FONTE: RavennaToday       

Altre FONTI: Ravenna24ore



Giovedì è arrivata nel porto di Ravenna la nave della marina militare Galatea con 31 membri di equipaggio. L’unità, lunga 40 metri e assegnata alla base di La Spezia, è specializzata nella raccolta di dati e informazioni idrografiche. Il comandante della nave, come consuetudine, è stato ricevuto nella sede della Capitaneria di porto dal Comandante Pietro Ruberto e, nel corso dell’incontro, è avvenuto il tradizionale scambio di crest (emblema militare).

La nave, attualmente ormeggiata al lato nord del terminal crociere, ha posizionato uno strumento per la misurazione delle maree - che costituisce fonte di informazioni preziose e rilevanti dal punto di vista tecnico-nautico per ogni porto e in particolare per quello di Ravenna, e fino a lunedì effettuerà rilievi batimetrici nell’avamporto al fine di raccogliere dati aggiornati relativi all’attuale assetto dei fondali, soggetti a continuo mutamento per effetto degli agenti meteomarini. Tale intervento è quindi finalizzato a disporre di elementi e parametri indispensabili all’autorità marittima per determinare i pescaggi massimi delle navi ammesse a entrare in porto e, quindi, ogni valutazione connessa alla sicurezza della navigazione.

15/06/2018 Ravenna Eventi

FONTE: RavennaToday       

Altre FONTI: Ravenna24ore



Giovedì è arrivata nel porto di Ravenna la nave della marina militare Galatea con 31 membri di equipaggio. L’unità, lunga 40 metri e assegnata alla base di La Spezia, è specializzata nella raccolta di dati e informazioni idrografiche. Il comandante della nave, come consuetudine, è stato ricevuto nella sede della Capitaneria di porto dal Comandante Pietro Ruberto e, nel corso dell’incontro, è avvenuto il tradizionale scambio di crest (emblema militare).

La nave, attualmente ormeggiata al lato nord del terminal crociere, ha posizionato uno strumento per la misurazione delle maree - che costituisce fonte di informazioni preziose e rilevanti dal punto di vista tecnico-nautico per ogni porto e in particolare per quello di Ravenna, e fino a lunedì effettuerà rilievi batimetrici nell’avamporto al fine di raccogliere dati aggiornati relativi all’attuale assetto dei fondali, soggetti a continuo mutamento per effetto degli agenti meteomarini. Tale intervento è quindi finalizzato a disporre di elementi e parametri indispensabili all’autorità marittima per determinare i pescaggi massimi delle navi ammesse a entrare in porto e, quindi, ogni valutazione connessa alla sicurezza della navigazione.

Eventi

Immagine segnaposto

Passeggero infortunato su nave da crociera, interviene la Guardia Costiera di Ravenna e il personale medico del 118.

Immagine segnaposto

Guardia Costiera e Cestha: rilasciata in mare la tartaruga marina “Moby Dick”

Immagine segnaposto

Il Sindaco Massimo Medri ha incontrato i militari della Guardia costiera di Cervia.

Immagine segnaposto

Accordo operativo tra la Guardia Costiera e i Vigili del Fuoco dell’Emilia-Romagna

Ravenna

Immagine segnaposto

Passeggero infortunato su nave da crociera, interviene la Guardia Costiera di Ravenna e il personale medico del 118.

Immagine segnaposto

Guardia Costiera e Cestha: rilasciata in mare la tartaruga marina “Moby Dick”

Immagine segnaposto

Il Sindaco Massimo Medri ha incontrato i militari della Guardia costiera di Cervia.

Immagine segnaposto

Accordo operativo tra la Guardia Costiera e i Vigili del Fuoco dell’Emilia-Romagna