Continuano serrate le attività per la difesa del cittadino e la tutela del consumatore da parte della Capitaneria di porto - Guardia Costiera di Roma, con specifico riferimento alla prevenzione ed alla repressione degli illeciti e delle frodi alimentari lungo tutta la filiera di commercializzazione dei prodotti ittici. Nella mattinata del 17 febbraio 2016 una squadra di personale della Capitaneria di Porto di Roma, sotto il coordinamento del Comandante Capitano di Vascello (CP) Fabrizio RATTO VAQUER, ha portato a termine un'operazione di controllo ai banchi vendita del prodotto ittico fresco e surgelato presso il mercato rionale di Via Trionfale a Roma e in un ristorante limitrofo. Le attività ispettive hanno riguardato le modalità di commercializzazione e messa in vendita dei prodotti ittici, con particolare riferimento alla corretta etichettatura e rintracciabilità degli stessi. A seguito dei predetti controlli, i militari della Capitaneria di Porto hanno accertato n. 1 infrazione in materia di rintracciabilità dei prodotti ittici, elevando, a carico del trasgressore € 1.500,00 di sanzione amministrativa. Gli accertamenti hanno inoltre interessato la specie ittica del tonno rosso, sottoposta a normative di vendita comunitarie e molto più restrittive, che hanno portato ad elevare, a carico del titolare dell'esercizio commerciale, n. 1 sanzione in materia di rintracciabilità per mancanza di documento BCD pari € 4.000,00 con conseguente sequestro di 20 kg di prodotto ittico .

http://edicola.iltempo.it/iltempo/books/160218iltempo/index.html#/17/

http://www.lavocedellazio.it/cronaca/14120-guardia-costiera-di-roma-capitaneria-di-porto-di-roma-controlli-sulla-filiera-della-pesca.html

http://www.iltempo.it/roma-capitale/2016/02/18/trionfale-1.1510256

http://www.ostiatv.it/fiumicino-blitz-al-mercato-e-ristorante-sequestrati-20-chili-di-tonno-rosso-0069058.html

17/02/2016 ROMA

Continuano serrate le attività per la difesa del cittadino e la tutela del consumatore da parte della Capitaneria di porto - Guardia Costiera di Roma, con specifico riferimento alla prevenzione ed alla repressione degli illeciti e delle frodi alimentari lungo tutta la filiera di commercializzazione dei prodotti ittici. Nella mattinata del 17 febbraio 2016 una squadra di personale della Capitaneria di Porto di Roma, sotto il coordinamento del Comandante Capitano di Vascello (CP) Fabrizio RATTO VAQUER, ha portato a termine un'operazione di controllo ai banchi vendita del prodotto ittico fresco e surgelato presso il mercato rionale di Via Trionfale a Roma e in un ristorante limitrofo. Le attività ispettive hanno riguardato le modalità di commercializzazione e messa in vendita dei prodotti ittici, con particolare riferimento alla corretta etichettatura e rintracciabilità degli stessi. A seguito dei predetti controlli, i militari della Capitaneria di Porto hanno accertato n. 1 infrazione in materia di rintracciabilità dei prodotti ittici, elevando, a carico del trasgressore € 1.500,00 di sanzione amministrativa. Gli accertamenti hanno inoltre interessato la specie ittica del tonno rosso, sottoposta a normative di vendita comunitarie e molto più restrittive, che hanno portato ad elevare, a carico del titolare dell'esercizio commerciale, n. 1 sanzione in materia di rintracciabilità per mancanza di documento BCD pari € 4.000,00 con conseguente sequestro di 20 kg di prodotto ittico .

http://edicola.iltempo.it/iltempo/books/160218iltempo/index.html#/17/

http://www.lavocedellazio.it/cronaca/14120-guardia-costiera-di-roma-capitaneria-di-porto-di-roma-controlli-sulla-filiera-della-pesca.html

http://www.iltempo.it/roma-capitale/2016/02/18/trionfale-1.1510256

http://www.ostiatv.it/fiumicino-blitz-al-mercato-e-ristorante-sequestrati-20-chili-di-tonno-rosso-0069058.html

ROMA

Immagine segnaposto

La scuola naviga verso il futuro

Immagine segnaposto

Operazione Mercato Globale

Immagine segnaposto

La Guardia Costiera sequestra un autolavaggio,una carrozzeria e alcuni locali di un cantiere

Immagine segnaposto

10.10. 2019 - La Capitaneria di Porto di Roma prosegue con la bonifica dei relitti abbandonati nel fiume Tevere