari del Ruolo Sergenti con il grado di 2°C° Scelto.

Tale attività formativa, nata da un'approfondita analisi di fattibilità che ha permesso di rivisitare ed ampliare i requisiti per l'accesso all'abilitazione per la conduzione delle unità di altura,  scaturisce dall'esigenza di fornire una risposta concreta alle crescenti esigenze operative, all'incremento delle unità navali del Corpo destinate a tale tipo di navigazione, nonché alle modifiche ordinamentali relative al reclutamento ed impiego dei Marescialli del Corpo.

Obiettivo del Corso è stato infatti quello di consentire al personale, di comprovata esperienza professionale, di effettuare un'intensa attività addestrativa a bordo delle principali unità di altura attualmente nella disponibilità del Corpo (400, 200, 300 e 800) nonché di ricevere un aggiornamento sui principali compiti istituzionali attribuiti alla Guardia Costiera (SAR, Pesca e Ambiente) mediante l'erogazione di moduli teorici-professionali.

In chiusura di Modulo Navale i frequentatori hanno avuto modo di incontrare il Capo Reparto personale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Nunzio Martello, che ha dettato loro le linee di indirizzo da seguire nell'assolvimento del futuro delicato incarico.

11/07/2019 Messina Attività Eventi Corsi di formazione

Si è recentemente concluso, presso il Centro di formazione specialistica VTMIS ed attività operative di Messina, il 1° Modulo navale di altura rivolto ad un'aliquota di 14 Militari del Ruolo Sergenti con il grado di 2°C° Scelto.

Tale attività formativa, nata da un'approfondita analisi di fattibilità che ha permesso di rivisitare ed ampliare i requisiti per l'accesso all'abilitazione per la conduzione delle unità di altura,  scaturisce dall'esigenza di fornire una risposta concreta alle crescenti esigenze operative, all'incremento delle unità navali del Corpo destinate a tale tipo di navigazione, nonché alle modifiche ordinamentali relative al reclutamento ed impiego dei Marescialli del Corpo.

Obiettivo del Corso è stato infatti quello di consentire al personale, di comprovata esperienza professionale, di effettuare un'intensa attività addestrativa a bordo delle principali unità di altura attualmente nella disponibilità del Corpo (400, 200, 300 e 800) nonché di ricevere un aggiornamento sui principali compiti istituzionali attribuiti alla Guardia Costiera (SAR, Pesca e Ambiente) mediante l'erogazione di moduli teorici-professionali.

In chiusura di Modulo Navale i frequentatori hanno avuto modo di incontrare il Capo Reparto personale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Nunzio Martello, che ha dettato loro le linee di indirizzo da seguire nell'assolvimento del futuro delicato incarico.

Corsi di formazione

Immagine segnaposto

Corso di formazione in tecniche di polizia giudiziaria ed investigazione

Messina

Immagine segnaposto

A Messina, il varo tecnico della nuova nave "R. Aringhieri" della Guardia Costiera

Immagine segnaposto

L’Onorevole Alessandro Morelli, Vice Ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, visita la Capitaneria di porto - Autorità marittima dello Stretto di Messina​

Immagine segnaposto

Varata a Messina Nave CP420 "Natale De Grazia"

Immagine segnaposto

Comunicato stampa 12 dicembre 2020