Oggi, 06.07.2015, alle ore 13.20, durante la manovra di ormeggio nel porto di Procida, la M/N Driade ha urtato con la poppa contro la banchina, procurandosi un taglio della lamiera sul lato dritto della stessa, al di sopra della linea di galleggiamento dell’unità,  quindi nella parte dello scafo non a diretto contatto con la superficie del mare.  Visto il danno procurato allo scafo, fermata la nave per i dovuti accertamenti da parte del Ufficio Circondariale Marittimo di Procida, la società ha provveduto ad interessare l’ente tecnico e la Capitaneria di Porto di Napoli, al fine di poter rientrare a Napoli in totale sicurezza, per i necessari interventi di ripristino.

Nel frattempo, le persone presenti a bordo, nr 183 passeggeri, nonché  nr. 33 veicoli,  provenienti da Ischia, sono stati fatti sbarcare a Procida e sotto il coordinamento dei militari dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Procida,  sono stati rindirizzati sulle altre unità dirette a Napoli/Pozzuoli ed in particolare sulla Motonave Fauno, che in navigazione da Ischia a Napoli, ha scalato in via straordinaria l’isola di Procida, proprio per permettere a coloro i quali erano rimasti in banchina, di rientrare in tempi brevi a terraferma.

Le cause che hanno portato all’urto sono al vaglio del Ufficio Circondariale Marittimo di Procida che sta eseguendo i dovuti accertamenti. Si precisa che, al momento, non sono stati registrati danni a persone o cose.

06/07/2015 Procida Eventi

Oggi, 06.07.2015, alle ore 13.20, durante la manovra di ormeggio nel porto di Procida, la M/N Driade ha urtato con la poppa contro la banchina, procurandosi un taglio della lamiera sul lato dritto della stessa, al di sopra della linea di galleggiamento dell’unità,  quindi nella parte dello scafo non a diretto contatto con la superficie del mare.  Visto il danno procurato allo scafo, fermata la nave per i dovuti accertamenti da parte del Ufficio Circondariale Marittimo di Procida, la società ha provveduto ad interessare l’ente tecnico e la Capitaneria di Porto di Napoli, al fine di poter rientrare a Napoli in totale sicurezza, per i necessari interventi di ripristino.

Nel frattempo, le persone presenti a bordo, nr 183 passeggeri, nonché  nr. 33 veicoli,  provenienti da Ischia, sono stati fatti sbarcare a Procida e sotto il coordinamento dei militari dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Procida,  sono stati rindirizzati sulle altre unità dirette a Napoli/Pozzuoli ed in particolare sulla Motonave Fauno, che in navigazione da Ischia a Napoli, ha scalato in via straordinaria l’isola di Procida, proprio per permettere a coloro i quali erano rimasti in banchina, di rientrare in tempi brevi a terraferma.

Le cause che hanno portato all’urto sono al vaglio del Ufficio Circondariale Marittimo di Procida che sta eseguendo i dovuti accertamenti. Si precisa che, al momento, non sono stati registrati danni a persone o cose.

Eventi

Immagine segnaposto

Spettacolare inseguimento via mare tra Formia e Procida