Il porto di Santa Margherita Ligure, situato nel Tigullio, centro turistico e balneare della Riviera Ligure di Levante, era un tempo conosciuto col nome di "Port Napoléon". Ma partiamo dal principio.

In origine la località era conosciuta come "Pescino", perché abitata soprattutto da pescatori. Sino al X secolo fu oggetto di numerose incursioni saracene.

Nel 1229 la Repubblica Genovese sottomise il territorio, inglobandolo nella podesteria di Rapallo, del cui capitanato entrò a far parte nel 1608, assieme ad altri borghi e località del Tigullio occidentaleZoagli e media val Fontanabuona.

Prima dell'arrivo di Napoleone Bonaparte esistevano due borghi separati, che prendevano il nome delle rispettive parrocchie: San Giacomo e Santa Margherita. All'arrivo dell'ufficiale francese, i due borghi vennero uniti prendendo, in suo onore, il nome "Port Napoléon". Quest'ultimo ebbe però vita breve, in quanto, successivamente alla sconfitta di Napoleone Bonaparte, il Regno Sardo lo ribattezzò col nome di Santa Margherita di Rapallo, che diventerà, infine, Santa Margherita Ligure col Regno d'Italia.​


Per ulteriori info sulla storia di Santa Margherita Ligure e del suo Porto, è possibile visionare i siti sotto riportati:

  1. Portale Turistico Ufficiale del Comune di Santa Margherita Ligure​​;
  2. ​​Porto Cavour;
  3. La Gazzetta di Santa