E' presto per fare un bilancio delle attività della Capitaneria di Porto di Roma ad appena due mesi dell'avvicendamento al Comando del Compartimento Marittimo di Roma. Numerosi tuttavia gli interventi ed i progetti per l'accertamento dei profili di legalità lungo il litorale romano che va da passo scuro fino a torre Astura ed all'interno del compartimento marittimo che copre buona parte della provincia di Roma e tutta la provincia di Rieti sotto gli aspetti marittimi (controlli in materia di commercializzazione del pescato, patenti nautiche, qualità delle acque e sicurezza della navigazione e della balneazione). Si ricorda tra l'altro la competenza della Capitaneria di Porto di Roma sulla navigazione marittima del Tevere dalla foce all'aeroporto dell'Urbe. Tra i progetti di rilievo della capitaneria di porto di Roma si segnala il percorso avviato con l'Autorità portuale di Civitavecchia-Fiumicino-Gaeta ed il comune di Fiumicino per la risoluzione di un'annosa questione, in modo da assicurare  al ceto peschereccio un'area portuale per l'ordinato ricovero delle reti ad ogni imbarcazione nonché un corretto sistema di ritiro rifiuti e specialmente lo smaltimento degli olii esausti, con un abbattimento dei costi altrimenti di difficili soluzione.

Con l'occasione si ricorda il numero blu 1530.

04/12/2015 fiumicino

E' presto per fare un bilancio delle attività della Capitaneria di Porto di Roma ad appena due mesi dell'avvicendamento al Comando del Compartimento Marittimo di Roma. Numerosi tuttavia gli interventi ed i progetti per l'accertamento dei profili di legalità lungo il litorale romano che va da passo scuro fino a torre Astura ed all'interno del compartimento marittimo che copre buona parte della provincia di Roma e tutta la provincia di Rieti sotto gli aspetti marittimi (controlli in materia di commercializzazione del pescato, patenti nautiche, qualità delle acque e sicurezza della navigazione e della balneazione). Si ricorda tra l'altro la competenza della Capitaneria di Porto di Roma sulla navigazione marittima del Tevere dalla foce all'aeroporto dell'Urbe. Tra i progetti di rilievo della capitaneria di porto di Roma si segnala il percorso avviato con l'Autorità portuale di Civitavecchia-Fiumicino-Gaeta ed il comune di Fiumicino per la risoluzione di un'annosa questione, in modo da assicurare  al ceto peschereccio un'area portuale per l'ordinato ricovero delle reti ad ogni imbarcazione nonché un corretto sistema di ritiro rifiuti e specialmente lo smaltimento degli olii esausti, con un abbattimento dei costi altrimenti di difficili soluzione.

Con l'occasione si ricorda il numero blu 1530.

fiumicino

Immagine segnaposto

Controlli in materia ambientale

Immagine segnaposto

Controlli in mare presso le piattaforme petrolifere della rada di Fiumicino

Immagine segnaposto

Soccorsa una imbarcazione da diporto in procinto di affondare

Immagine segnaposto

Controlli per emergenza sanitaria Covid-19