Sono 580 i migranti tratti in salvo nella giornata di oggi nel Mediterraneo Centrale in 5 diverse operazioni di soccorso coordinate dalla Centrale Operativa della Guardia Costiera a Roma, del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Durante le operazioni di soccorso, tutte avvenute in presenza di difficili condizioni meteomarine, è stato recuperato anche un corpo privo di vita.

I migranti, che si trovavano a bordo di 4 gommoni, di cui uno semiaffondato, ed una imbarcazione in legno, sono stati soccorsi dalle unità della Guardia Costiera CP326 e CP801, dalla Nave TOPAZ RESPONDER della ONG MOAS e dalla Nave Enterprise inserita nel dispositivo EUNAVFORMED

16/11/2016 Roma

Sono 580 i migranti tratti in salvo nella giornata di oggi nel Mediterraneo Centrale in 5 diverse operazioni di soccorso coordinate dalla Centrale Operativa della Guardia Costiera a Roma, del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Durante le operazioni di soccorso, tutte avvenute in presenza di difficili condizioni meteomarine, è stato recuperato anche un corpo privo di vita.

I migranti, che si trovavano a bordo di 4 gommoni, di cui uno semiaffondato, ed una imbarcazione in legno, sono stati soccorsi dalle unità della Guardia Costiera CP326 e CP801, dalla Nave TOPAZ RESPONDER della ONG MOAS e dalla Nave Enterprise inserita nel dispositivo EUNAVFORMED

Roma

Immagine segnaposto

Il Direttore dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli Dott. Mineo in visita al Comando Generale

Immagine segnaposto

Guardia Costiera italiana: riconosciuto l'alto livello di eccellenza internazionale nel campo della sicurezza della navigazione

Immagine segnaposto

Guardia Costiera italiana: riconosciuto l’alto livello di eccellenza internazionale nel campo della sicurezza della navigazione

Immagine segnaposto

1989 - 2019: la Guardia Costiera celebra 30 anni di storia